Salta il menu

Villaggio Leumann

Panoramica

Verso la fine del XIX secolo, l’ingegnere Pietro Fenoglio, progetta e crea il Villaggio Leumann, che viene edificato sulla base di un cotonificio dello stesso nome, situato in una zona di campagna che offre uniche opportunità per l’installazione dell’opificio. Questo villaggio, caratterizzato da un’assoluta autonomia, si estende ai servizi quali un convitto per giovani operaie, un edificio per i bagni, un albergo, un’infermeria, un ufficio postale, una stazionetta ferroviaria, un asilo nido, una scuola materna e elementare, una chiesa, un circolo per i dipendenti, uno spaccio alimentare. Il complesso è all’origine della Borgata Leumann, frazione del Comune di Collegno, nella cui fabbrica si operano lavorazioni di tessitura, tintura e finissaggio dal 1875 fino al 1972. È in quest’ultimo anno, infatti, che la fabbrica è costretta a chiudere, a causa di una grave crisi del settore tessile, nonostante la produzione non venga del tutto arrestata, ma ridotta fino al 2007.
Di conseguenza il Comune di Collegno ha acquistato il villaggio con l’intento di preservarlo. Oggi si presenta come un rilevante documento urbanistico, storico e architettonico, le cui case sono abitate e le strutture di servizio continuano ad essere utilizzate, anche se in maniera differente rispetto al passato: in particolare il convitto ospita una biblioteca civica, l’albergo due associazioni, la stazionetta un CTS che offre servizi di informazione turistica, mentre il locale dei bagni è sede di un centro anziani. Lo stesso vale per l’ufficio postale, la scuola e la chiesa.
L’Ecomuseo che copre l’intera area del Villaggio Leumann è il risultato di questo intenso lavoro volto alla conservazione del sito.
Villaggio Leumann
C.so Francia, 345, 10093 Collegno TO, Italia
Chiama +390114159543 Sito Web

Ti potrebbe interessare

UNESCO
Torino e le sontuose residenze dei Savoia

Torino e le sontuose residenze dei Savoia

Cammini
Outdoor e natura 4 stagioni: il Piemonte è l’esperienza che non ti aspetti

Outdoor e natura 4 stagioni: il Piemonte è l’esperienza che non ti aspetti

Arte e cultura
Reggia di Venaria Reale - Venaria Reale, Piemonte. Photo by: Dario Fusaro

Arte e natura nel giardino sabaudo: la Venaria Reale

Arte e cultura
Mole Antonelliana - Torino, Piemonte

Piemonte, la regione che non annoia mai tra natura e storia

Cicloturismo
Torino a pedali, alla lenta scoperta di una città di charme

Torino a pedali, alla lenta scoperta di una città di charme

Arte e cultura
torino sostenibilita

Torino trasforma la sostenibilità in arte

Teatro
Teatro Regio - Torino, Piemonte

Il Teatro Regio di Torino: tesoro sabaudo dal design d’avanguardia

UNESCO
Ivrea, la città Industriale con l'attenzione al benessere cittadino

Ivrea, la città Industriale con l'attenzione al benessere cittadino

Divertimento
A Zoom, l’Africa e l’Asia dietro un vetro

A Zoom, l’Africa e l’Asia dietro un vetro

Cicloturismo
Val di Susa - Piemonte

Piemonte su due ruote: il Bike Park di Sauze d’Oulx

Montagna
Montagne innevate vicino Torino

In montagna vicino a Torino: ecco dove andare

Natura
Inverno detox: mille modi per vivere la montagna in Piemonte

Inverno detox: mille modi per vivere la montagna in Piemonte

Cicloturismo
Pedalare nel cuore antico del Piemonte

Pedalare nel cuore antico del Piemonte

Cicloturismo
Palazzina di Caccia di Stupinigi

Un percorso e mille mondi diversi. La meraviglia di attraversare il Piemonte in bicicletta

Tour e esperienze
671925914

Piemonte, in cammino tra sacralità e natura

Natura
I vigneti terrazzati di Carema: paesaggio unico e un vino imperdibile

I vigneti terrazzati di Carema: paesaggio unico e un vino imperdibile

Montagna
La Val di Susa e i suoi paesi

La Val di Susa e i suoi paesi

Montagna
Sulle Alpi Torinesi: Vialattea e Bardonecchia

Sulle Alpi Torinesi: Vialattea e Bardonecchia

Enogastronomia
Cioccolato

Torino e la tradizione del cioccolato

Cammini
Sentiero CAI Piemonte: Settimo Vittone – Montalto Dora

Sentiero CAI Piemonte: Settimo Vittone – Montalto Dora

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.