Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Cicloturismo

Giro d'Italia

Tappa 19 | Marano Lagunare - Santuario di Castelmonte

Durata
1 giorno
Difficoltà
Difficile
Periodo migliore

Maggio, Giugno, Luglio

Dall’abbraccio tra il mare e la terraferma nasce la palude. Dall’incontro tra il passato e il presente la meraviglia. Ecco allora un itinerario ciclistico che non è solo un’occasione di viaggio, ma anche una love story. Dunque, preparatevi a pedalare e a perdere la testa.

 

Un compendio della natura

Direste mai che i canneti sono sempre più rari e preziosi? È così, e uno dei più estesi si trova qui, nella Riserva Naturale Foci dello Stella, un’area protetta di circa 1.377 ettari tra la terraferma e il Mare Adriatico. Un luogo reso ancora più speciale dalla presenza di diverse specie di uccelli rari, tra cui l’airone rosso, il cigno reale e il falco di palude. Risalendo verso Nord, il percorso s’inoltra nella Bassa Friulana, una pianura alluvionale caratterizzata da una vasta rete idrica, a cui contribuiscono fiumi come il Tagliamento, l’Isonzo e la Livenza. Infine, il Parco Naturale delle Prealpi Giulie, con il Monte Canin che svetta dall’alto dei suoi 2587 metri al confine tra la provincia di Udine e la Slovenia: sullo sfondo ci sono valli verdissime, incise da cascate e corsi d’acqua turbolenti.

 

In sella attraverso il Friuli Venezia Giulia

Dalla costa Adriatica rotta verso Nord, per girare intorno alla città di Udine e ridiscendere lungo il fiume Torre con destinazione le Prealpi Giulie. In questo tracciato ispirato in parte alla tappa numero diciannove del Giro d’Italia 2022 c’è tutto: il mare e la montagna, la natura e la storia, l’impresa sportiva e la spiritualità. A dimostrazione che la bicicletta, oltre che un mezzo di viaggio, può essere un amplificatore di esperienze e ricordi da portare a casa. Pronti a partire?

Nel santuario del birdwatching

giro d italia 19 marano lagunare

Resto qui o parto? La domanda ci sta tutta, con il via da un luogo incantevole e sospeso nel tempo come Marano Lagunare. Presidio militare quando era sotto la Repubblica di Venezia, borgo di pescatori nell’Ottocento, gioiello turistico oggi: è questa, in sintesi, la storia di questo delizioso paesino tra Lignano Sabbiadoro e la laguna di Grado, che nella sua architettura ricorda tantissimo la Serenissima. Il centro storico è un groviglio di casette colorate, calli, piazzette e costruzioni che fanno bella mostra di bassorilievi, volti di pietra e stemmi. Ma a un passo da qui c’è un’altra meraviglia: la Riserva Naturale Foci dello Stella, che si può raggiungere solo via barca. E ne vale la pena, perché si tratta di un paradiso naturalistico del birdwatching: tra il fitto canneto si possono avvistare aironi rossi, falchi di palude e diversi passeriformi. Addentrandosi nella foce del fiume, poi, si può visitare un villaggio di casoni, le costruzioni di canna e legno destinate ai pescatori. Sono tutte orientate verso ovest, per trovare riparo dai venti di bora e tramontana.

Nel santuario della storia

giro d italia 19 ponte del diavolo

Saliti in sella è subito il momento di dare le spalle al mare. Il tracciato punta infatti versa Nord, attraversando la Bassa Pianura Friulana su strade pianeggianti e prive di ostacoli. Da segnalare il passaggio da Mortegnano, con il suo campanile da record (113 metri di altezza, il più alto d’Italia), e quello da Fagagna, dove fermarsi per visitare il Museo Cjase Cocel: un’antica abitazione rurale in cui si racconta la vita quotidiana dei contadini friulani dalla fine dell’Ottocento alla metà del Novecento. Arrivati a Tarcento, vi suggeriamo di virare di nuovo in direzione Sud, costeggiando il fiume Torre, che scavallerete subito dopo il comune di Zompitta, per pedalare in direzione di Cividale del Friuli. Una fermata obbligata, perché qui si è fatta la storia.  Fondata da Giulio Cesare con il nome di Forum Iulii, nel 568 d.C. è diventata il primo ducato longobardo in Italia, come testimonia una straordinaria architettura perfettamente conservata: il Tempietto Longobardo inserito nel sito Unesco I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.). Prima di ripartire, passate da un altro luogo-simbolo di Cividale: il Ponte del Diavolo, costruito a partire dal 1442, con le due mastodontiche arcate di pietra che scavalcano il fiume Natisone.

Nel santuario dedicato alla Madonna

giro d italia 19 castelmonte

La parte finale di questo itinerario è una lunga salita che da Cividale del Friuli si arrampica in direzione del Santuario di Castelmonte, nel comune di Prepotto. Preparatevi ad affrontare un tratto piuttosto impegnativo, lungo 9 chilometri con pendenze che in alcuni punti toccano il 15 per cento. Sarete premiati con l’arrivo in uno dei santuari mariani più antichi del Nord-Italia che, però, in origine era tutt’altro: una postazione militare romana. Quello che segue è avvolto dalla leggenda. L’ipotesi più accreditata è che il luogo di culto fu fondato da alcuni soldati romani cristiani della guarnigione di Cividale o da un gruppo di contadini che si erano rifugiati sulla cima del monte per sfuggire ai barbari venuti da Est. Fatto sta che il santuario merita una visita accurata. La statua della Madonna col Bambino, realizzata intorno alla metà del 1400 in pietra calcarea dipinta e del peso di oltre quattro quintali, è un’opera d’arte che non si dimentica.

A cura della redazione di RCS Sport

Sport

Ski area di Tarvisio, un eden per gli sport alpini al confine con Austria e Slovenia

Sport
Canyoning-Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia, canyoning tra i solchi della storia

Divertimento
Trieste Adventure Park- Friuli Venezia Giulia

Friuli Venezia Giulia: al Trieste adventure park la vacanza è in quota (su un albero)

Sport
vivere la barcolana a trieste con i bambini

Vivere la Barcolana a Trieste con i bambini: tutte le esperienze fuori dal comune

Magazine

Storia, natura e tradizione: il Friuli Venezia Giulia in bicicletta

Sport

100 anni (e più) di ciclismo italiano: i luoghi da non dimenticare

Magazine

Canyoning, nel cuore della terra

Enogastronomia
Agriturismi - Friuli Venezia Giulia

Friuli Venezia Giulia, Monrupino: la vita rurale nel Carso

Arte & Cultura

Ai Giardini Pubblici di Gorizia, sulle tracce degli eroi della Grande Guerra

Arte & Cultura
534209328

Aquileia tra i fasti romani e i segni del Cristianesimo

Divertimento
Aquasplash - Friuli Venezia Giulia

Aquasplash di Lignano Sabbiadoro, l’alternativa friulana all’ombrellone, tra adrenalina e relax

Spiritualità

Il Santuario del Monte Grisa a Trieste, simbolo di pace e amicizia fra Occidente e Oriente

Magazine

In Friuli Venezia Giulia sugli sci

Enogastronomia

Tour tra i vigneti e resort di lusso più belli del Friuli Venezia Giulia: lusso, relax e gusto

Arte & Cultura

Luoghi di potere dei Longobardi alla scoperta delle nostre origini

Arte & Cultura

Le Opere di difesa veneziane, avamposti della repubblica di Venezia

Magazine

Friuli Venezia Giulia da vedere e da vivere

Natura
Spiaggia di Grado

La spiaggia di Grado: mare, sole e un clima imperiale

Magazine

5 Parchi Nazionali nel Nord Italia tra sport e relax