Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Tra vino e paessaggi patrimonio UNESCO

La ricchezza e l’unicità vinicola italiana sono note in tutto il mondo. Basti pensare che alcune zone di produzione hanno ottenuto il riconoscimento di Patrimonio UNESCO. Come i Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato; le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene e la vite ad alberello di Pantelleria. Ma, anche al di là di queste incredibili eccellenze, l’offerta enoturistica italiana è davvero immensa. 

Le esperienze imperdibili

Dalla Toscana al Piemonte, dal Trentino-Alto Adige, passando per il Friuli Venezia Giulia, fino alla Campania, le regioni e i territori italiani le cui colline sono ricoperte da filari e vigneti sono tanti e tutti da scoprire.

Come? Il mondo del vino si sta arricchendo di sempre più esperienze. Alle classiche visite con degustazione in cantina, si aggiunge sempre più spesso la possibilità di rilassarsi in un Wine Resort. È il caso del Castello di Spessa nel Collio Goriziano in Friuli, dove si dorme in sontuose sale dell’antico castello o in stanze country chic nelle dépendance.

Oppure, i più avventurosi, potrebbero esplorare i filari immersi in una cornice di alta a bordo di un 4x4, unendo così il brivido del fuoristrada ai meravigliosi paesaggi vitivinicoli dell’Alto Adige.

Gli appassionati di yoga, invece, potrebbero scoprire una nuova dimensione della pratica con le lezioni all’interno dei vigneti. Ad esempio, in quelli dell’azienda vinicola Il Falconiere a Cortona in Toscana, che mette a disposizione anche Personal Trainer, spa e ristorante stellato.

Le cantine e la sostenibilità

E se i turisti sono sempre più attratti dalle mete green, il settore vinicolo italiano risponde con la diffusione sempre maggiore del concetto di “cantina sostenibile”. La sostenibilità è intesa sia dal punto di vista ambientale: attenzione ai consumi e alla gestione dei rifiuti, utilizzo di fonti di energia rinnovabili e di materiali a basso impatto ambientale; sia da quello sociale, per favorire lo sviluppo socioeconomico del territorio italiano. 

Da notare anche la crescita esponenziale della componente femminile nella gestione delle varie realtà legate al settore.

L’Italia nel 2022 è inoltre la capitale dell’enoturismo: la sesta edizione della Global Conference on Wine Tourism che si tiene ad Alba, dal 19 al 21 settembre. Il focus sarà non solo lo sviluppo del settore, ma verrà dato grande risalto ai temi di sostenibilità e inclusività nelle zone di produzione.