Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Arte & Cultura

Veneto

Tutti gli spot più esclusivi dove vedere la Regata Storica di Venezia

01 settembre 2022

4 minuti

La data da segnare in agenda è il 4 settembre, quando il Canal Grande diventa teatro della celebre Regata Storica di Venezia, un evento da non perdere per godersi la città in uno dei momenti più vivaci dell’anno.
Ecco tutti gli spot per avere un posto in prima fila da cui assistere alla gara.

1. Appuntamento la prima domenica di settembre

Come da tradizione, la Regata Storica è l’appuntamento fisso della prima domenica di settembre quando torna protagonista una delle tradizioni più note delle città lagunare, la voga veneta, una particolare tecnica nata in laguna che permette a un solo rematore, con uno o due remi, di fare avanzare la barca.

2. Il percorso della Regata Storica di Venezia

Il tratto migliore per assistere sia al Corteo Storico che a tutte le competizioni remiere è quello compreso tra il Ponte di Rialto e Ca’ Foscari. A patto di arrivare molto presto per posizionarsi con un certo anticipo: tra veneziani che si lasciano andare al tifo e turisti affascinati dall’evento, non resta molto spazio.

Se vi basta assistere al solo Corteo Storico e alle gare più importanti ci si può invece posizionare su qualunque punto delle rive del Canal Grande compreso tra Punta della Dogana e la stazione ferroviaria. Ma ci sono altri modi per godersi la regata anche senza avere una barca o un palazzo affacciato sull’acqua.

3. Cosa accade durante la Regata Storica

Il corteo delle barche storiche precede le vere e proprie gare sfilando lungo il Canal Grande. A bordo persone in abiti d’epoca rievocano l’età d’oro della Serenissima. In particolare si ricorda il ritorno in città di Caternina Corner, nobile veneziana che sposò il re di Cipro e poi cedette l’isola alla Repubblica di Venezia.

Apre il corteo il Bucintoro, la nave d’oro del Doge, a cui seguono le imbarcazioni dei club di voga veneziani. Percorrono l’intero Canale Grande partendo dal Bacino di San Marco per arrivare alla stazione ferroviaria e ritorno, fino a Ca’ Foscari.

La sfilata comincia alle 4 del pomeriggio e mezz’ora dopo iniziano le gare. La prima sfida è la regata delle Marciarele e delle Schie con vogatori giovanissimi, seguono i Pupparini a 2 remi, le Caorline a sei remi e la regata delle donne a bordo delle Mascarete. L’ultima è la regata tra i Gondolini a due remi. Fate caso al colore degli scafi: dipendono dal posizionamento sulla linea di partenza.

4. Da dove vedere la Regata Storica di Venezia

Il Ponte di  Rialto

Tutte le regate partono dal bacino di San Marco e le più importanti raggiungono Ca’ Foscari. Il Ponte di Rialto è quindi il posto migliore per vederle tutte intercettandole a metà tragitto. La visuale dall’alto offre anche una prospettiva che non si avrà da nessun altro punto lungo le rive. Ma quasi certamente sarà strapieno di gente sin dalle prime ore della giornata.

Giardini e Riva degli Schiavoni

Il posto migliore per assistere alle partenze è quello di fronte ai Giardini di Sant’Elena davanti a cui si tende il cosiddetto spagheto, cioè il filo che determina la linea di partenza. È il momento più emozionante della gara, quando tutto è ancora da decidere.

Punta della Dogana e Basilica della Salute

Per vedere da vicino i figuranti in costume a bordo delle barche storiche è qui che bisogna posizionarsi. Se riuscite a ritagliarvi un posto in prima fila scatterete anche una magnifica foto della barca d’oro del Doge.

Le fermate dei vaporetti di San Silvestro e San Tomà

Un ottimo punto di osservazione lo offre la fermata del vaporetto di San Silvestro: i vogatori passano proprio qui di fianco. Ma anche qui è consigliabile arrivare molto presto. Un’altra fermata del vaporetto comoda per avere una buona visuale sulla regata è quella di San Tomà. È il punto in cui i vogatori danno il massimo per tagliare il traguardo per primi.

Fondamenta de la Madoneta e Riva del Carbon

Meno conosciuta è invece Calle del Tragheto de la Madoneta. Qui si trova un pontile privato non accessibile ma vi basterà posizionarvi sulle fondamenta per avere un ottimo posto. È comodissima e non troppo affollata anche la lunga fondamenta di Riva del Carbon, sul lato opposto.

Dalla “Machina” galleggiante

Pagando un biglietto, il cui prezzo varia se si è residenti a Venezia oppure no, si può assistere alla regata dalla “Machina”, una tribuna galleggiante allestita subito prima del Ponte di Rialto per ospitare le personalità istituzionali, le celebrità che assistono all’evento e gli spettatori paganti.

Dalle finestre di alberghi e musei

Alloggiate in un albergo con terrazza che si affaccia sul Canal Grande o avete in programma una visita al museo le cui finestre si aprono sull’acqua? È proprio quello il posto migliore per godersi la regata dall’alto. Il museo del Settecento Veneziano, il Guggenheim, la galleria nazionale d’arte moderna di Ca’ Pesaro e il centro d’arte contemporanea di Punta della Dogana offrono una vista perfetta. Lo spettacolo è più lontano, ma senza calca.