Salta il menu

Forte di Bard

Panoramica

Il Forte si staglia in mezzo ai ripidi versanti della gola di Bard su un impervio poggio roccioso e si compone di quattro corpi principali (detti Opere per utilizzare la terminologia dell’architettura militare), posti a diversi livelli tra i 400 e i 467 metri di altitudine. La fortezza venne molto probabilmente utilizzata a scopi difensivi fin dall’antichità. La prima testimonianza di una struttura fortificata risale all’XI secolo, ma la vera e propria fortezza vide la luce solo nel XII secolo. Dal 1242, cacciati i signori di Bard, passò ai conti di Savoia. Nel 1800 il Forte di Bard fece da ostacolo alla marcia di Napoleone Bonaparte e dei suoi 40.000 uomini scesi dal Gran San Bernardo per dilagare nella pianura Padana. Napoleone, sulla via del ritorno in Francia da Marengo, fece radere al suolo la fortezza. Venne ricostruito tra il 1830 e il 1838 dall’ingegnere militare Francesco Antonio Olivero. L’Opera Carlo Alberto è la più alta e imponente tra le strutture e accoglie il Museo delle Alpi, esposizione multimediale e scientifica che illustra il territorio alpino, con le sue caratteristiche morfologiche, naturalistiche, geologiche e climatiche e i mutamenti subiti nel corso del tempo. Sempre nell’Opera Carlo Alberto, si possono visitare le prigioni, 24 anguste celle di isolamento, sede di un’esposizione multimediale che tratta dei celebri prigionieri transitati nel forte, tra cui Camillo Benso Conte di Cavour. Nell’Opera di Gola si svolgono concerti e manifestazioni, l’Opera Vittorio, posta al livello mediano della fortezza, ospita Le Alpi dei ragazzi, lo spazio preferito dai più giovani che qui possono scoprire la montagna valdostana divertendosi. L’Opera Ferdinando, ai piedi del forte, ospita il Museo delle Frontiere, che racconta la storia delle Alpi occidentali e dei rapporti fra i popoli che le hanno abitate, e il Museo del Forte e delle Fortificazioni, dedicato all’evoluzione nei secoli delle opere di difesa, soprattutto nelle zone di montagna.

Forte di Bard

Via Vittorio Emanuele II, 85, 11020 Bard AO, Italia

Sito Web

Ti potrebbe interessare

Arte e cultura
Fortezze medievali e antiche tradizioni sulle vette più alte d’Europa: è la Valle d’Aosta

Fortezze medievali e antiche tradizioni sulle vette più alte d’Europa: è la Valle d’Aosta

Spiritualità
Colle Gran San Bernardo,  Valle d'Aosta,

Valle d’Aosta, la porta della via Francigena italiana

Siti storici
La strada intagliata nella roccia di Donnas

La strada intagliata nella roccia di Donnas

Musei e monumenti
La Valle d’Aosta e i suoi castelli

La Valle d’Aosta e i suoi castelli

Cicloturismo
Valle d’Aosta in bici: adrenalina a Pila Bikeland

Valle d’Aosta in bici: adrenalina a Pila Bikeland

Natura
Cervinia e la sua valle

Cervinia e la sua valle

Lusso
SkyWay Monte Bianco - Photo by: Francesco Bolis / Archivio Regione Valle d'Aosta

Valle d’Aosta: piccola guida per una vacanza esclusiva

Montagna
Valle d'Aosta: esperienze outdoor senza stress tra le Alpi

Valle d'Aosta: esperienze outdoor senza stress tra le Alpi

Montagna
I paesaggi della Valle d'Aosta

I paesaggi della Valle d'Aosta

Siti storici
Teatro Romano di Aosta

Aosta, la piccola Roma delle Alpi

Arte e cultura
Colle Gran San Bernardo,  Valle d'Aosta,

Il passo del Gran San Bernardo: sulle orme dei pellegrini

Arte e cultura
530102787

Aosta da scoprire: tra paesaggi incontaminati, borghi, chiese e castelli

Cicloturismo
ebike in valle d'aosta

Itinerari in bici e in ebike: in Valle D’Aosta c’è solo l’imbarazzo della scelta

Enogastronomia
Tegole e pane nero della Valle d’Aosta: tradizioni montane che resistono al tempo

Tegole e pane nero della Valle d’Aosta: tradizioni montane che resistono al tempo

Enogastronomia
fontina valdostana e salumi

La regione Valle d’Aosta attraverso la pizza di Roberto Caporuscio

Relax e benessere
Valle d’Aosta: neve, gusto e wellness

Valle d’Aosta: neve, gusto e wellness

Montagna
Skyway Monte Bianco a Courmayeur: come sentirsi sul tetto del mondo

Skyway Monte Bianco a Courmayeur: come sentirsi sul tetto del mondo

Sostenibilità
vivere la valle d'aosta sostenibile

Vivere valdostano è vivere sostenibile

Relax e benessere
pausa benessere in valle d'aosta

Pausa benessere in Valle d’Aosta, dove la natura è terapeutica

Enogastronomia
La Valle d'Aosta e la sua mitica grappa

La Valle d'Aosta e la sua mitica grappa

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.