Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Sport

Valle D’Aosta

Itinerari in bici e in ebike: in Valle D’Aosta c’è solo l’imbarazzo della scelta

Non solo sci invernale su alcune delle cime più belle d’Italia ma anche sport da godersi tutto l’anno.

10 ottobre 2022

3 minuti

È la Valle D’Aosta, meta ideale per chi ama gli sport all’aria aperta, dal trekking ai percorsi su due ruote. Con i suoi 1000 km di itinerari tra sentieri sterrati o strade asfaltate, il cicloturismo in Valle d’Aosta è una garanzia per chi ama pedalare con una vista strepitosa su laghi, torrenti, cascate e piccoli borghi in cui fare tappa per rifocillarsi con ottimi prodotti locali.

Potete scegliere percorsi più audaci in mountain bike o prediligere i percorsi ebike selezionando l’itinerario più adatto al vostro livello di allenamento. Magari da godere nel weekend dopo una lunga settimana di lavoro. Oppure a fine giornata, se avete scelto la Valle D’Aosta come meta per lo smart working autunnale. Aria fresca, il foliage, le montagne tutto intorno e una gita diversa ogni giorno a bordo della vostra bici elettrica: sembra un sogno!

1. Un anello da La Thuile per 75 km di bellezza

la thuile

Partite da La Thuile se vi sentite allenati e pronti ad affrontare 75 km di bellezza. Si toccano Colle Piccolo San Bernardo e La Rosaiere: un percorso misto che prevede anche tratti non asfaltati e passaggi tecnici.

2. Si parte da Quart per uno degli itinerari in bici in Valle d’Aosta più belli

quart

Meno lungo, ma non meno impegnativo è il percorso ad anello che parte da Quart: sono 37 km di strade per lo più asfaltate e adatte ad ogni livello di abilità, che richiedono circa tre ore di pedalata. Ne varrà la pena, Quart è composto da tanti piccoli villaggi sparsi nella campagna verdissima e si possono visitare un castello medievale e una necropoli neolitica.

3. Facile e per tutti il percorso in bici nell’area protetta Les Iles

les iles

Un percorso più facile e alla portata di tutti è quello che attraversa l’area protetta di Les Iles partendo da Aosta. Anche questo è un percorso ad anello su superfici quasi sempre asfaltate. È lungo 25 km e richiede un’ora e mezza di pedalata durante la quale si attraversa un’area umida, rifugio di uccelli migratori.

4. La Val d’Ayas è adatta a tutti

val d'ayas

Per un giro in sella tra castelli e boschi il percorso giusto è quello che attraversa la Val d’Ayas. Partendo da Torrettaz lungo un percorso di 11 km, si raggiunge Ru d’Arlaz attraversando boschi, pascoli e villaggi fermi nel tempo mentre si aprono scorci sulla valle. Un percorso in bici ampio, battuto e quasi tutto pianeggiante, adatto anche alle famiglie.

5. Da Aosta a Saint Vincent passando per castelli e pic nic

sant vincent

Il percorso è quasi interamente su pista ciclabile e strade con pochissimo traffico. Si parte dalla città per raggiungere il paesino di Saint Vincent procedendo verso Pila. Mentre si attraversano verdi campi, davanti si stagliano maestose montagne.

Se avete voglia di una pausa, fermatevi al castello di Challant a Fenis per una visita oppure in un’area attrezzata tra Chambave e Pontey per un pic nic. Il percorso totale è di circa 80 km tra andata e ritorno ma si può decidere di percorrerne solo un tratto e prendere il treno per tornare ad Aosta.

6. Pila a pedali per percorsi ad alta quota

pila

Pila offre talmente tanti sentieri da accontentare tutti. I percorsi vanno dai 2700 metri di quota a 600 metri (dove si trova Aosta), tutti immersi in un magnifico panorama, ma uno dei tracciati più belli si chiama Desarpa Bike. Si snoda tra alpeggi e pascoli e raggiunge un punto panoramico a 2700 metri, dove arriva la seggiovia Couis. Fermatevi a pranzo in una baita prima di tornare a valle godendovi il panorama sulla vicina valle di Cogne.

7. Su due ruote in Val Ferret alla ricerca di una foto al Monte Bianco

val ferret

Il percorso più bello e adatto a tutti, viste le scarse pendenze, costeggia la Dora Baltea. Si parte da Planpincieux, si passa da Lavachey per poi puntare verso Arnouva lungo il fondo valle. Meta finale il rifugio Elena, vero must della Val Ferret. Il tragitto è in parte asfaltato e in parte fuoristrada: da diversi punti si può fotografare il Monte Bianco.

La Valle d’Aosta in bicicletta è più che una meta, è un luogo d’incanto pronto a stregarvi.