Salta il menu

Letino

Panoramica

Bandiera Arancione del Touring Club Italiano

Nel cuore del Parco regionale del Matese, Letino si trova su uno sperone roccioso in posizione panoramica a metà strada tra il lago omonimo e il lago Gallo. Il borgo prende il nome dal celebre “Lete”, il fiume dell’oblio della mitologia greca e romana, citato anche da Dante. Il fiume, inabissandosi nel sottosuolo, forma una grotta carsica (Grotta del Cauto), ricca di formazioni stalattitiche e stalagmitiche, che si apre poi su una spettacolare vallata.

Passeggiando tra le stradine del centro storico si scoprono le case in pietra, diversi palazzi e la parrocchiale di San Giovanni Battista, con facciata e campanile in pietra. La salita termina a 1200 metri dove fu eretto un castello, di epoca longobarda, poi ampliato dai normanni che l’hanno trasformato nel Santuario di Santa Maria del Castello, luogo simbolo e particolarmente amato dai locali, che la terza domenica di settembre vi salgono per partecipare alla festa religiosa più importante dell’anno. In questa occasione, ma non solo, è possibile ammirare il costume tradizionale femminile, indossato da tutte, dalle bambine fino alle anziane, simbolo di appartenenza a una lunga storia.

Il gusto viene soddisfatto con la patata di Letino, varietà montana coltivata fin dall’inizio del 1800, e con i formaggi del Matese, come pecorino, ricotta di pecora, scamorza e caciocavallo.

Letino

81010 Letino CE, Italia

Ti potrebbe interessare

Spiritualità
Campania, una via Francigena ricca di storia

Campania, una via Francigena ricca di storia

Tour e esperienze
reggia di caserta vista dall'alto

Napoli-Caserta, un viaggio da re

UNESCO
La Reggia di Caserta, sontuoso trionfo del barocco italiano

La Reggia di Caserta, sontuoso trionfo del barocco italiano

Isole
Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Borghi
Procida

Procida: l’isola incantata di case acquerello e mare turchese

UNESCO
Il Cilento, tra spiagge incontaminate, natura selvaggia e borghi accoglienti

Il Cilento, tra spiagge incontaminate, natura selvaggia e borghi accoglienti

Isole
La Fontelina, Capri

La Fontelina, baia da sogno nella mitica Capri

Enogastronomia
storia del pomodoro san marzano campania

La regione Campania attraverso la pizza di Gino Sorbillo

Natura
Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Arte e cultura
Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Città d'arte
Castel dell'Ovo - Napoli, Campania

Napoli, incantevole città di mare e cultura

Siti storici
Bagni della Regina Giovanna

Ai Bagni della regina Giovanna per un tuffo in un angolo di paradiso

Città d'arte
Cosa vedere a Napoli in due giorni

Cosa vedere a Napoli in due giorni

Enogastronomia
napoli-pizza-una-lunga-storia-d-amore

Napoli e la pizza, una lunga storia d’amore

Siti storici
Le catacombe di Napoli

Le catacombe di Napoli

Divertimento
Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Isole
I sentieri di Ischia

I sentieri di Ischia

Mare
4 motivi per scegliere la costiera amalfitana d inverno

La Costiera Amalfitana d’inverno: 4 eccellenti motivi per sceglierla

Città d'arte
Procida, la cultura non isola

Procida, la cultura non isola

Enogastronomia
mozzarella di bufala

La pizza Margherita secondo Franco Pepe

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.