Salta il menu

Palazzo D'Avalos - Musei Civici

Panoramica

Situato dietro la Cattedrale, al confine tra la zona fondata dai Romani e quella edificata durante il Medioevo, nella zona di Vasto, il Palazzo D’Avalos si erge come una grossa lastra in pietra chiara squadrata. L’edificio si crede sia stato fondato dal condottiero e signore di Vasto, Giacomo Caldora, all’inizio del ’400.

Sono poche le tracce che rimangono dell’aspetto d’origine. Tra questi, sono resistiti all’usura del tempo, l’impianto strutturale con il grande cortile centrale e alcune caratteristiche visibili all’esterno, tra cui una bifora e i resti del portale durazzesco, che testimoniano l’eleganza degli apparati architettonici e decorativi.

Nel 1496, la proprietà passò ai Guevara, che probabilmente completarono la costruzione verso il mare, prima che il dominio passasse ai D’Avalos nel 1573. La signora Isabella Gonzaga, figlia del duca di Mantova, intraprese lavori di consolidamento e ricostruzione dopo la morte del consorte, che non furono completati fino all’inizio del Seicento.

Il periodo d’oro del palazzo fu durante il ’700, quando i nuovi proprietari della famiglia Lante della Rovere, rinnovarono gli appartamenti e vi stabilirono una piccola, ma vivace, corte. Con l’invasione francese, il palazzo cominciò a decadere e, durante l’Ottocento, molti ambienti furono demoliti o adibiti ad usi vari. Dal 1970, è iniziato un graduale percorso di recupero.

Oggi Palazzo D’Avalos ospita le collezioni di arte e archeologia della città. Nella pinacoteca dell’ala a est e sud del primo piano, si trovano opere di: Donnini, Moccioli, Michetti, Brill e Palizzi.

La collezione archeologica, composta da cinque sale, esibisce, inoltre, reperti dall’età del Ferro all’alto Medioevo, che dimostrano lo sviluppo dell’area frentana e della città di Histonium (l’antica Vasto). Sono present anche: terrecotte votive dei santuari di Villalfonsina e Punta Penna, una raccolta di bronzetti, una di monete, ritratti della gens giulio-claudia, sarcofagi, anfore, reperti dell’anfiteatro e degli acquedotti, delle cisterne e di un complesso termale mosaicato, lucerne, mattoni bollati e un busto di donna.

Infine, nella sala dedicata alla tarda antichità e all’Alto Medioevo, sono esposti epigrafi, monete e un tabernacolo proveniente da una chiesa di Vasto del VII secolo.

Orari

Lunedì
Chiuso
Martedì - Giovedì
10:00 am-12:00 pm
Venerdì
04:00 pm-07:00 pm
Sabato - Domenica
10:00 am-01:00 pm
04:00 pm-07:00 pm
Palazzo D'Avalos - Musei Civici
P.za Lucio Valerio Pudente, 66054 Vasto CH, Italia
Chiama +390873367773 Sito Web

Ti potrebbe interessare

Natura
Abruzzo, la regione verde d'Europa

Abruzzo, la regione verde d'Europa

Arte e cultura
Abruzzo, un tuffo nella natura tra mare e montagna

Abruzzo, un tuffo nella natura tra mare e montagna

Natura
Photo by: Valentina Razzi

Cascate del Verde, un salto di rara bellezza sull’Appennino

Laghi
Photo by: Regione Abruzzo

La Riserva Naturale Lago di Campotosto, tra trekking e sport acquatici

Arte e cultura
Visita Scanno in automobile

Visita Scanno in automobile

Enogastronomia
Dolce o amaro? Il fine pasto della tradizione abruzzese

Dolce o amaro? Il fine pasto della tradizione abruzzese

Città d'arte
Teramo, la natura si fonde con la storia

Teramo, la natura si fonde con la storia

Spiritualità
Photo by: Diana Melfi

Alla scoperta degli eremi d'Abruzzo: due spettacolari perle della Majella

Natura
Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Mare
Le Terrazze sul mare d'Abruzzo

Le Terrazze sul mare d'Abruzzo

Divertimento
Che avventura i parchi d’Abruzzo

Che avventura i parchi d’Abruzzo

Laghi
Photo by: Cesidio Silla

Lago di Scanno, una perla autentica per amatori e sportivi

Cammini
Sentiero CAI Abruzzo: Serra Alta

Sentiero CAI Abruzzo: Serra Alta

Sport
Campo Imperatore, non solo sci in Abruzzo

Campo Imperatore, non solo sci in Abruzzo

Sport
Gran Sasso, Abruzzo

Gran Sasso, le mille vie dell’arrampicata in Abruzzo

Natura
Abruzzo, lasciatevi catturare dall'autenticità di una terra tutta da scoprire

Abruzzo, lasciatevi catturare dall'autenticità di una terra tutta da scoprire

Mare
Pescara - Trabocco

In Abruzzo, lungo la Costa dei Trabocchi

Arte e cultura
Seconda tappa del Giro d’Italia 2023: da Teramo a San Salvo, passando per Pescara

Seconda tappa del Giro d’Italia 2023: da Teramo a San Salvo, passando per Pescara

Cicloturismo
L’Abruzzo a pedali tra natura e borghi storici

L’Abruzzo a pedali tra natura e borghi storici

Enogastronomia
Gli arrosticini, vanto e patrimonio della gastronomia abruzzese

Gli arrosticini, vanto e patrimonio della gastronomia abruzzese

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.