Salta il menu
Natura
Cammino avifaunistico sul Po

Il Sentiero delle Ochette: passeggiata lungo il Po piemontese

Tipologia
Percorso a piedi
Durata
1 giorno
Numero Tappe
2
Difficoltà
Facile

Realizzato nel 2017 dall’Associazione Amici del Po, il Sentiero delle Ochette deve il suo nome ai volatili che lo popolano: le oche, per l’appunto. È un percorso ad anello di 14 chilometri che si snoda tra i paesi di Villafranca Piemonte, Moretta e Cardè, percorribile in un’ora in bicicletta o in tre/quattro ore a piedi. Tra le spiaggette nelle anse del fiume, i torrenti e i canali che si tuffano nel Po, i pioppeti ombrosi e i boschi di pianura, l’itinerario vi regalerà una piacevole immersione nella natura.

Tappe itinerario

Giorno 1

Moretta

Moretta

Il percorso inizia a Villafranca Piemonte e prosegue verso Moretta. Provenendo dalla strada provinciale, non appena giungete all’altezza del ponte sul Po, imboccate la via laterale: vi condurrà a un pratico parcheggio, dove è collocato anche un utile infopoint. Scarpe comode ai piedi e siete pronti a incamminarvi sulla sponda destra del Grande Fiume. Aprite bene gli occhi, perché tra gli alberi di pioppo e campi di mais si nascondono inaspettate sculture e opere d’arte.

Oltre alle ochette, l’itinerario vi conduce anche alla scoperta di un traghetto fluviale in legno, ricostruito secondo l’antico esemplare originale, così da compiere un salto nel passato e tornare alla vita sul fiume di un tempo. Prima della costruzione del ponte, avvenuta nel 1884, il Po si poteva attraversare solo a bordo di questo mezzo. Potete rivivere l’esperienza dei vostri avi nel periodo estivo, quando il traghetto è in funzione. Altro veicolo in cui vi imbattete, durante il cammino, è la tipica barca a punta a fondo piatto, sospinta da lunghe pertiche e utilizzata per la pesca e il trasporto di materiali.

Cardè

Cardè

Costeggiando il Po, risalite il fiume per circa 7 chilometri, fino a raggiungere Cardè. Merita una visita il suo Castello, risalente al XIII secolo. Attraversato il ponte del 1914, il primo costruito in cemento sul Grande Fiume, prendete la via del ritorno, ma stavolta sulla sponda opposta. Casali in lontananza, boschetti di pioppi, piccole spiagge nelle anse del fiume accompagnano il vostro cammino. Potete optare per qualche deviazione verso l’interno e scegliere di attraversare, ad esempio, il torrente Cantogno. Attraversato un altro ponte, eccovi di nuovo a Villafranca, punto di partenza.

La passeggiata lungo il Sentiero delle Ochette è resa ancora più piacevole dalla presenza di numerosi torrenti e canali, che si tuffano nel Grande Fiume. Dal Tepice al già citato Cantogno, passando per i canali Lessia e Aiga, vi regalano l’emozione di scoprire il punto esatto dell’incontro tra le acque, grazie a delle pratiche passerelle in ferro.

Il percorso vi offre un’esperienza unica lungo le sponde del Po, per ammirare l’incredibile avifauna locale e l’incantevole volo dei Gruccioni.

Il Sentiero delle Ochette è aperto anche ai più piccini. Proprio ai bambini è dedicato, infatti, il “Percorso delle Ali”, itinerario ben tracciato, segnalato da cartelli a forma di oca e animato da una serie di pannelli illustrativi, che attraverso numerose foto raccontano le oltre 100 specie di uccelli presenti nell’area fluviale del Po, riprese durante la nidificazione. Un viaggio didattico di preziosa conoscenza. 

Ti potrebbe interessare

Natura
Seguendo il fiume Po: un paradiso per il birdwatching in Lombardia

Seguendo il fiume Po: un paradiso per il birdwatching in Lombardia

Natura
Alla scoperta del Tanagro: tra natura, storia e tradizioni

Alla scoperta del Tanagro: tra natura, storia e tradizioni

Arte e cultura
Parco del Monviso: seguendo il corso del fiume Po nel cuneese

Parco del Monviso: seguendo il corso del fiume Po nel cuneese

Cicloturismo
In bici lungo il Po di Pila, da Porto Viro al faro di Punta Maistra

In bici lungo il Po di Pila, da Porto Viro al faro di Punta Maistra

Cammini
Il Po di Volano, da Ferrara alle Valli di Comacchio

Il Po di Volano, da Ferrara alle Valli di Comacchio

Natura
Il Po di Levante in bicicletta, da Adria a Porto Caleri

Il Po di Levante in bicicletta, da Adria a Porto Caleri

Natura
Il Delta del Po: itinerario slow lungo i rami del Grande Fiume

Il Delta del Po: itinerario slow lungo i rami del Grande Fiume

Natura
Il Po di Maistra in bici, da Ca’ Venier a Boccasette e Porto Levante

Il Po di Maistra in bici, da Ca’ Venier a Boccasette e Porto Levante

Cammini
Il Po di Goro a piedi, da Ariano nel Polesine al faro del Bacucco

Il Po di Goro a piedi, da Ariano nel Polesine al faro del Bacucco

Natura
Il Po delle Tolle, da Ca' Tiepolo a Barricata

Il Po delle Tolle, da Ca' Tiepolo a Barricata

Natura
Il Po della Gnocca in bicicletta, da Ca’ Tiepolo a Santa Giulia

Il Po della Gnocca in bicicletta, da Ca’ Tiepolo a Santa Giulia

Spiritualità
La Via di Francesco: tra Umbria e Toscana sulle orme del Santo di Assisi

La Via di Francesco: tra Umbria e Toscana sulle orme del Santo di Assisi

Natura
Delta del Po, il paradiso del birdwatching

Delta del Po, il paradiso del birdwatching

Il Cammino di S. Tommaso, dalla costa tirrenica alla costa adriatica

Il Cammino di S. Tommaso, dalla costa tirrenica alla costa adriatica

Tour e esperienze
La Rotta Grecanica, in barca seguendo la costa ionica da Crotone a Taranto

La Rotta Grecanica, in barca seguendo la costa ionica da Crotone a Taranto

Idea Viaggio
Nel Parco della Majella, sulla “transiberiana” d’Italia

Nel Parco della Majella, sulla “transiberiana” d’Italia

Cicloturismo
giro d italia 8 hero

Sulle orme del Giro d’Italia 2022: Napoli - Procida

Tour e esperienze
Rotta sul Fiume di Mezzo, alla scoperta della “Mesopotamia d’Italia”

Rotta sul Fiume di Mezzo, alla scoperta della “Mesopotamia d’Italia”

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.