Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Magazine

6 giardini del Centro Italia da non perdere

Un viaggio sorprendente tra natura e cultura

20 luglio 2022

3 minuti

L’Italia offre tantissime esperienze outdoor da vivere in sicurezza. Un luogo unico fatto di storia, cultura, arte e natura. Se sei un amante delle passeggiate, delle gite fuoriporta e degli spazi aperti, ecco sei parchi e giardini del Centro Italia da non perdere. Labirinti, collezioni di piante esotiche e ville fiabesche ti aspettano per indimenticabili esperienze non lontane da dove ti trovi.

1. Parco Villa Gregoriana | Lazio

Parco di Villa Gregoriana - Tivoli, Lazio. Photo by: Roberto Morelli

FAI. Grandi cascate a strapiombo sulla storia.

Sede di due splendidi siti UNESCO - Villa Adriana e Villa d’EsteTivoli offre ai suoi visitatori uno spettacolo della natura unico nel suo genere, il Parco di Villa Gregoriana. Caratterizzato dalla presenza della Cascata Grandealta 120 metri e di altre cascatelle, il parco incanta , tra rupi, orridi e anfratti, per la sua rigogliosa vegetazione e per i reperti di epoche diverse. Tra questi, i resti della villa del console romano Manlio Vopisco e, sull'acropoli, i templi romani tra cui quello celebratissimo di Vesta. Villa Gregoriana è una meraviglia dietro l’angolo, un luogo di grande fascino tra natura e archeologia, tra passato e futuro. Un paradiso naturale nella Valle dell’Inferno.

2. Villa Imperiale | Marche

Villa Imperiale - Pesaro, Marche. Photo by: Dario Fusaro

Un’elegante cornice cinquecentesca immersa in ulivi secolari

Tra corti, terrazze e giardini puoi scoprire un luogo straordinario del Rinascimento italiano. Immersa nel paesaggio naturale del Colle San Bartolo, Villa Imperiale può essere visitata su prenotazione in piccoli gruppi e rappresenta la scelta ideale per un’immersione in un’elegante cornice d’altri tempi. Intorno all'Imperiale, gli ulivi secolari raccontano il legame con la natura che la villa conserva da oltre 500 anni. Nei terreni sul Colle San Bartolo, l’azienda agricola Castelbarco Albani coltiva ulivi secondo criteri biologici (da cui è ottenuto un olio extravergine di categoria superiore).  La villa è visitabile solo nel periodo estivo che va da giugno a settembre. 

3. Villa Peyron | Toscana

Villa Peyron - Firenze, Toscana. Photo by Giorgio Galletti

Il giardino all’italiana per eccellenza

Tra due valli di ulivi sorge il Bosco di Fontelucente, un complesso di giardini formali e un parco d’ispirazione romantica, voluti da Paolo PeyronFontane, statue, obelischi, e parterre fanno della villa una sorta di repertorio di giardino all’italiana reinterpretato con la sensibilità del Novecento. Questo spazio nel cuore della meravigliosa Toscana gode di una vista incredibile su Firenze, è facilmente raggiungibile anche in auto ed è consigliato per chi è in cerca di una gita fuori porta fatta di relax, curiosità e bellezza.

4. La Scarzuola | Umbria

La Scarzuola - Montegabbione, Umbria

La realizzazione di un sogno dalla visione surreale

“La Scarzuola è fatta per le formiche, le lucertole al sole o per permettere alle lumache di far dei percorsi argentei sulle pietre, ai bachi da seta per star nei loro bozzoli e produrre i loro nobili fili, alle api per accogliere in alveari architettonici il loro miele, alle farfalle, ai grilli, alle cicale, anzi alle ciandelline, le tante del sole adoratrici”(T.Buzzi) La Scarzuola appare ai visitatori come un luogo quasi surreale, con le sue architetture eccentriche, i suoi teatri e i suoi templi che si susseguono lungo il percorso collinare. E’ la realizzazione del sogno di Tomaso Buzzi, è un luogo dell’anima, è una visita imperdibile per trascorrere una giornata all’aria aperta, in sicurezza e in un giardino unico nel suo genere. Visitabile in piccoli gruppi e su prenotazione, sono ammessi anche amici a 4 zampe. 

5. Villa Reale di Marlia | Toscana

Villa Reale di Marlia - Marlia, Toscana

Un viaggio olfattivo in un magnifico giardino reale.

Il parco di Villa Reale Marlia è il più importante di tutta la Lucchesia, gran parte della sua bellezza estetica e artistica e la grande varietà botanica sono frutto delle scelte fatte da Elisa Bonaparte che la trasformò in uno dei parchi ottocenteschi più belli della Toscana. La struttura ha un’estensione di 16 ettari, distribuiti tra ampi giardini e antiche architetture di epoche diverse e offre ai suoi visitatori la possibilità di compiere un viaggio olfattivo tra profumi, ricordi e emozioni. Il Viale delle Camelie con le sue 40 specie diverse di Camelia Japonica, il raffinato Giardino all’Italiana, il giardino Spagnolo in stile Art-Decò e il giardino dei Limoni con le sue 200 piante di agrumi raccontano la storia di epoche diverse e offrono un’esperienza sensoriale che tocca i 5 sensi. Il Lago di Villa Reale è un ampio specchio d’acqua che contribuisce al sostentamento idrico del parco e alla sua bellezza paesaggistica. Meritano un’attenzione particolare il Teatro vegetale di Verzura, e la Grotta di Panil più antico ninfeo delle ville lucchesi

6. Castello Ruspoli | Lazio

Castello Ruspoli - Vignanello, Lazio

Una fortezza imponente dal giardino fiabesco.

Situato a Vignanello, in provincia di Viterbo, e considerato tra i più belli d’Europa, Castello Ruspoli domina il borgo medievale sottostante ed è una meta ideale per rigenerarsi all’aria aperta e a contatto con la natura. Posizionato su uno sperone roccioso, questo luogo evoca un tempo antico, fatto di guerre territoriali e conquiste di grandi eroi. Il suo suggestivo giardino rinascimentale è caratterizzato da perfette forme geometriche, divise in dodici scomparti, al centro delle quali sorge una maestosa fontana con un’ampia vasca d’acqua. Il parterre fu voluto da Ottavia Orsini figlia di Vicino Orsini, creatore del parco dei Mostri di Bomarzo. Nel Castello si alternano grandi stanze principesche decorate con affreschi e dipinti, testimoni di un mondo antico fatto di cavalieri coraggiosi, principesse e tradizioni locali. Una gita indicata per chi ama passeggiare e conoscere nuovi mondi.