Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Arte & Cultura

Lazio

Villa Adriana a Tivoli, meraviglia imperiale romana

Nel cuore verde del Lazio a pochi chilometri da Roma, sorge uno dei siti archeologici meglio mantenuto e più visitato d'Italia, la Villa Adriana di Tivoli.

Testimonianza archeologica della grandezza dell'antico Impero Romano, Villa Adriana è un museo a cielo aperto che ha contribuito a rendere l'Italia il paese che detiene il maggior numero di siti iscritti nella Lista del <strong>patrimonio mondiale Unesco.

1. Cos'è e dove si trova Villa Adriana

Villa Adriana è una immensa villa imperiale costruita per volere dell'Imperatore Adriano ai piedi dei Monti Tiburtini, in un territorio verdeggiante e ricco di acqua alle porte dell'antica città romana di Tibur.
Insieme a Villa d'Este e Villa Gregoriana, Villa Adriana fa parte delle tre Ville di Tivoli, simboli più alti della bellezza e del fascino della Tibur antica.

2. Storia e informazioni su Villa Adriana

485045876

Costruita tra il 118 ed il 138 d.C., Villa Adriana è la più grande villa mai appartenuta a un imperatore romano. L'imperatore Adriano era un uomo di cultura e un grande viaggiatore. Nel commissionare quella che sarebbe stata la sua residenza alle porte di Roma, Adriano chiese di riprodurre al suo interno i luoghi e i monumenti che più lo avevano colpito durante i suoi numerosi viaggi.

Villa Adriana, eretta alle porte dell'antica Tibur su un'area di 120 ettari, divenne così la più grandiosa villa della Roma imperiale, ricca di terme, ninfei, padiglioni, giardini e strutture residenziali in rappresentanza delle province conquistate dall'Impero Romano.

3. Perché è diventata sito Unesco

484541072

Villa Adriana è un capolavoro che in modo unico riunisce le più alte forme di espressione della cultura materiale dell’antico mondo mediterraneo. L'Unesco l'ha inserita nel Patrimonio dell'Umanità nel 1999, elogiando i monumenti che la compongono e il ruolo cruciale che hanno giocato nella riscoperta degli elementi dell’architettura classica da parte degli architetti del Rinascimento e del periodo Barocco.

La Villa, per volere dell'imperatore Adriano, riproponeva gli spazi della città romana ideale, ricca di elementi dell'architettura romana fusi con elementi architettonici egizi e greci. Questo eccezionale complesso, secondo l'Unesco, ha profondamente influenzato numerosi architetti e progettisti del XIX e XX secolo.

4. Cosa vedere a Villa Adriana

Grandi Terme

L’area visitabile è di circa 40 ettari e la visita si apre con un plastico che riproduce l'intero sito archeologico, dando l’idea della sua vastità.
Dal Pecile, il grande portico che ospitava un giardino con una lunga vasca centrale, si passa all'Antinoeion, un tempio costruito per ricordare il giovane Antinoo, per un periodo amante dell'imperatore Adriano.

La Sala dei Filosofi ha sette nicchie che un tempo ospitavano le statue dei sette saggi dell'antica Grecia. A pochi metri trovate uno dei monumenti più noti e rappresentativi della villa, il Teatro Marittimo, una sorta di isola con un colonnato ionico circondata da un canale artificiale. Questo luogo carico di fascino era il rifugio in cui l’imperatore Adriano amava ritirarsi a pensare.

Il Canopo di Villa Adriana è un lungo bacino d'acqua ornato da colonne e statue che culmina con un tempio sovrastato da una cupola a spicchi. Lì si possono vedere i resti di due stabilimenti termali: le Grandi Terme e le Piccole Terme di Villa Adriana.

Passeggiando per Villa Adriana potete ammirare anche le due Biblioteche, la Biblioteca Greca e quella Latina, affacciate sul giardino e collegate tra loro da un portico, e il Palazzo Imperiale, nucleo originale della residenza di Adriano e della sua corte.

Sul finire della visita incontrerete il Teatro greco, destinato a teatro di corte e in grado di ospitare un numero ristretto di spettatori, e il suggestivo Ninfeo con Tempio di Venere.

Prima di lasciare Villa Adriana, dovete visitare il museo: al suo interno sono conservati tantissimi manufatti rinvenuti nella Villa Adriana a partire dagli anni Cinquanta e 4 repliche delle Cariatidi dell’Eretteo di Atene, che un tempo ornavano il Canopo della Villa.

Città ideale che unisce le tradizioni architettoniche dell’Antica Grecia, di Roma e dell’Egitto, Villa Adriana è un eccezionale complesso architettonico la cui visita vi lascerà senza parole.