Salta il menu

Teatro Sociale

Panoramica

Nel 1488, Luca Faucelli, discepolo del più illustre Leon Battista Alberti, disegnò una struttura edilizia annessa al Palazzetto Ducale, che fu costruita per le nozze di Rodolfo Gonzaga con Caterina Pico della Mirandola. Questo teatrino si ergeva sulle rovine dell’antico teatro ed era destinato ad adempiere alla consueta usanza dei teatrini di corte. Dopo alcuni secoli di attività, nel 1774, una piccola compagnia filodrammatica dialettale si trasferì da questo teatro al nuovo teatrino costruito per l’occasione nella locale scuola d’arte. Nel 1813 fu sede di altre recite, rispettivamente nella chiesa di Santa Croce e in una Sala del fabbricato denominato della Macina, demolita nel corso degli anni cinquanta e oggi sede della Cassa di Risparmio.

Nel 1813, un comitato di cittadini formò una società per realizzare un teatro destinato ai dilettanti e, nello stesso anno, iniziarono i lavori di costruzione dell’attuale teatro. I lavori, tuttavia, furono interrotti per alcuni anni e ripresi nel 1821 e nel 1845, fino all’inaugurazione, avvenuta nel 1852, con la rappresentazione dell’opera lirica Capuleti e Montecchi di Vincenzo Bellini. L’edificio si trova nel tracciato stradale tra la via Piave, Vicolo Chiesa e Piazzetta Tedeschi, nel perimetro dell’area del Vecchio Castello di Luzzara, ed è costituito da due blocchi addossati a forma di grosso parallelepipedo irregolare, ricoperto da un tetto a due falde. La sala, fino al restauro del 1919, aveva una forma a U svasata, con tre ordini di palchi e il palco centrale, mentre dal 1919 divenne semicircolare. Dopo alcuni anni di chiusura, durante i quali il teatro fu adibito anche a magazzino, il Comune intraprese un’opera di restauro nel 1982, che includeva la ristrutturazione del tetto, l’installazione di impianti di riscaldamento elettrico e idraulico e la sostituzione dei serramenti. Nella primavera del 1991, furono concluse le opere di rifinitura, l’arredamento e i pavimenti.

Teatro Sociale
Piazza Adolfo Tedeschi, 42045 Luzzara RE, Italia
Chiama +390522977612

Ti potrebbe interessare

Enogastronomia
Emilia, tutta la bontà del Prosciutto di Parma

Emilia, tutta la bontà del Prosciutto di Parma

Arte e cultura
Presepe della Marineria, Cesenatico - Emilia-Romagna

Emilia-Romagna, dove ospitalità, divertimento e buona cucina vi sedurranno

Città d'arte
Modena: città d'arte, terra di motori e del gusto

Modena: città d'arte, terra di motori e del gusto

Musei e monumenti
Una sala del Museo Ferrari - Maranello, Emilia Romagna. Photo by: ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo, licenza CC BY-NC-SA <https://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/deed.it>

Musei Ferrari: da Modena a Maranello, in viaggio con le “rosse”

Enogastronomia
Parma

Musei del cibo di Parma

Città d'arte
Ferrara

In viaggio a Ferrara, ore preziose a passeggio nella storia

Spiritualità
Emilia Romagna, la via Francigena si fa cultura

Emilia Romagna, la via Francigena si fa cultura

Città d'arte
Piazza Maggiore e Basilica di San Petronio - Bologna, Emilia-Romagna

Bologna: giovane, colta e generosa

Enogastronomia
Cappellacci

Emilia Romagna, esperienze da vivere nella terra dei sapori

Enogastronomia
Photo by: Marco Fortini

Emilia Romagna: viaggio alla scoperta del tortello

Sport
Cerreto Laghi, sciare tra natura e romantici corsi d’acqua

Cerreto Laghi, sciare tra natura e romantici corsi d’acqua

Sport
Neve, sport e divertimento in Emilia Romagna: cosa fare, dove sciare

Neve, sport e divertimento in Emilia Romagna: cosa fare, dove sciare

Enogastronomia
Emilia-Romagna, dove la gastronomia è un impero dei sensi

Emilia-Romagna, dove la gastronomia è un impero dei sensi

Enogastronomia
Parmigiano

Parmigiano Reggiano: l’eccellenza

Divertimento
motor valley

Adrenalina pura tra storia e passione nella Motor Valley

Musei e monumenti
Museo Enzo Ferrari

Museo Enzo Ferrari

Cicloturismo
Ravenna

Emilia Romagna, pedalando tra arte e cultura

Città d'arte
Parma, città del teatro, della musica e del cibo d’eccellenza

Parma, città del teatro, della musica e del cibo d’eccellenza

UNESCO
Ravenna con i suoi monumenti paleocristiani, perfetto mix di arte, cultura e divertimento

Ravenna con i suoi monumenti paleocristiani, perfetto mix di arte, cultura e divertimento

Spiritualità
Ghetto ebraico in Romagna

Itinerario ebraico: in Romagna tra ghetti e sinagoghe

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.