Salta il menu

Museo del Sigillo

Panoramica

Nel 2000, il Museo del Sigillo è stato inaugurato al primo piano della Palazzina delle Arti, edificio neomedioevale costruito da Franco Oliva all’interno del centro cittadino. Esso presenta una collezione donata al Comune della Spezia anni prima, dai coniugi Lilian e Euro Capellini. Il Museo vanta la più grande raccolta sfragistica mai riunita, composta da circa 1500 matrici e impronte databili dall’antichità fino ai nostri giorni, provenienti da Mesopotamia, Egitto, America Precolombiana, Cina, Giappone e aree di influenza islamica. La parte più significativa del Museo è quella europea e nordamericana. Il visitatore può seguire un percorso cronologico e geografico, cominciando dalle opere del IV millennio a.C. e passando poi attraverso l’epoca imperiale romana. Il periodo tra il Sette e l’Ottocento è il più ricco di produzioni sigillari, tra cui spiccano quelle Art Nouveau di cristallo e vetro fatte da René Lalique e quelle ecclesiastiche che vanno dal Trecento all’Ottocento. Invece, nella seconda sala si possono ammirare sigilli in oro, tra cui quelli dell’orefice degli zar, Fabergé. La terza sala è, infine, dedicata ai sigilli prodotti in Oriente, dal IV secolo a.C. fino ai giorni nostri.

Orari

Lunedì
Chiuso
Martedì - Domenica
10:00 am-06:00 pm
Museo del Sigillo
Via del Prione, 236, 19121 La Spezia SP, Italia
Chiama +390187778544 Sito Web

Ti potrebbe interessare

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.