Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Arte & Cultura

Piemonte

Piemonte: weekend tra natura e danza nel Monferrato

29 agosto 2022

1 minuto

“Dance is in our nature”: è lo slogan e la promessa che ispira Orsolina 28, un autentico giardino dell’Eden dedicato alla danza nel cuore del Monferrato, a Moncalvo, nel verde della provincia di Asti. Un luogo tanto suggestivo da meritare di essere incluso tra i patrimoni dell’UNESCO, che accoglie, insieme a giovani studenti, nuove promesse e grandi nomi della danza, chiunque voglia sperimentare, o vivere da spettatore, la gioia del movimento.
È la meta ideale per trascorrere un weekend nella natura, riempirsi gli occhi, le orecchie e il cuore di bellezza, in un’atmosfera conviviale di scambio, in cui ritrovare il rapporto con la corporeità, i ritmi della natura e la pace interiore.

1. Da convento a tempio internazionale della danza

da convento a tempio danza

Nato nel 2016, nei ventimila metri quadrati che circondano un edificio settecentesco un tempo occupato dalle monache che danno il nome al progetto, Orsolina 28 Art Foundation, è insieme un centro internazionale per la danza, punto di riferimento sia per gli addetti ai lavori che per il pubblico, una residenza artistica per coreografi e ballerini professionisti, la sede di workshop e masterclass aperti a tutti, ma anche un ristorante con prodotti “a centimetro zero”, coltivati nei terreni della proprietà, un ostello e un confortevole glamping sotto le stelle.

Fondato da Simony Monteiro, ex ballerina, brasiliana d’origine, newyorkese di nascita formatasi presso l’American Ballet Theatre e l’Alvin Ailey Dance Theatre, Orsolina 28 è un vero e proprio villaggio delle arti, percorso da energia, creatività e vibrazioni positive, un’azienda agricola ad alta sostenibilità ambientale, progettata con l’intento di condividere il più possibile la meraviglia del luogo, promuovere lo scambio col territorio e avvicinare le persone alla danza e al movimento: “muoverci è nella nostra indole, fin dalla nascita”, sostiene la fondatrice, “ci esprimiamo attraverso il corpo, e solo crescendo ci disabituiamo a farlo, la danza è inclusiva: è per tutti. Nessuno deve sentirsi inadeguato”.

2. Palcoscenico con vista

monferrato palcoscenico con vista

Alle quattro scenografiche sale prova dotate di ampie vetrate e affacciate su vigne e colline, per ballare immersi nella natura, dove durante l’anno si tengono i corsi di danza per gli studenti della zona, si aggiunge l’attrezzatissimo studio che ospita sedute di yoga, pilates e gravity®, e l’Open air stage, il grande teatro all’aperto da 850 posti in mezzo ai vigneti e con una vista spettacolare, sede d’estate di show di respiro internazionale; The eye è invece la struttura architettonica a forma di occhio che Orsolina 28 ha progettato col coreografo israeliano Ohad Naharin per accogliere i seminari Gaga, la tecnica di movimento messa a punto dall’artista e dedicata ai professionisti e al pubblico di non esperti.

3. Ecosostenibilità a regola d’arte

monferrato ecosostenibilita

Completano la cornice idilliaca due bio-laghi, cioè una piscina coperta e l’altra all’aperto, realizzate con sistemi di filtraggio e purificazione dell'acqua interamente naturali, 4.500 metri quadrati di orto e 640 di serre, una delle quali dedicata alle piante tropicali, tutto coltivato con tecniche biologiche, il ristorante con un menù basato sul raccolto del giorno e il glamping con tende a cupola geodetica da 4 a 6 posti letto, che consentono di dormire nel comfort ma a contatto con la natura. A entrambi gli spazi hanno accesso gli ospiti che, attraverso una formula articolata di pacchetti, usufruiscono dei servizi della struttura o degli spettacoli dal vivo.

4. Un’esperienza immersiva e accogliente aperta a tutti

monferrato esperienza

Che siate insomma professionisti affermati, promettenti talenti della danza, partecipiate a un workshop aperto a tutti o semplicemente assistiate a uno spettacolo di danza o a un concerto in cartellone, varcando i cancelli di Orsolina 28 beneficerete di un soggiorno all’insegna dell’accoglienza, della cura e del senso di gratitudine, a stretto contatto con la natura e nel pieno rispetto dell’ambiente.