Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Magazine

Musica Maestro. I festival lirici dedicati ai grandi compositori italiani

Nei luoghi natii dei grandi compositori italiani vanno in scena ogni anno raffinati Festival operistici dedicati a loro: ecco i 6 più noti, grazie ai quali scoprire anche il territorio.

3 minuti

Sono diversi i Festival lirici e operistici che ogni anno, soprattutto nei mesi estivi, omaggiano i grandi compositori italiani proponendo le loro opere più e meno celebri. Si tengono naturalmente nei loro luoghi natii, fornendo così anche un pretesto per scoprirli e visitarli: ecco i 6 più celebri.

1. Giuseppe Verdi: Festival Verdi

Stampa

Immerse nelle campagne della cosiddetta bassa parmense, le Terre Verdiane ospitano ogni anno a ottobre il Festival Verdi, omaggio all’illustre musicista ottocentesco che vi nacque proprio in quel mese nel 1813. Gli spettacoli annoverano opere liriche, concerti e recital, e si tengono tra Parma e Busseto, paese in cui si possono visitare molti luoghi a lui legati, come la casa natale a Roncole, il Museo Verdiano di Casa Barezzi in cui crebbe, il Teatro Verdi e il monumento sulla piazza principale a lui intestata. 

Scopri di più: teatroregioparma.it

2. Gioachino Rossini: Rossini Opera Festival

A Pesaro, città natale di Gioachino Rossini, va in scena ad agosto il Rossini Opera Festival. Scopo della manifestazione è il recupero, la restituzione teatrale e lo studio delle sue opere, comprese quelle meno rappresentate. E’ l’occasione per visitare anche i luoghi rossiniani, come Casa Rossini,  la dimora in cui nacque nel 1792 ora trasformata in casa-museo con cimeli della sua vita privata e artistica e visitabile seguendo un particolare itinerario biografico-creativo, e poi il Teatro, il Tempietto, la Biblioteca e il Conservatorio. 

Scopri di più: rossinioperafestival.it

3. Giacomo Puccini: Festival Puccini

E’ il poetico scenario di Torre del Lago, frazione di Viareggio, a fare da cornice a luglio e agosto al Festival Puccini. La manifestazione ha luogo al Gran teatro all’aperto, sulle sponde del lago di Massaciuccoli nei pressi di Villa Puccini, dove il compositore, nato nel 1858, visse a lungo e compose gran parte delle sue opere, e che ora custodisce le sue spoglie; è visitabile e contiene oggetti e testimonianze della sua vicenda personale e artistica. Il festival propone anche eventi collaterali come concerti, recital, mostre d’arte e letture teatrali. 

Scopri di più: www.puccinifestival.it

4. Vincenzo Bellini: Bellini Festival

Sono i palazzi nobiliari, le chiese e i teatri di Catania a fare da palcoscenico al Bellini Festival, città in cui Vincenzo Bellini nacque nel 1801. Con concerti, opere, proiezioni, mostre e incontri, la manifestazione omaggia il compositore e la sua produzione di teatro musicale e del celebre Belcanto iniziando sempre nel giorno della sua morte, il 23 settembre, per concludersi il 3 novembre in Duomo, dove è sepolto. Diversi i luoghi cittadini a lui legati da visitare, che videro fiorire e risplendere la sua arte.

Scopri di più: www.bellini-festival.org

5. Gaetano Donizetti: Festival Donizetti Opera

Teatro Donizetti, Bergamo

Organizzato dalla Fondazione Teatro Donizetti per divulgare il patrimonio musicale di Gaetano Donizetti, nato a Bergamo nel 1797, il Festival propone sia le sue opere più note che quelle meno conosciute. Si tiene tra novembre e dicembre e vede grandi artisti internazionali cimentarsi con opere, concerti e attività collaterali. Si possono visitare anche i luoghi cittadini legati alla figura del musicista, primi tra tutti il Teatro Donizetti e il Teatro Sociale dove si svolgono la gran parte degli appuntamenti, la casa natale, il Museo donizettiano, il Conservatorio dove ha studiato e la Basilica di Santa Maria Maggiore in cui è sepolto.

Scopri di più: donizetti.org

6. Pietro Mascagni: Mascagni Festival

E’ un viaggio nella musica di Pietro Mascagni e nei luoghi che ha vissuto nella sua Livorno, dove è nato nel 1863 e che sono stati testimoni del suo profondo legame con la città e con il mare. In cartellone ci sono le sue composizioni, pure o proposte con contaminazioni di musica antica e moderna, in un sentito omaggio al musicista e all’uomo. Il Festival è sempre in evoluzione, soprattutto nella sua progressiva estensione anche nelle località vicine per realizzare un numero crescente di eventi in tutta la provincia livornese, che comprendono anche la recitazione. 

Scopri di più: mascagnifestival.it