Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Natura

Vacanze in montagna, dove andare per far vivere ai più piccoli esperienze uniche

Parchi, sentieri, fattorie didattiche. L’estate è un momento perfetto per organizzare le vacanze in montagna con i bambini, per fuggire dal caldo e divertirsi a contatto con la natura.

22 luglio 2022

4 minuti

In Italia esistono molti parchi faunistici, dove poter vedere cervi, caprioli, volpi e orsi. I più conosciuti sono il Parco Nazionale dello Stelvio, il Parco Faunistico di Spormaggiore e il Parco delle Orobie Valtellinesi. Organizzare una vacanza in montagna in questi luoghi è sinonimo di divertimento e crescita.

Sono tante poi le strutture ricettive che si attrezzano per ospitare i più piccoli, regalare ai grandi momenti di relax e intrattenere gli uni e gli altri organizzando attività pensate ad hoc per vivere esperienze indimenticabili circondati dalla natura più selvaggia.

Dove andare in montagna con i bambini?

1. Trentino e Alto Adige: sullo slittino, anche senza neve

trentino predazzo

Per gli amanti dello slittino non serve aspettare l’arrivo dell’inverno. Esistono delle piste per slittini su rotaie perfette per divertirsi anche in estate.

Siamo in Trentino e la più nota è la discesa di Predazzo, conosciuta come l’Alpine Coaster Gardoné, sulle Dolomiti. I bob sono a due posti, ma si può andare anche da soli e la velocità si regola autonomamente. Il percorso è adatto per bambini dai 105 cm in su.

Anche il Funbob del Monte Baranci con il villaggio degli gnomi nel Rifugio Gigante Baranci è perfetto per chi ama la velocità, ma anche le favole.
E per i veri intenditori, c’è l’Alpin Bob Merano, di 1,1 km, la più lunga d’Italia.

2. Val Gardena: il paradiso dell’arrampicata

Arrampicarsi è uno dei giochi più belli a qualsiasi età. L’importante è farlo con il piede giusto.
Con l’assistenza delle guide alpine “Gardena Guides, i bambini potranno cimentarsi in un’arrampicata di prova per conoscere da vicino le rocce dolomitiche. 

3. Dolomiti: per chi ama il trekking e gli orsi

Le Dolomiti sono il regno del trekking. La novità di Arabba, il paesino a 1602 metri, incastonato tra il Passo Pordoi e il Campolongo, è interamente dedicata ai bambini con le loro famiglie. 

L’itinerario in questione trasforma i più piccoli e i loro genitori in esploratori alla ricerca dell’Orso Bec, tra i pinnacoli rocciosi della zona dei Bec de Roces.
Il divertente percorso a tema, della durata di circa un’ora, chiamato “Bearlock Holmes”, prevede nel punto di partenza una breve tabella informativa e delle schede da ritirare, successivamente i bambini potranno divertirsi a trovare tutte le sagome che rappresentano le attività quotidiane dell’Orsetto Bec e della sua famiglia seguendo gli indizi e i suggerimenti disseminati lungo l’itinerario, imparando così tante curiosità sulla vita di questi interessanti animali. 

Ogni orso trovato varrà un punto e l’esploratore potrà punzonare sulla scheda ritirata al punto di partenza la casella corrispondente verificando così il passaggio in ogni tappa. A percorso completato, contrassegnate tutte le caselle, sarà possibile ritirare un piccolo gadget, ottenendo la qualifica di “Investigatore d’Orsi”. La lunghezza del tracciato è di poco più di 1,1 km e non prevede dislivelli significativi, mentre il tempo di percorrenza, cercando di collezionare tutti gli orsetti, è di circa 1 ora.

Per i più curiosi è a disposizione, davanti all'arrivo dell’impianto a fune Campolongo-Bec de Roces, un percorso sensoriale per sentirsi come un piccolo orsetto che si appresta a scoprire il mondo circostante e l’ambiente naturale nel quale vive. Tutti i bambini possono togliere le scarpe ed entrare scalzi nelle vasche che contengono tutti gli elementi che passano anche sotto le zampette di un orsetto mentre girovaga nei pressi della sua tana, come sabbia, ciottoli, cortecce, acqua, ramoscelli, pigne e molto altro.

4. San Candido: per chi ama andare in bicicletta

san candido bici

Localizzata sul finire della Val Pusteria verso oriente è contornata da splendide vette tra le quali spicca il Monte Baranci noto tra i bambini per la leggenda del gigante e il percorso a lui dedicato in quota. Il percorso di 2 km è diviso in 10 stazioni tematiche per osservare il mondo dal punto di vista del gigante. 
Dal centro del paese invece si prende la ciclabile San Candido Lienz con tappa alla fabbrica della Loacker. Qui i bambini potranno creare, sotto la guida di un esperto, le specialità di wafer Loacker. Alla fine del laboratorio ognuno si porterà a casa i dolci preparati in una confezione appositamente creata.

5. Sul Monte Rosa è sempre Natale

monte rosa coppia

Per chi ama il Natale c’è un hotel in Italia dove si festeggia tutto l’anno. È Mirtillo Rosso Family Hotel, a Riva Valdobbia, frazione di Alagna Valsesia, un hotel incantato ai piedi del Monte Rosa in Piemonte.
Qui, nel luogo in cui sorgeva una ex colonia è nato nel dicembre 2015 il primo Christmas hotel in Italia dove si può vivere l’atmosfera del Natale tutto l’anno.

L’area famiglie si sviluppa su 400 mq con 2 piscine interne/esterne, di acqua salata e riscaldate a 34°, uno scivolo interno e una piscina alta 30 cm, solo interna, per i più piccoli. Ci sono giochi, sdraio e un giardino esterno. L’area solo per adulti di 300 mq è dotata di una piscina interna/esterna, vasca di galleggiamento al sale, vasca idromassaggio adatta ai massaggi, due saune, bagno turco, docce emozionali, quattro cabine per i trattamenti, fontana di ghiaccio e spazio relax con angolo tisaneria.

L’estate in montagna è sinonimo di vacanze dal divertimento assicurato formato famiglia.

Ti potrebbe interessare