Salta il menu

Castello di Challant

Panoramica

Sulla sua roccia a strapiombo, alta sopra il corso dell’Evançon, lo straordinario cubo della fortezza cominciò a prendere forma verso il 1390 per iniziativa di Ébal de Challant (in italiano Ebalo o Ibleto), che era all’epoca governatore e capitano generale del Piemonte. Prima di allora erano comunque esistite qui le rovine di un edificio fortificato, e nella prima metà del ’500 il cubo sarebbe stato dotato da René de Challant (in italiano Renato) di una cinta muraria esterna.

Eccezionale per linearità e coerenza d’impianto oltre che per valore ambientale, il Castello è una delle espressioni più alte dell’architettura militare tardo-gotica. Ha muri spessi due metri e mezzo, grandi finestre gotiche, feritoie, e riscaldamento garantito da camini di dimensioni gigantesche.

Attorno al cortile, il corpo del castello è disposto ad anello su tre piani, collegati da un monumentale scalone in pietra impostato su archi rampanti. Al piano terreno si trovano due grandi saloni, uno dei quali sala d’armi, e la cucina, che è l’unico ambiente ad avere conservato la sua copertura originale. I locali al piano nobile, illuminati da bifore più ampie che negli altri piani, erano di residenza signorile. La sala da pranzo è collegata alla cucina da un passavivande.

Castello di Challant

11020 Challand-Saint-Victor AO, Italia

Chiama +390125945001

Ti potrebbe interessare

Arte e cultura
Fortezze medievali e antiche tradizioni sulle vette più alte d’Europa: è la Valle d’Aosta

Fortezze medievali e antiche tradizioni sulle vette più alte d’Europa: è la Valle d’Aosta

Natura
Cervinia e la sua valle

Cervinia e la sua valle

Montagna
I paesaggi della Valle d'Aosta

I paesaggi della Valle d'Aosta

Montagna
Valle d'Aosta: esperienze outdoor senza stress tra le Alpi

Valle d'Aosta: esperienze outdoor senza stress tra le Alpi

Spiritualità
Colle Gran San Bernardo,  Valle d'Aosta,

Valle d’Aosta, la porta della via Francigena italiana

Arte e cultura
530102787

Aosta da scoprire: tra paesaggi incontaminati, borghi, chiese e castelli

Arte e cultura
Colle Gran San Bernardo,  Valle d'Aosta,

Il passo del Gran San Bernardo: sulle orme dei pellegrini

Musei e monumenti
La Valle d’Aosta e i suoi castelli

La Valle d’Aosta e i suoi castelli

Cicloturismo
Valle d’Aosta in bici: adrenalina a Pila Bikeland

Valle d’Aosta in bici: adrenalina a Pila Bikeland

Lusso
SkyWay Monte Bianco - Photo by: Francesco Bolis / Archivio Regione Valle d'Aosta

Valle d’Aosta: piccola guida per una vacanza esclusiva

Enogastronomia
La Valle d'Aosta e la sua mitica grappa

La Valle d'Aosta e la sua mitica grappa

Montagna
Skyway Monte Bianco a Courmayeur: come sentirsi sul tetto del mondo

Skyway Monte Bianco a Courmayeur: come sentirsi sul tetto del mondo

Montagna
Cosa fare a Cervinia in un weekend d’inverno?

Cosa fare a Cervinia in un weekend d’inverno?

Sostenibilità
vivere la valle d'aosta sostenibile

Vivere valdostano è vivere sostenibile

Enogastronomia
Valle d’Aosta, sapori ad alta quota

Valle d’Aosta, sapori ad alta quota

Enogastronomia
Sapori di montagna: i prodotti tipici della Valle d’Aosta

Sapori di montagna: i prodotti tipici della Valle d’Aosta

Relax e benessere
Valle d’Aosta: neve, gusto e wellness

Valle d’Aosta: neve, gusto e wellness

Siti storici
Teatro Romano di Aosta

Aosta, la piccola Roma delle Alpi

Cicloturismo
ebike in valle d'aosta

Itinerari in bici e in ebike: in Valle D’Aosta c’è solo l’imbarazzo della scelta

Natura
Giardino Botanico Chanousia - Colle del piccolo San Bernardo, Valle d'Aosta. Photo by: Paola Soffranio

Il Giardino Botanico Chanousia, per un’esperienza da brivido

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.