Salta il menu

Isola di Tavolara

Panoramica

Il regno più piccolo del mondo

Spunta dall’azzurro del mare, sotto forma di montagna calcarea e granitica, con un’altezza di 560 metri e una lunghezza di 4 chilometri: è l’Isola di Tavolara, nella costa nord-orientale della Sardegna.

Abitata sin dal Neolitico e popolata soprattutto sul finire del Settecento con l’arrivo dei coloni genovesi, l’isola rientra nell’Area Marina Protetta di Tavolara e Capo Cavallo. Selvaggia e incontaminata, colpisce per le sue incantevoli spiagge, dalle acque cristalline e i fondali spettacolari, perfette per lo snorkeling e le immersioni. Tavolara è anche ricca di sentieri affascinanti che invitano al trekking, primo fra tutti la Via Ferrata degli Angeli, per i più esperti, a metà strada tra cielo e mare.

Visibile a occhio nudo dalle spiagge della Gallura, l’Isola di Tavolara è il “regno più piccolo del mondo: leggenda vuole che, sul finire del Settecento, un certo Giuseppe Bertoleoni sia giunto nell’arcipelago de La Maddalena in cerca di una terra da abitare e che si sia stabilizzato proprio sull’isola di Tavolara, tanto da presentarsi a Carlo Alberto di Savoia, nel 1836, come re del luogo, titolo nobiliare tramandato di padre in figlio. Ancora oggi l’isola è abitata dai discendenti del “sovrano”.

Isola di Tavolara

Isola Tavolara, 07026 Olbia SS, Italia

Ti potrebbe interessare

Mare
Dalla Costa Paradiso a Palau, tra spiagge e cultura

Dalla Costa Paradiso a Palau, tra spiagge e cultura

Spiritualità
Il cammino delle 100 Torri in Sardegna, un'esperienza intensa alla ricerca di viste mozzafiato e spiritualità

Il cammino delle 100 Torri in Sardegna, un'esperienza intensa alla ricerca di viste mozzafiato e spiritualità

Natura
Sardegna Wildlife

Sardegna Wildlife

Sport
jogging in autunno sardegna

Jogging in autunno è la bellezza di correre fronte acqua: il segreto dello sport in Sardegna

Mare
Torre di Porto Giunco

Villasimius

Mare
Dune di Porto Pino

Sardegna caraibica: le Spiagge e le Dune di Porto Pino

Siti storici
La Sardegna archeologica

La Sardegna archeologica

Siti storici
La Sardegna degli antichi Romani, tra terme, anfiteatri e antiche colonie

La Sardegna degli antichi Romani, tra terme, anfiteatri e antiche colonie

Tour e esperienze
Il Trenino Verde della Sardegna: la riscossa della lentezza

Il Trenino Verde della Sardegna: la riscossa della lentezza

Siti storici
Sulcis - Nuraghe Sirai

Le Domus de Janas in Sardegna: alla scoperta delle tombe scavate nella roccia

Arte e cultura
Poltu Quatu, Sardegna

Sardegna, terra di mare smeraldo, nuraghi e tradizioni millenarie

Natura
I paesaggi della Sardegna

I paesaggi della Sardegna

Sport
Canyoning-Sardegna

Sardegna, dove il canyoning va dalla montagna al mare

Siti storici
Fenici e Punici alla conquista della Sardegna: un affascinante tour archeologico

Fenici e Punici alla conquista della Sardegna: un affascinante tour archeologico

Enogastronomia
Profumo di pane e tradizioni: l’arte della panificazione in Sardegna

Profumo di pane e tradizioni: l’arte della panificazione in Sardegna

Enogastronomia
storia del pecorino sardo

La regione Sardegna attraverso la pizza di Gino Sorbillo

Enogastronomia
il pane carasau e la sardegna

Alla scoperta del simbolo della Sardegna: il pane carasau

UNESCO
Barumini e i suoi nuraghi, l’altro lato della Sardegna

Barumini e i suoi nuraghi, l’altro lato della Sardegna

Borghi
I Murales di Orgosolo

I Murales di Orgosolo

Borghi
Infinite ragioni per trasferirsi in Sardegna: agevolazioni fiscali per vivere in un borgo

Infinite ragioni per trasferirsi in Sardegna: agevolazioni fiscali per vivere in un borgo

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.