Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Meta turistica

Puglia

L’anima più vera di Lecce tra tour in bici, corsi di cucina e pranzi in casa

06 ottobre 2022

2 minuti

Il caldo asfissiante dell’estate è ormai alle spalle ma c’è ancora il sole che splende e un piacevole tepore da godersi in riva al mare. L’autunno è la stagione perfetta per scoprire l’anima più autentica di Lecce, una città sorprendente nella quale dedicarsi alle più disparate attività tra corsi di cucina, succulenti pranzi casalinghi e tour in bicicletta.

Ecco cosa fare a Lecce in autunno

1. Lo Smart Working si fa vista mare

smart working vista mare

La mossa più furba? Scegliere Lecce come meta di smart working per i mesi autunnali.

A due passi dal mare, l’acquolina in bocca è garantita.

Chi ha la possibilità di lavorare da remoto può godersi gli ultimi scampoli d’estate e il dolcissimo autunno del Sud senza le folle di luglio e agosto. Armatevi di computer e di tutto il necessario per lavorare: basta respirare a pieni polmoni e godersi la vista. 

2. A caccia del caffè leccese più buono

a caccia di caffè leccese

Noleggiate una bici per andare a caccia del caffè leccese più buono in città mentre pedalate tra chiese barocche e viette di un bianco abbagliante.

Sedetevi al tavolino di un caffè su una piazza e godetevi una pausa. Cambiate posto ogni giorno per assaggiare il caffè leccese in ogni bar, ed eleggere il vostro preferito a fine soggiorno.

3. Godersi un tour in bici a Lecce

godersi un tour in bici a lecce

Il modo migliore per spostarsi in città durante l’autunno è senza dubbio la bici, un’ottima idea per sgranchirsi le gambe dopo ore al pc tra una call e l’altra, spostarsi velocemente godendosi al tempo stesso il tragitto.

Un consiglio: partite dalla piazza del duomo di Lecce, tra le più belle d’Italia, e raggiungete l’ingresso monumentale della città, Porta Napoli, poi proseguite verso la Basilica di Santa Croce, magnifico esempio di barocco leccese. Spingetevi poi fino a piazza Sant’Oronzo per immergervi nel passato ammirando il teatro Romano.

4. A tavola, i leccesi doc sono d’obbligo

a tavola con i leccesi doc

La passeggiata in bicicletta mette fame. È il momento di sedersi a tavola e scoprire i prodotti tipici del Salento.

I leccesi vi delizieranno con le specialità del territorio: gustando i piatti tipici potrete sicuramente apprezzare anche la loro simpatia e la bellezza degli incontri umani. 

5. Da aggiungere alla to do list: seguire un corso di cucina

seguire un corso di cucina a lecce

Se mangiare non vi basta, ma volete anche imparare a replicare a casa tutto quello che assaggiate durante il soggiorno pugliese, basterà iscriversi a uno dei numerosi corsi di cucina a Lecce.

Si comincia andando a fare la spesa al mercato per rifornirsi di tutti gli ingredienti necessari e poi si mettono le mani in pasta!

Primo step: imparare a preparare la pasta fatta in casa, cominciando dalle orecchiette. Potete scoprire anche come cucinare il pesce a regola d’arte e come fare un risotto perfetto, un panino gourmet con accostamenti originali o addirittura la carbonara a bassa temperatura. Mentre allestite un perfetto pranzo salentino, degustate anche un buon vino locale. La pausa tra una fatica culinaria e l’altra, invece, si fa sempre con l’immancabile caffè leccese.

L’autunno raccoglie la vera essenza salentina in un concentrato di attività e leggerezza, regalando a chi la visita buon cibo, relax e movimento.