Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Punto di interesse

Lazio

Il borgo di Orte affacciato sul Tevere

Due borghi in uno: uno in superficie e uno sotterraneo.

13 dicembre 2022

2 minuti

Orte è un comune della Tuscia nel Lazio, affacciato sulle sponde del fiume Tevere. Sorge su una collina di tufo alta circa 132 metri ed è la meta ideale per una gita fuori porta da Roma, vista la sua vicinanza alla Capitale e la possibilità di passare dalle grandi ed affollate strade capitoline alle piccole stradine racchiuse tra case semplici, in pietra, piazzette ed archi. Un luogo perfetto, insomma, per lasciarsi alle spalle la vita frenetica di tutti i giorni, immergersi in un ambiente più calmo, quasi imbevuto dei ritmi di altri tempi, e perdersi nel panorama che da qui si gode sul Tevere e la Tuscia Viterbese.

Perché è speciale

Tra campi coltivati e dolci colline spicca il borgo di Orte, un compatto intreccio di antiche strade e case arroccato sulla sua altura. La sua pianta ellittica richiama molto la struttura dei borghi della vicina Umbria, ma qui siamo in provincia di Viterbo e i legami attuali e passati con Roma si fanno più stretti: sin dai tempi antichi, infatti, Orte è stata ed è ancora oggi un importante nodo di collegamento con la capitale. Questo ha permesso, nel corso dei secoli, lo sviluppo di un patrimonio storico, artistico e culturale, che lo ha reso uno dei borghi più apprezzati della zona.

Da non perdere

La bellezza di Orte però, non si limita alla superficie del monte. Sotto al manto stradale infatti, una fitta rete di cunicoli si inoltra nella rupe tufacea che sorregge il borgo, creando quasi una città parallela, una Orte Sotterranea. Una parte importante di queste strutture sono pozzi, canali per lo scarico delle acque reflue, cisterne: un efficiente sistema idrico di ben 2500 anni! Nel tempo, queste vie ipogee hanno ospitato anche cantine, stalle, magazzini, vivai, laboratori artigianali e attività di diverso tipo, e possono essere esplorate grazie ad un percorso storico-archeologico molto suggestivo, che riesce a ricostruire le antiche origini del paese.

Un po' di storia

La storia di Orte risale all'età del bronzo. Attraverso le epoche un filo rosso lega le vicende che l’hanno interessata, anzi, potremmo chiamarlo un filo azzurro: il Tevere. La vicinanza si Orte al grande fiume ha fatto sì che il borgo da sempre fosse un importante punto di riferimento commerciale durante tutte le dominazioni che si sono susseguite nei secoli: dai Romani ai Longobardi agli Arabi.

Curiosità

Il fascino del centro storico di Orte, con i suoi edifici religiosi e gli eleganti palazzi nobiliari, non si limita alla cima della collina tufacea: la ridiscende fino al Tevere, sulla sua riva sinistra, dove si trova Seripola, un’area archeologica scoperta nel 1962 che testimonia ancora oggi la sua vivacità di centro strategico e commerciale in comunicazione diretta con Roma.

Credit to: CAPTAIN RAJU

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.