Salta il menu

Palazzo de Lieto

Panoramica

Costruito nel 1734 su diretta volontà di Giovanni De Lieto, il Palazzo De Lieto è un edificio di pregio situato nel centro storico di Maratea. Nel corso del XIX secolo l’edificio fu adibito a Ospedale del distretto, mentre nel XX secolo i servizi sanitari furono trasferiti nell’ex Convento dei Paolotti.

Dopo essere stato abbandonato all’inizio degli anni ’90, il Palazzo è stato restaurato per essere oggi riconosciuto come bene monumentale di proprietà dello Stato, sotto il Ministero della Cultura, ed essere utilizzato con scopi culturali.

La struttura si sviluppa su due piani ed è caratterizzata da grandi saloni e da una elegante loggia, situata al piano superiore, intervallata da cinque archi con colonnine in pietra sormontate da capitelli intarsiati.

Nel Palazzo è possibile ammirare l’originale portale litico, realizzato con due piedritti e l’arco, entrambi caratterizzati da conci squadrati e lavorati. Sulla chiave di volta è possibile apprezzare la rapprentazione della Famiglia De Lieto, mentre sulla facciata del timpano, sopra l’entrata principale, vi è una lapide con l’iscrizione latina: "Ospedale costruito, a sue spese, da Giovanni De Lieto, nell’anno 1734. Oronzo, della stessa famiglia, con questa lapide volle ricordare ai posteri".

Lungo il piano rialzato è presente la collezione permanente di reperti recuperati dal fondo del mare nei pressi dell’Isolotto Santo Janni di Maratea. Al primo piano è, inoltre, allestita la Pinacoteca, al suo interno si possono ammirare i quadri e altre opere del Pittore Angelo Brando (Maratea, 1878 - Napoli, 1955).
Palazzo de Lieto
Piazzetta Gafaro, Via Sotto l'Ospedale, 8, 85046 Maratea PZ, Italia
Sito Web

Ti potrebbe interessare

Arte e cultura
Centro storico - Matera, Basilicata

Basilicata, una fuga dallo stress quotidiano alla riscoperta della bellezza

Musei e monumenti
Il Castello di Melfi, in Basilicata, fortezza-guida del Medioevo

Il Castello di Melfi, in Basilicata, fortezza-guida del Medioevo

Città d'arte
Matera, la meravigliosa Città dei Sassi Patrimonio dell'Umanità

Matera, la meravigliosa Città dei Sassi Patrimonio dell'Umanità

Natura
Basilicata-Lucania: due nomi per un’unica storia da raccontare e una memoria unica da riscoprire

Basilicata-Lucania: due nomi per un’unica storia da raccontare e una memoria unica da riscoprire

Tour e esperienze
Basilicata a pieni polmoni

Basilicata a pieni polmoni

Enogastronomia
Basilicata: i croccanti peperoni “cruschi” di Senise

Basilicata: i croccanti peperoni “cruschi” di Senise

Città d'arte
punti panoramici matera

Punti panoramici di Matera per uno spettacolare colpo d’occhio sui Sassi

Arte e cultura
Basilicata coast to coast: l’itinerario perfetto per scoprire la regione

Basilicata coast to coast: l’itinerario perfetto per scoprire la regione

UNESCO
1165891877

Matera, la città dei Sassi e delle chiese rupestri Patrimonio UNESCO

Mare
Maratea, la perla del Tirreno per chi ama l’arte sacra

Maratea, la perla del Tirreno per chi ama l’arte sacra

Enogastronomia
Meravigliosa Basilicata, culla di antichi sapori mediterranei

Meravigliosa Basilicata, culla di antichi sapori mediterranei

Enogastronomia
Miele lucano: i vari tipi del dolce nettare della Basilicata

Miele lucano: i vari tipi del dolce nettare della Basilicata

Enogastronomia
Pane di Matera

Il Pane di Matera

Cicloturismo
in-ebike-parco-della-murgia-hero

Cosa vedere nella Murgia materana in e-bike per scoprire le chiese rupestri

UNESCO
Le antiche Faggete, foreste primordiali italiane e tempio della natura

Le antiche Faggete, foreste primordiali italiane e tempio della natura

Divertimento
Basilicata, il Volo dell’Angelo: sospesi tra cielo e terra

Basilicata, il Volo dell’Angelo: sospesi tra cielo e terra

Enogastronomia
storia del peperone crusco

La regione Basilicata attraverso la pizza di Franco Pepe

Mare
Maratea

Maratea

Enogastronomia
Delizie lucane: l’Olio Extravergine d'oliva della Basilicata

Delizie lucane: l’Olio Extravergine d'oliva della Basilicata

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.