Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Sport

Basilicata

Basilicata, il Volo dell’Angelo: sospesi tra cielo e terra

Nel cuore della Basilicata, un robusto cavo d’acciaio vi consente di volare al di sopra delle Dolomiti lucane, sospesi tra le vette di due borghi incastonati tra le rocce: Pietrapertosa e Castelmezzano

03 ottobre 2022

2 minuti

Sono queste le stazioni di partenza e arrivo del Volo dell’Angelo lucano, tra le Zip Line più attrattive d’Italia. Un’adrenalinica avventura, dall’alto di una natura incontaminata.

1. Pietrapertosa e Castelmezzano: i borghi di partenza e arrivo

Non c’è un percorso prestabilito all’impianto del Volo dell’Angelo in Basilicata. Scegliete voi la stazione da cui partire.

Che sia Pietrapertosa o Castelmezzano, entrambi i borghi sono ricchi di fascino, non solo per la loro peculiare posizione, incastonata tra le rocce dolomitiche, ma anche per le escursioni storico-naturalistiche che offrono e per gli squisiti prodotti gastronomici locali, primo fra tutti il peperone crusco lucano.

L’attrattiva più forte, però, resta quella della Zip Line, che regala una panoramica inusuale ai visitatori. Uno scenario di norma popolato solo da creature alate, in particolare rapaci e cicogne nere.
Ed ecco che, invece, si riempie di angeli, soprattutto nella bella stagione, imbragati e appesi a un filo metallico.

2. Linee differenti: volo singolo o di coppia

Potete assaporare l’ebbrezza del volo su due linee differenti, il cui dislivello è rispettivamente di 118 e 130 metri.

La prima, detta di San Martino, parte da Pietrapertosa a una quota di 1020 metri di altezza. Attraversa un percorso di 1415 metri e raggiunge una velocità massima di 110 chilometri orari. Vento tra i capelli, fiato sospeso e occhi pieni di stupore, fino a Castelmezzano. La stazione di arrivo è a 859 metri sopra il livello del mare.

La seconda, nota come linea peschiere, è un po’ più lunga. Vi permette di lanciarvi da Castelmezzano, da un’altezza di 1019 metri, sfiorando i 120 chilometri orari, su una distanza di 1452 metri. La destinazione è Pietrapertosa, a una quota di 888 metri.

A prescindere dalla stazione d’arrivo, deposte le ali e tornati con i piedi per terra, sarete liberati dall’imbracatura e potrete raggiungere il centro del paesino opposto a quello dove siete giunti in volo, grazie a una navetta.

La scelta della tipologia di volo spetta a voi: singolo o di coppia. Sospesi tra cielo e terra, vi sorrideranno i ridenti villaggi del Parco di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane, area naturale protetta per le caratteristiche specie di flora e fauna, ricche di esemplari eccezionali.

 

Un’esperienza da sogno!