Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Sport

Molise, volare sul massiccio del Matese, nel regno delle correnti e degli appassionati del volo libero

Viaggiando attraverso i paesaggi bucolici e i borghi pittoreschi del Molise, può capitare di alzare gli occhi al cielo e scorgere gente in volo.
Non pensate a un’invasione aliena, sono i coloratissimi deltaplani e parapendii guidati dai tanti appassionati che frequentano le scuole e i centri di volo situati sul massiccio del Matese, la catena di monti calcarei tra le province di Isernia e Campobasso, mecca del volo libero in Molise.

A causa della sua specifica conformazione orografica, che consente il fluire delle correnti provenienti sia da Nord che da Sud, gli amanti del volo libero, che impiegano velivoli rigorosamente privi di motore, trovano infatti in questa straordinaria palestra di volo naturale ottime occasioni di decollo e un ventaglio più variegato di esperienze, a seconda dell’orario, delle rotte e delle condizioni meteorologiche.

1. Un’esperienza immersiva e intensa, a contatto con la natura

Al contrario di quanto si possa immaginare, il volo libero non è uno sport estremo, che comporta rischi spericolati e ha bisogno di atleti temerari.
I principi su cui si basano attività come il deltaplano o il parapendio sono semplici e naturali: il pilota si dà la spinta con le gambe, incamminandosi lungo un pendio e l’energia del vento e delle correnti lo sostengono in equilibrio in quota, mentre plana verso il punto d’atterraggio. 

2. Un tuffo dove il cielo è più blu

I centri volo mettono a disposizione di esperti e principianti diversi luoghi di decollo (e atterraggio), disseminati lungo i pendii e le spianate del tratto degli appennini molisani.
Sul territorio del Matese, il più celebre è Bocca della Selva, situato a 1180 metri, ai piedi del monte Mutria. Campochiaro è il luogo perfetto per coprire lunghi voli. Calvisi si affaccia sulla piana di Alife, la meta più frequentata dai piloti esordienti, che ancora non hanno dimestichezza con le pratiche di volo.

Da lì, anche se non siete esperti, potete approfittare di un volo su un mezzo biposto guidato da un pilota professionista per godere della vista unica del sole che gioca a rimpiattino con le nuvole, sospinte dalle brezze dell’appennino sannita. I piloti più esperti sono capaci di rimanere sospesi in aria sfruttando le correnti per ore, per non perdersi gli scorci più suggestivi ed esplorare gole, laghi e vallate che si avvicendano lungo il massiccio.

3. Competizioni ed eventi nelle terre del vento

In Molise la passione per questo sport è in grande e costante crescita, raccolta in una comunità ispirata alla tradizione ormai diffusa dei voli sui territori appenninici, che sta contribuendo all’ampliamento dell’offerta turistica del luogo.

Dagli Anni 80, il club parapendio Le streghe, per esempio, cura le più importanti manifestazioni molisane di volo libero. Con dedizione e passione, piloti e e affezionati, in stretta collaborazione con la regione Molise, sono riusciti a rendere il Matese e il suo patrimonio naturale una tappa frequentata e battuta dai fan del volo libero di tutto il mondo.

Scopri di più: molise.guideslow.it