Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Natura

Dove ormeggiare in rada in Italia, 8 spot belli e poco battuti

8 luoghi in Italia dove vivere in barca in rada è un sogno

4 minuti

Gli amanti delle vacanze in mare sapranno sicuramente cosa significa vivere la vita in barca in rada. Quando trovare un posto in banchina al porto diventa un'impresa folle, quasi impossibile, o il richiamo della natura si fa fortissimo attrezzarsi per "sostare in rada" o "fare rada" è la scelta quasi sempre migliore.

Ma cosa si intende con rada? Si indica un’insenatura marina, naturale o artificiale, che viene delimitata dalle rocce e dalla costa creando una vera barriera protettiva che protegge le barche in caso di intemperie, ma offre anche un'occasione alternativa per esplorare anse, piccole spiagge difficilmente raggiungibili, baie, ridossi e paesaggi dalla natura incontaminata.

Ideale per ancorarsi e passare una poetica notte a lasciarsi cullare dal mare, fuggendo la confusione dei porti turistici, l’ormeggio in rada richiede qualche accorgimento ma regala alcune delle emozioni più belle che una vacanza in barca a vela ti sa dare. A partire dalle albe che tutto tingono di rosa e oro.
Le coste italiane sono ricche di punti in cui fare rada, tutti meravigliosamente scenografici e perfetti per trasformare vacanze in barca a vela in esperienze indimenticabili. Per questo abbiamo selezionato gli spot più belli e meno convenzionali, perfetti per una sosta immersa nel bello.

1. Seno di Paraggi, Portofino, Liguria

Seno di Paraggi

Un solo aggettivo per descriverla: incantevole. Quella di Seno di Paraggi è senza dubbio una delle rade più belle d’Italia. Posta a nord di Portofino, rinomata località turistica ligure e meta sempre molto chic, è un’ansa delimitata dalla spiaggia e da un piccolo borgo, perfetto se volete fare una gita sulla terraferma. Adatta a ormeggiare solo quando il tempo è buono, è comoda anche per scendere a terra e godere delle bellezze dei suoi paraggi, assaporare la ricca cucina locale nei tanti ristorantini tipici e fare un po’ di shopping in boutique esclusive.

2. Isolotto della Palmaria, Porto Venere, Liguria

Porto Venere

A caratterizzare l'estremità del Golfo dei Poeti spicca Porto Venere, un incantevole borgo di pescatori di fronte al cui porto è possibile ancorare. La rada dell’Isolotto della Palmaria è suggestiva, ma richiede molta attenzione: vi ormeggiano permanentemente alcune barche locali.

3. Porto Capraia, Isola di Capraia, Toscana

Isola di Capraia

La rada di Porto Capraia, che si scorge direttamente davanti al porto, affacciata sul borgo è tra le più note ai lupi di mare e anche tra le più suggestive. Aspra e impervia, questa rada è ideale per navigatori esperti e permette l’ancoraggio, solo quando il tempo è stabile, sul lato sud. Il fondale è composto da sabbia e alghe.

4. Cala Cannelle, Isola del Giglio, Toscana

Isola del Giglio

Rimanendo in Toscana, un altro approdo molto amato è Cala Cannelle, a sud di Giglio Porto. La rada è ampia e attrezzatissima: bar e ristorante per rifocillarsi sono comodi da raggiungere. È possibile anche visitare il borgo del porto, ricco di locali e di attrattive. L’ancoraggio avviene in 6-10 metri d’acqua.

5. Cala di Feola, Isola di Ponza, Lazio

Cala di Feola

Cala Feola a Ponza è una praticissima e affascinante alternativa al caotico porto dell’isola. Situata sul lato opposto rispetto al paese vi basterà prendere un autobus per raggiungerlo o per esplorare l’intera isola.
Paura di annoiarvi? C’è solo l’imbarazzo della scelta tra le tante attrattive della zona in cui gettarsi a capofitto dopo l’attracco: è possibile visitare le gallerie naturali nella baia, le grotte affascinanti e le celebri Case Tartufo create nella roccia tufacea, solo per fare qualche esempio. I buoni palati apprezzeranno i tanti ottimi ristoranti che propongono cucina ponzese.

6. Marina Piccola, Isola di Capri, Campania

Marina Piccola

Riuscire a ormeggiare a Capri per la notte è un’impresa per impavidi che non temono la confusione.
L’alternativa più semplice è la rada di Marina Piccola, un ancoraggio aperto di fronte al borgo ricco di negozi, bar e ristoranti da cui è facile spostarsi. La vista è mozzafiato: i Faraglioni, icona di Capri, si trovano a poca distanza e tutto il paesaggio costiero è da cartolina.

7. Cala di Corricella, Isola di Procida, Campania

Isola di Procida

Spicca tra le più affascinanti grazie al panorama che è pura poesia: la rada Cala di Corricella sull’Isola di Procida è considerata tra le più belle e suggestive del Bel Paese. Il consiglio degli esperti è quello di posizionarsi in prossimità delle scogliere o davanti alla spiaggia di Chiaia, da cui raggiungere poi ristoranti e attrattive con facilità. Questa piccola ansa si trova davanti al borgo con castello e porticciolo, meta perfetta per una gita che affascinerà grandi e piccini.

8. Cala Santa Maria, Isola di Santa Maria, Sardegna

Cala Santa Maria

Anche la Sardegna permette di fare rada in diversi affascinanti punti, ma uno dei più apprezzati è quello di Cala Santa Maria. Posta all’interno del Parco Nazionale della Maddalena, è rocciosa e si affaccia su una bellissima spiaggia, ma richiede grande attenzione durante l’ormeggio: è caratterizzata da due secche al suo ingresso.
Isolata, non è la meta ideale per chi cerca divertimenti e attività, ma sarà l’ideale per godere della natura incontaminata e passare una romantica notte di relax.

Vivere all’ancora è forse il miglior modo di godersi la meraviglia di una vacanza in barca tra navigazione in mare aperto, dormire nel buio più totale, svegliarsi con il rumore del mare e fare il bagno in insenature marine dall’acqua paradisiaca. Provare vuol dire non tornare più indietro. Avvisati.