Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

“Per me vivere all’italiana significa impegnarsi sempre al massimo, ma allo stesso tempo riuscire a ritagliarsi momenti di vita in cui godere del bellissimo paese in cui viviamo”.

LE 11 METE IN CUI GODERSI LA VITA SECONDO SOFIA GOGGIA

Arte & Cultura

L’Italia dei capolavori: Roma, Firenze, Napoli

Quando ho bisogno di riempirmi il cuore con un po’ di bellezza e di cultura, non c’è niente di meglio dello straordinario tesoro artistico dei Musei Vaticani. Ma non sono da meno, in quanto a incanto, anche la Fontana dei Quattro Fiumi di Gian Lorenzo Bernini, in Piazza Navona a Roma e la Galleria degli Uffizi a Firenze. Un’altra opera che mi ha particolarmente impressionato è il Cristo Velato, la scultura marmorea di Giuseppe Sanmartino a Napoli. Ecco, questi per me sono, ciascuno in maniera diversa, autentici capolavori capaci di toccarti il cuore.

Sud Italia

Rotolando verso sud: notti memorabili in luoghi da sogno

Tra le esperienze più incantevoli e inusuali che ho vissuto in luoghi magici, ricordo con nostalgia le notti in rada nelle Isole Eolie o in Sardegna, dove ho trascorso indimenticabili vacanze in barca a vela.

Mi restano ancora molti posti da visitare assolutamente: la Val D’Orcia, per esempio, in Toscana, e l’isola di Marettimo, nell’arcipelago delle Egadi in Sicilia. Un sogno nel cassetto resta comunque trovare il tempo di esplorare in lungo e in largo tutta l’Italia meridionale.

Valle d'Aosta

Ricaricarsi in Valle d’Aosta

Mare o montagna? Anche se nel mio caso la risposta sembra scontata, dipende molto dalla compagnia e da quale ragione mi spinge a partire.

Se devo ricaricare le batterie, però, mi capita spesso di rifugiarmi in Valle d’Aosta, nella mia baita, lontana da tutto e da tutti.

Italia

Le mete del cuore

Il posto che più mi appartiene, quello a cui sono più affezionata è Bergamo, la città in cui sono nata e dove credo vivrò per sempre.

Se devo pensare a un altro luogo da chiamare casa penso a Cortina D’Ampezzo, l’incantevole stazione sciistica del Veneto: la ragione, potete immaginarla, è indissolubilmente legata alla mia professione.

Lombardia

L’inconfondibile sapore della Val Brembana

Di recente ho scoperto una grande passione per i vini, mi piace tantissimo degustarli, capire da quali uve provengano, da quali cantine. Quanto al cibo l’ho sempre avuta e, tra i tanti piatti che amo, ce n’è uno che ha il potere di riportarmi all’infanzia. È legato alla Val Brembana: le polpette vegetali fatte con il paruch, una sorta di spinacio selvatico di montagna cucinato con erbe orobiche. Ogni volta che le riassaggio è un’emozione. 

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.