Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Sport

Emilia Romagna

Cimone in Emilia Romagna è un paradiso delle nevi

Un modernissimo comprensorio con oltre 50 km di piste collegate tra loro, più di 100 maestri di sci pronti a seguire i progressi degli allievi e una pista da bob da record: quella di <strong>Monte Cimone</strong>, in <strong>Emilia Romagna</strong>, è la montagna più alta dell’Appennino Settentrionale e vanta una <strong>stazione sciistica</strong> molto grande e apprezzata.

1. Una pista da bob che vi farà impazzire

Cimone, in provincia di Modena, è certamente una località molto frequentata da chi vive non lontano dalla Pianura Padana. Ottime la qualità della neve e la varietà degli impianti a partire dalla rinomatissima pista da bob: con 700 metri tra rettilinee e curve paraboliche, è la più lunga di tutto il sistema montuoso del territorio.

I freestyler provetti, invece, potranno letteralmente volare sulle discese dello Snowpark lungo la pista di Ninfa, tra adrenalina al massimo e divertimento. Insomma, che siate spericolati patiti delle acrobazie sulle neve o principianti con la voglia di cimentarsi, i salti e le rampe di Cimone faranno la vostra felicità.

2. In alta quota, tra neve e montagne

In questo paradiso invernale che si trova tra i 900 e i 1.976 metri di altitudine troverete impianti di risalita all’avanguardia: sono 19 per adesso, ma grazie a un accurato piano di rinnovamento, si va verso un progressivo potenziamento e una ulteriore riduzione dei tempi di attesa e di risalita. 

3. A ciascuno la sua pista

Skipass alla mano e sci ai piedi, non avete altra preoccupazione che scegliere la pista che fa per voi. Lungo i tre versanti della vetta ce ne sono davvero per tutti i gusti e le esigenze.

Se siete sciatori esperti non potete non fare La Baggiolara, una rossa storica con un percorso a semicerchio e pendenza pressoché costante, con l’eccezione di un muro a circa un chilometro dalla partenza, e la Baggiolara II, realizzata a immagine e somiglianza della prima, in comune con la quale ha il celebre muro. Se preferite percorsi più semplici potete puntare invece alla pista 19, dedicata al campione olimpico Giuliano Razzoli. La chiamano la pista “razzo”, proprio per la vittoria di quest’ultimo nello slalom delle Olimpiadi Invernali del 2010 a Vancouver, in Canada.

4. Assieme ai bambini

Anche ai più piccoli questo comprensorio riserva un’attenzione particolare: per gli sciatori in erba, ecco i Baby Park, aree in cui i bambini possono giocare e prendere confidenza con la neve. Attrezzati con gonfiabili, ciambelle e gommoni per scivolare sulla neve, li trovate vicino al Lago della Ninfa, alle Polle e al Cimoncino.

5. A valle sci alpino e nordico

Anche a valle del comprensorio del Cimone, attorno a Sestola, Fanano, Riolunato e Montecreto, ci sono strutture interessanti: oltre a piste rosse per sciatori intermedi, trovate 38 chilometri di percorsi per lo sci alpino, itinerari per il fuori pista, piste per lo sci nordico, e uno snowpark.

E se volete fare una pausa, non dimenticate che vi trovate in Emilia Romagna: pronti per uno spuntino a base di tigelle e salumi o piatti della tradizione come lo gnocco fritto e i tortellini?