Skip menu

Parco Archeologico di Pompei

Overview

Pompei è rappresentata da uno spazio equivalente a 66 ettari, di cui 50 sono stati esplorati (tenendo conto anche delle zone suburbane). La città campana, è costituita da edifici (sia privati che civici), oltre che pitture, sculture, monumenti e mosaici.
In memoria della vita abituale delle città romane di un tempo, vennero conservati i lapilli e le ceneri ritrovate dopo l’eruzione del vulcano Vesuvio, risalente al 79 d.C.
Pompei è sita in un altopiano, da cui è possibile accedere da una delle porte ubicate nei dintorni. Dal pianoro è possibile ammirare la valle del fiume Sarno, oltre che percorrere le vecchie strade in cui si possono vedere le abitazioni che appartenevano alle famiglie ricche e modeste, oltre che le strutture termali e gli immobili adibiti per gli spettacoli teatrali di un tempo.
Nonostante le origini della città di Pompei oggigiorno sono dubbie, il forte credo è che essa derivi con alta probabilità dagli etruschi. Dando un occhio alle testimonianze più vecchie, si sale alla fine del VII, combaciante con la prima metà del VI secolo (Avanti Cristo), periodo in cui venne realizzata la prima pappamonte, una cinta muraria di color grigio.
Verso la fine del IV secolo a.C, Pompei è entrata nell’organizzazione della Repubblica Romana. La popolazione essendo in disaccordo, decise di ribellarsi. Da quel momento in poi, cominciò la colonizzazione romana, facendo crollare Pompei e assegnandole il nuovo nome “Cornelia Veneria Pompeianorum (risalente all’80 a.C.).
Pompei – colonizzazione a parte – venne distrutta a causa del Vesuvio, per poi esser riscoperta nel XVI secolo, mentre si stava costruendo il Canale del Conte di Sarno. Soltanto qualche anno dopo, quando passarono i francesi e il Borbone, vennero riscoperte le iscrizioni pubbliche, il quartiere dei teatri e il tempio di Iside.Con l’avvento del dominio borbonico, si riscoprì con sorprese la casa del Fauno, notevole per il suo mosaico che rappresentava la battaglia d’Alessandro. Dopo che venne nominato Giuseppe Fiorelli e dopo che avvenne l’Unità di Italia, venne risvoltato l’organizzazione lavorativa.
La prima innovazione riguardò l’introduzione del metodo dei calchi in gesso, che ha permesso il recupero delle impronte risalenti ai corpi dei cittadini deceduti a causa dell’eruzione del vulcano. Da allora, proseguirono i profondi scavi nelle regiones orientali, a parte aver scoperto edifici di enorme prestigio.
La fase più antica di scavo, risale alla scoperta della necropoli di Porta Nocera, oggi, ricordato come un sito storico di grande importanza. Successivamente, alla metà del XX secolo, piuttosto che proseguire con i lavori di esplorazione, si è preferito attuare un metodo più conservativo, mirare a preservare il valore storico del luogo.

Hours

Sunday - Saturday
09:00 am-03:30 pm
Parco Archeologico di Pompei
Via Villa dei Misteri, 2, 80045 Pompei NA, Italia
Call +390818575111 Website

Related articles

UNESCO
941237456

Discovering the archaeological area of Pompeii, Herculaneum and Torre Annunziata

Islands
Procida: a crossroads of experiences for all the senses

Procida: a crossroads of experiences for all the senses

UNESCO
Cilento, between unspoilt beaches, wild nature and charming hamlets

Cilento, between unspoilt beaches, wild nature and charming hamlets

Art and culture
Campania: postcard-perfect sea and dizzying flavours

Campania: postcard-perfect sea and dizzying flavours

Tours and experiences
palace of caserta seen from above

Naples-Caserta, travel like a king

Cultural cities
Naples, an enchanting city of sea and culture

Naples, an enchanting city of sea and culture

Cultural cities
2 days in Naples: the itinerary

2 days in Naples: the itinerary

Historical sites
The Catacombs of Naples

The Catacombs of Naples

Villages
Procida

Procida: the enchanted island of watercolour houses and turquoise sea

UNESCO
The enchanting historic centre of Naples UNESCO World Heritage Site

The enchanting historic centre of Naples UNESCO World Heritage Site

Sport
Campania: exciting panoramic flights over the Paestum archaeological park or Mount Vesuvius

Campania: exciting panoramic flights over the Paestum archaeological park or Mount Vesuvius

Nature
Campania Parks: sustainable tourism in the region's protected areas

Campania Parks: sustainable tourism in the region's protected areas

Mountain
View of Naples and Vesuvius from above

Travelling to the mountains from Naples: here's where to go

Cultural cities
A 10.000-step itinerary around the centre of Naples

A 10.000-step itinerary around the centre of Naples

Leisure
Anton Dohrn Zoological Station, the aquarium of Mare Nostrum

Anton Dohrn Zoological Station, the aquarium of Mare Nostrum

Islands
The Paths of Ischia

The Paths of Ischia

Islands
Le Fumarole

Le Fumarole: the steaming beach of Ischia, what a spectacle

Relax and wellness
The Thermal Parks of Ischia

The Thermal Parks of Ischia

Food and wine
lo street food a napoli hero

Street food in Naples is the quintessence of wonders for the palate

Food and wine
In Campania, where food culture is a way of life

In Campania, where food culture is a way of life

Ops! An error occurred while sharing your content. Please accept profiling cookies to share the page.