Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Esplora i tesori e l’enorme patrimonio artistico-culturale d’Italia. Viaggia tra chiese, musei e gallerie d’arte straordinarie. Dai maestri del Rinascimento agli artisti contemporanei, nei musei in Italia si possono ammirare alcune delle opere d'arte più belle del mondo. Trascorri una vacanza o un soggiorno all’insegna della cultura made in Italy.

Musei 138 risultati di ricerca
Arte & Cultura
Chiostro del Bramante, Rome.

Chiostro del Bramante

Commissionato dal cardinale Oliviero Carafa intorno al 1500, il Chiostro del Bramante è una costruzione lineare ed elegante, opera di Donato Bramante che, trasferitosi da Milano a Roma, diventerà qui primo architetto di Papa Giulio II e grande rivale di Michelangelo. Fa parte del complesso che comprende anche l’attigua Chiesa di Santa Maria della Pace. L’architettura rinascimentale del Chiostro prende ispirazione dalla classicità, con il bando di ogni decorazione aggiuntiva a favore della potenza degli elementi strutturali. Eretto su uno schema quadrato, è costituito da due ordini sovrapposti: un ampio portico a quattro archi per ogni lato con pilastri in stile ionico dotati di capitello e base (paraste), coperture a volta, e un loggiato superiore in stile composito, con pilastri e colonne corinzie alternati che sostengono l’architrave a copertura piana. Gli elementi stilisticamente diversi risultano integrati in modo armonico nell’architettura, come la sovrapposizione di un ordine ad architrave su uno ad arcate, le colonnine dell’ordine superiore in asse centrale sull’arco sottostante, gli archi inquadrati al piano terreno, l’insieme di capitelli ionici, corinzi e compositi, le paraste al piano terra e i pilastri composti al piano superiore. In questo spazio erano distribuiti gli ambienti per la vita collettiva al piano terreno e gli spazi abitativi al primo piano, ora aree dedicate ad attività culturali. Alla base di ogni pilastro del loggiato, si hanno sedili un tempo usati dai monaci, mentre le pareti del portico del pianterreno sono ornate da monumenti sepolcrali della fine del Quattrocento. In quasi tutte le lunette si possono ammirare delicati affreschi con storie della vita di Maria. Gli spazi espositivi si dislocano in circa 1000 mq. su due piani. Completano il percorso espositivo un Bookshop, uno store, una caffetteria nel loggiato superiore con annessa la suggestiva sala delle Sibille di Raffaello. Il Chiostro del Bramante è divenuta oggi una realtà poliedrica, attraverso l’organizzazione di molteplici attività culturali come convegni, seminari, presentazioni di libri, concerti, performances teatrali. Dal 2010, il Chiostro ha dato vita ad una serie di iniziative che vogliono ricreare quella che era originariamente la funzione del Chiostro: un luogo per lo spirito, dunque corsi di yoga e di meditazione. Per i più piccoli, è nata nel 2011 “L’Accademia dei Piccoli”: tra libri, colori e improvvisazioni i bambini sperimentano giocando le proprie capacità imparando a conoscersi e a relazionarsi con gli altri e con lo spazio. Incontri ogni volta diversi, fondati sulla sorpresa, la curiosità e la scoperta, per fare emergere le emozioni in libertà e guardare la realtà con occhi nuovi. Dopo aver esplorato e fatto propri gli spazi del Chiostro, bambini e ragazzi si avvicinano ai linguaggi dell’arte. Tutte le attività dello spazio museale e polivalente del Chiostro del Bramante sono gestite sin dal 1996 da DART Chiostro del Bramante.
Arte & Cultura
Hangar Bicocca

Pirelli HangarBicocca

Pirelli Hangar Bicocca: una cattedrale dell’arte contemporanea Se volete passare una giornata all'insegna dell'arte e della cultura, una visita al Pirelli Hangar Bicocca è quello che fa per voi. A due passi dal centro di Milano e all'interno di un edificio industriale che un tempo era la sede di una fabbrica per la costruzione di locomotive, la fondazione no profit è nata nel 2004 ed è stata creata da Pirelli. Con i suoi 15.000 metri quadri di spazi, comprende un’area dedicata ai servizi al pubblico e alle attività didattiche e tre spazi espositivi di arte contemporanea di primissimo livello caratterizzati dalla presenza a vista degli elementi architettonici originali del secolo scorso: il Capannone, le Navate, il Cubo. In questo luogo decisamente affascinante, è forte il legame tra il passato e il presente. Il carattere industriale e originale dell'edificio è stato mantenuto sia negli esterni che negli interni, dove sono stati conservati i pavimenti originali in cemento grezzo e gli alti soffitti industriali dell'epoca. Tra gli artisti che Pirelli Hangar Bicocca ha ospitato, e ospita, ci sono nomi del calibro di Marina Abramović, Carsten Höller, Alfredo Jaar, Joan Jonas, Mike Kelley, Matt Mullican, Philippe Parreno, Laure Prouvost, Apichatpong Weerasethakul, Maurizio Cattelan e Lucio Fontana. Nell'area in cui si trovano le Navate, oltre alle mostre temporanee, si trova la spettacolare opera permanente del famoso artista tedesco Anselm Kiefer, I Sette Palazzi Celesti. Si tratta di 7 grandi torri in cemento armato e possono rinviare simbolicamente, ma l’installazione si presta a diverse letture, al cammino d’iniziazione spirituale di coloro che vogliono avvicinarsi al cospetto di Dio secondo la cultura ebraica. Il loro peso è di 90 tonnellate ciascuna: le loro altezze variano tra i 13 e i 19 metri. Un'altra installazione permanente che vale la pena citare è La Sequenza di Fausto Melotti. Posizionata all'interno dei giardini di Pirelli Hangar Bicocca, è un’opera monumentale, lunga 22 metri e alta 7, composta da una serie di lastre verticali in ferro posizionate a tre diversi livelli di profondità, con alternanza di pieni e vuoti. La Sequenza rappresenta un tema molto caro a Melotti: il teatro e le sue dimensioni modulabili, l'idea del tema e delle variazioni musicali. Attorno all'ampio ingresso che permette di accedere agli spazi espositivi sono presenti diverse aree: la Kids Room, dedicata a eventi e laboratori per bambini e famiglie, una Sala di lettura, un Bookshop e un Bistrot.