Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Valsamoggia

Panoramica

Una gita al borgo di Bazzano tra storia, natura e gusto

Lì dove il torrente Samoggia scorre tra gli Appennini si trova la Valsamoggia, tra le colline a ovest di Bologna e vicino al confine con il territorio modenese.

Qui, la campagna è ordinata secondo perfette geometrie e la natura è punteggiata da case coloniche e antiche ville che testimoniano la tradizione agricola della zona.
Bazzano è il luogo ideale per immergersi nella storia e nella natura di questi luoghi, da sempre interconnesse.

 

Il cuore verde del Parco Regionale dell’Abbazia di Monteveglio

Il borgo si trova nei pressi del Parco Regionale dell’Abbazia di Monteveglio, che è il cuore pulsante della valle. 

L’area protetta offre splendide passeggiate nella natura seguendo gli antichi sentieri e le vie percorse per secoli dai pellegrini, tra cui la Piccola Cassia. Lungo il tragitto vi accompagnerà la vista dei calanchi.

 

La Rocca dei Bentivoglio

Prima ancora dell’anno Mille qui fu costruita una rocca, poi rimaneggiata in epoca rinascimentale. È la Rocca dei Bentivoglio. Una visita al suo interno comprende splendide sale come la Sala dei Giganti suddivisa da colonne che inquadrano paesaggi e diverse figure umane con scudi decorati da stemmi. 

Il primo piano è sede del Museo Civico Archeologico che raccoglie reperti trovati nelle valli di Samoggia, Reno e Lavino. Si parte dal Mesolitico per arrivare al Rinascimento nell’arco di cinque sale.

 

Bazzano Cittaslow

Il borgo fa parte del circuito Cittaslow ed è anche attraversato dalla Strada dei Vini e dei Sapori Città Castelli Ciliegi. Il motivo risiede nelle coltivazioni locali delle ciliegie, particolarmente le ciliegie Anelloni. Qui, si coltiva anche l’uva Saslà, presidio Slow Food e base del vino Chasselas.

 

Intorno a Bazzano

Nei dintorni del paese, procedendo lungo la via per Castelfranco, vi imbatterete nel Santuario della Sabbionara. È dedicato alla Beata Vergine delle Grazie sin dal 1630, quando fu costruito per ringraziare la Madonna per aver salvato gli abitanti dalla peste. Dentro custodisce incredibili affreschi dagli effetti illusionistici. Segnatelo sulla mappa, non può mancare nel vostro itinerario.

Continuando lungo l’argine del piccolo fiume Muzza si scopre quel che resta del Vallo della Muzza, una struttura difensiva eretta nel XIV secolo per delimitare il confine tra Bologna e Modena. 

Il fiume è senz’altro di scarsa portata, ma è anche un luogo ricco di storia.

Recensioni
Recensioni
()
Valsamoggia

40053 Valsamoggia BO, Italia

Ti potrebbe interessare

Esplora i dintorni

Nelle vicinanze