Salta il menu

Museo Etnografico Regionale - Collezione Luigi Cocco

Panoramica

La Collezione Regionale Luigi Cocco è composta da circa duemila elementi inerenti alla cultura popolare sarda, databili in massima parte alla seconda metà dell’Ottocento fino al primo cinquantennio del Novecento. Tra questi figurano settecentotrentuno manufatti tessili, milleduecentosessantasei gioielli, oltre a una discreta quantità di utensili, mobili e lavori di intaglio. Il nome di questa collezione è stato scelto in onore del magistrato Luigi Cocco (Villasor 1883 – Cagliari 1959), il quale, a partire dagli anni Venti del Novecento, si è dedicato alla raccolta di oggetti d’arte popolare della Sardegna, sia nella sua città natale sia nelle altre zone dell’isola. Nel 1937 una grande parte della collezione era già stata formata e molti dei suoi elementi hanno partecipato a esposizioni di etnografia della Sardegna. Nel 1948, per decreto del Ministro della Pubblica Istruzione, essa è stata riconosciuta come "complesso di eccezionale interesse artistico e storico". L’anno successivo, grazie alla legge regionale del 18 maggio 1954 n. 18, la collezione è stata acquistata dalla Regione Sardegna con un atto notarile sottoscritto il 25 ottobre 1954.

Orari

Lunedì - Domenica
09:00 am-08:00 pm
Museo Etnografico Regionale - Collezione Luigi Cocco
Cittadella dei Musei, Piazza Arsenale, 1, 09123 Cagliari CA, Italia
Chiama +390784242900 Sito Web

Ti potrebbe interessare

Arte e cultura
cagliari

La vista migliore su Cagliari: 12 punti panoramici che regalano uno spettacolo imperdibile

Città d'arte
Cagliari, una storia millenaria e una natura che sorprende

Cagliari, una storia millenaria e una natura che sorprende

Sport
Cagliari: tra verde e sport

Cagliari: tra verde e sport

UNESCO
Barumini e i suoi nuraghi, l’altro lato della Sardegna

Barumini e i suoi nuraghi, l’altro lato della Sardegna

Siti storici
La Sardegna degli antichi Romani, tra terme, anfiteatri e antiche colonie

La Sardegna degli antichi Romani, tra terme, anfiteatri e antiche colonie

Arte e cultura
Poltu Quatu, Sardegna

Sardegna, terra di mare smeraldo, nuraghi e tradizioni millenarie

Mare
Dune di Porto Pino

Sardegna caraibica: la spiaggia Le Dune di Porto Pino

Siti storici
La Sardegna archeologica

La Sardegna archeologica

Borghi
Infinite ragioni per trasferirsi in Sardegna: agevolazioni fiscali per vivere in un borgo

Infinite ragioni per trasferirsi in Sardegna: agevolazioni fiscali per vivere in un borgo

Borghi
I Murales di Orgosolo

I Murales di Orgosolo

Spiritualità
Il cammino delle 100 Torri in Sardegna, un'esperienza intensa alla ricerca di viste mozzafiato e spiritualità

Il cammino delle 100 Torri in Sardegna, un'esperienza intensa alla ricerca di viste mozzafiato e spiritualità

Enogastronomia
Profumo di pane e tradizioni: l’arte della panificazione in Sardegna

Profumo di pane e tradizioni: l’arte della panificazione in Sardegna

Sport
jogging in autunno sardegna

Jogging in autunno è la bellezza di correre fronte acqua: il segreto dello sport in Sardegna

Enogastronomia
storia del pecorino sardo

La regione Sardegna attraverso la pizza di Gino Sorbillo

Natura
Sardegna Wildlife

Sardegna Wildlife

Enogastronomia
il pane carasau e la sardegna

Alla scoperta del simbolo della Sardegna: il pane carasau

Sport
Canyoning-Sardegna

Sardegna, dove il canyoning va dalla montagna al mare

Relax e benessere
sardegna digital detox

Sardegna: meta ideale per una pausa all’insegna del digital detox

Enogastronomia
Pecorino Sardo

Il pecorino sardo

Tour e esperienze
Il Trenino Verde della Sardegna: la riscossa della lentezza

Il Trenino Verde della Sardegna: la riscossa della lentezza

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.