Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Lasciati entusiasmare dagli sport su neve e ghiaccio più popolari in Italia, come lo sci alpino, il pattinaggio o lo snowboard. Se sei alla ricerca di un'esperienza immersiva nella natura più incontaminata potresti decidere di praticare sci di fondo o fare lunghe passeggiate con le ciaspole. Per divertirti in compagnia, invece, basta uno sport di squadra: mai pensato al polo?

Sport Invernali 87 risultati di ricerca
Arte & Cultura

San Candido

Sci, bici, escursioni e terme Ai piedi del gruppo dolomitico Rondoi-Baranci, in un luogo ricco di indescrivibile bellezza, si estende San Candido. Costellato di piste innevate, è il punto di partenza degli impianti di risalita per il Monte Elmo e Prato alla Drava, al confine con il Tirolo orientale austriaco. Passeggiando per la zona pedonale nel centro storico noterete la torre della Collegiata, considerata uno dei più importanti edifici sacri in stile romanico delle Alpi Orientali. La sua presenza è strettamente connessa alla lunga storia del paese. Visitando il Museo della Collegiata scoprirete sfarzosi tesori antichi. Entrate nel Duomo di San Candido, la più importante costruzione romanica del Tirolo, e soffermatevi davanti agli affreschi di Michael Pacher e a una crocefissione intagliata. Visitate anche il Museo Dolomythos, dedicato alla storia e alle leggende di questi monti straordinari. Spostandovi dal borgo in direzione Sesto, dopo circa 1.5 km percorrendo la via forestale, vi ritroverete ai Bagni di San Candido, con cinque fonti termali e la storica Cappella di San Salvatore. Sono frequentati in estate come in inverno per trekking, ciaspolate ed escursioni in slitta. Siete amanti della bicicletta? Montate sul sellino e avventuratevi sulla pista ciclabile della Drava in Alta Pusteria fino a Lienz, in Austria, o sulla ciclabile della Val Pusteria che arriva a Brunico. In entrambi i casi impiegherete fino a tre ore per l’andata, ma si tratta di percorsi facili, adatti anche a famiglie con bambini.
Meta turistica

Bardonecchia

La perla delle Alpi Piemontesi Situata nel cuore dell’Alta Val di Susa, Bardonecchia è una tipica località di montagna che unisce il fascino della natura alle comodità della città. A soli 90 chilometri e un’ora e mezza di auto da Torino, è la prima cittadina che si incontra provenendo dalla Francia dopo il traforo del Frejus. Grazie alla tratta ferroviaria internazionale Torino-Bardonecchia-Modane, è raggiungibile anche con il treno. Se siete appassionati di sci di fondo e snowboard questa località vi farà innamorare. Che siate agli inizi o dei professionisti, avrete a disposizione la pista adatta a voi. Per i principianti c’è Campo Smith: 3 anelli per un totale di 30 chilometri. Per livelli medi e avanzati Pian del Colle saprà farvi divertire. Infine, i più allenati ed esperti potranno scegliere i 22 chilometri, decisamente impegnativi, che collegano Sauze d'Oulx alla Valle Stretta di Bardonecchia. Non mancano attrazioni anche per chi preferisce dedicarsi alle camminate o ai percorsi in mountain-bike risalendo lungo sentieri, mulattiere e strade militari dai fondovalle alle cime delle montagne, dai 1300 ai 3500 metri di quota. Una delle escursioni più suggestive è quella che conduce al Lago Verde, a 10 chilometri da Bardonecchia: percorrete nove chilometri in auto, fino a Grange di Valle Stretta, poi proseguite a piedi. Avrete davanti una passeggiata di circa 45 minuti, con 100 metri di dislivello, prima di ritrovarvi davanti a uno specchio d’acqua cristallina, racchiuso tra rocce e abeti.
Natura
Sci di fondo in Alta Badia - Alto Adige

Alta Badia

In Alta Badia, dove lo sci ha una tradizione storica Raggiungere l’Alta Badia in inverno significa arrivare al cuore delle leggendarie Dolomiti, dove le piste sono super attrezzate e il paesaggio è da togliere il fiato. In quest’angolo di Alto Adige le vacanze sono perfette per tutta la famiglia e gli appassionati di sci avranno di chi divertirsi. Il comprensorio, permette di accedere al giro del Sellaronda o a quello dei quattro passi intorno al massiccio roccioso del Sella e provare l’ebbrezza di sciare per intere giornate senza ripetere mai la stessa pista. Sole, rifugi e mille alternative di divertimento L’Alta Badia gode di una posizione privilegiata all’interno di Dolomiti Superski, tra Colfosco, Corvara e La Val. Qui si snodano 130 chilometri di piste da sci, 53 impianti di risalita, 1 snowpark con 3 diversi livelli di difficoltà, 30 chilometri di piste per sci di fondo e piste per slittino. Per un’esperienza indimenticabile tra la neve, è possibile prendere parte a un’escursione in notturna. Alta Badia con gli sci ai piedi: qualche info Le piste di quest’area si trovano a un’altezza compresa tra i 1300 e i 2778 metri sul livello del mare e la neve è sempre monitorata e presente da novembre ad aprile. Ci troviamo in una stazione sciistica modernissima e attrezzata, e tuttavia la sua storia non è recente. Lo sci, qui, è uno sport tradizionale, sin da quando nel 1947 fu costruita a Corvara la prima seggiovia italiana, la Col Alto. Oggi tutto è cambiato e i tempi di attesa si sono notevolmente ridotti, così come gli affollamenti sulle piste. Gli impianti di risalita sono serviti da moderne cabinovie, funivie, seggiovie e skilift, rendendolo uno degli indirizzi più attrezzati ed efficienti nel settore. Una delle mete preferite dagli sciatori Lo sci in Alta Badia è pensato per tutti, adulti e bambini, ma sono soprattutto gli sciatori di lunga esperienza a eleggerlo come meta principe per una vacanza in montagna. I primi turisti della neve arrivarono già negli anni successivi alla Prima Guerra Mondiale, alla ricerca di rifugi e relax. La prima scuola di sci fu fondata a Corvara negli anni Trenta e nel 1938 è stato costruito il primo impianto di risalita al Col Alto, la slittovia. L’Alta Badia in estate Quando la neve si scioglie lasciando il posto a paesaggi incredibili e a un clima mite e piacevolissimo, gli impianti di risalita in Alta Badia diventano il punto di partenza per piacevoli escursioni a piedi, trekking in alta quota e percorsi in mountain bike. Ciliegina sulla torta il silenzio e la quiete dei boschi che trasformeranno le vostre vacanze estive in un vero e proprio retreat. L’offerta è variegata e se pensate di annoiarvi vi sbagliate di grosso. Dall’'arrampicata all'equitazione, dal parapendio alla pesca, dal nordic walking al relax in uno dei centri termali della valle. Ogni giorno in Alta Badia sarà una scoperta. Sì, anche in estate photo credit: ©️Matteo Agreiter6 photo credit: © Alex Moling photo credit: © freddy planinschek
Meta turistica
merano

Merano

Merano, tra art nouveau e design contemporaneo Sulle orme di Sissi Ma lasciate che sia l’amata imperatrice a guidarvi lungo il percorso tematico più famoso di Merano, che porta proprio il suo nome. Il Sentiero di Sissi, lungo tre chilometri, collega infatti il centro della città con il prestigioso Castel Trauttmansdorff attraverso tappe salienti e punti panoramici. Si parte dal Kurhaus, il palazzo capolavoro del liberty, simbolo della città, per arrivare, attraverso il tratto ombreggiato del Parco Elisabetta e il ponte romano sul Passirio, il più antico della città, fino all’Hotel Bavaria, un’altra perla liberty, e a Castel Rottenstein, dove Sissi fu ospite del cognato, l’arciduca Karl Ludwig. E ancora, si passa sotto Castel Pienzenau, gioiello nascosto in un parco di cedri e pini secolari, per giungere infine a Castel Trauttmansdorff, residenza ufficiale dell'imperatrice durante le sue cure a Merano, di cui occupava l’intero ultimo piano. Città giardino Con la sua straordinaria varietà di fiori e piante, il giardino di Castel Trauttmansdorff simboleggia l’anima verde di Merano, che si è meritata, per i suoi grandi parchi e le belle passeggiate fiorite, risultato di una felice interazione tra clima alpino e mediterraneo, l’appellativo di “città giardino”: qui dimorano infatti specie botaniche provenienti da tutto il mondo, da 80 ecosistemi diversi. Merano 2000, il paradiso degli sportivi sul tetto della città Da Merano vi basterà un viaggio in funivia per raggiungere Merano 2000, in località Avelengo, la terrazza assolata della città, un altopiano panoramico che ospita un grande comprensorio sciistico ed escursionistico; base, d’estate, per itinerari a piedi o in mountain bike, attraversata d’inverno da 40 chilometri di piste per lo sci alpino, in buona parte ricoperte da neve artificiale, uno snowpark, due piste per lo slittino, di cui una, su rotaia, lunga un chilometro, e due piste per gli amanti dello sci di fondo. Agli sciatori esperti consigliamo anche l’area sciistica del ghiacciaio della Val Senales, con piste che partono da oltre 3000 metri in gran parte nere. Tour al ghiacciaio di Ötzi E proprio da Maso Corto, l’ultimo paese della Val Senales, parte l’escursione guidata Ötzi Glacier Tour, che conduce al luogo dove è stata rinvenuta la mummia del Similaun, il cosiddetto “uomo dei ghiacci”, che ha riposato per oltre 5.000 anni sul ghiacciaio della Val Senales. È un tour a piedi o sugli sci fino al Giogo di Tisa, a 3210 metri, capolinea di un’impegnativa ma emozionante traversata, che prevede una cordata e alcuni passaggi su roccia assicurati da funi metalliche, consigliata sia agli amanti della montagna che agli appassionati di storia e archeologia. Attenzione: è necessario essere in buone condizioni fisiche, avere resistenza, esperienza e l’attrezzatura giusta. Come sempre, prima di un’escursione, informatevi sul posto sulle condizioni del percorso.
Natura
978545708

Alpe di Siusi

Val Gardena e Alpe di Siusi: vacanze formato famiglia, tra panorami da sogno Appassionati di sport invernali, famiglie con bambini e, soprattutto, gotha dello sci a livello mondiale: basta uno sguardo e tutti si innamorano della Val Gardena e dei suoi paesaggi incorniciati dalle montagne. Indossare scarponi e sci in questa splendida location ha un sapore unico. E le sue piste sono direttamente collegate all’Alpe di Siusi, l’altopiano più vasto d’Europa. Sciare in una delle destinazioni migliori al mondo La Val Gardena fa parte del cosiddetto Dolomiti Superski, il comprensorio sciistico più grande del mondo. Qui gli sciatori esperti trovano piste lunghe e ricche di difficoltà, mentre chi ha meno pratica può tranquillamente scegliere percorsi brevi e semplici. Siete amanti dell’adrenalina pura? Cimentatevi lungo la pista Saslong, oggi tra le più classiche del Campionato del mondo di sci alpino. Un comprensorio sciistico dai grandi numeri Grazie ai 175 chilometri di piste per lo sci alpino e i 133 chilometri di piste da fondo, divise tra le località di Selva di Val Gardena, Santa Cristina e Ortisei, in Val Gardena non ci si può che divertire. Imperdibile? Il circuito Sellaronda, il giro sciistico più famoso e frequentato delle Dolomiti. Caratterizzato da 40 chilometri di meravigliose piste da sci sempre perfettamente preparate collega 4 delle valli ladine che circondano l'imponente Massiccio del Sella. Decidere di farlo significa sciare una giornata intera senza mai ripetere una pista. Il paradiso. Un’avventura tra neve e montagne Se tra una pista e l’altra vi viene voglia di una passeggiata senza sci, il nostro consiglio è quello di visitare il centro di Castelrotto. Nell’antico borgo spicca un imponente campanile barocco a dominare il centro abitato. Per chi ha voglia di shopping, invece, c’è il centro pedonale di Ortisei pieno di deliziosi negozi. Da Ortisei si può fare ritorno sulla neve raggiungendo la migliore area sciistica per famiglie dell’Alto Adige: l’Alpe di Siusi, con i suoi 60 chilometri di piste attrezzate. Verso sud si incontra l’area di Ciampinoi, famosa per i Campionati del mondo del 1970, con le sue discese fino a Selva di Val Gardena, Santa Cristina e Plan de Gralba. Val Gardena e divertimento Il divertimento tra la Val Gardena e l'Alpe di Siusi è assicurato e non solo per gli amanti degli sport invernali. Quest’area è ricca di rifugi dove gustare dell’ottima cucina locale. Le sue specialità gastronomiche sono tramandate da generazioni e frutto di ingredienti poveri. Tra le specialità servite ci sono i Crafuncins, ravioli ripieni di spinaci e il Puessl, una frittata dolce spezzettata, oltre che l’irrinunciabile speck dell’Alto Adige. La Val Gardena, paradiso in ogni stagione E se pensate che l'inverno sia l'unico momento dell'anno in cui prenotare una pausa in Val Gardena - Alpe di Siusi vi sbagliate. Che sia estate o autunno, qui potrete trascorrere una perfetta mini-vacanza in famiglia, all’insegna del relax e dell’armonia. L'offerta è variegata e ricca di opportunità per tutte le esigenze. Inoltre, la presenza di bellissimi family hotel a misura di bambino e romanticissimi chalet la rendono una meta senza eguali.
Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.