Salta il menu

Fondazione Real Sito di Carditello

Panoramica

La Reale Tenuta di Carditello, nota anche come Real Sito di Carditello o Reggia di Carditello, faceva parte di una serie di ventidue luoghi appartenenti alla dinastia reale dei Borbone di Napoli. Questi includevano il Palazzo Reale di Napoli, la Reggia di Capodimonte, la Tenuta degli Astroni, la Villa d’Elboeuf, la Reggia di Portici, la Villa Favorita, il Palazzo d’Avalos nell’isola di Procida, il lago di Agnan, Licola, Capriati a Volturno, Cardito, la Reale Tenuta di Carditello, la Reale Tenuta di Persano, il Fusaro di Maddaloni, la Selva di Caiazzo, Sant’Arcangelo, la Reggia di Caserta, San Leucio, il Casino del Fusaro, il Casino di Quisisana, Mondragone e il Demanio di Calvi.

Questi siti non erano solo destinati allo svago della famiglia reale borbonica e della sua corte, ma in alcuni casi rappresentavano delle vere e proprie imprese ispirate alle idee illuministiche del periodo. Tra queste citiamo la Fagianeria di Caiazzo, la produzione di seta a San Leucio, la pesca al Fusaro, gli allevamenti della Tenuta di Persano e del Demanio di Calvi.

Nel maggio 2016, il Real Sito di Carditello è stato consegnato dal Polo Museale della Campania alla Fondazione omonima, creata da un accordo tra il Ministero dei Beni Culturali e Ambientali e del Turismo, la Regione Campania e il Comune di San Tammaro.

Orari

Lunedì - Venerdì
Chiuso
Sabato
03:00 pm-04:00 pm
Domenica
10:00 am-04:00 pm
Fondazione Real Sito di Carditello
Via Carditello, 81050 San Tammaro CE, Italia
Chiama +393792981223 Sito Web

Ti potrebbe interessare

Spiritualità
Campania, una via Francigena ricca di storia

Campania, una via Francigena ricca di storia

Tour e esperienze
reggia di caserta vista dall'alto

Napoli-Caserta, un viaggio da re

UNESCO
La Reggia di Caserta, sontuoso trionfo del barocco italiano

La Reggia di Caserta, sontuoso trionfo del barocco italiano

Città d'arte
Castel dell'Ovo - Napoli, Campania

Napoli, incantevole città di mare e cultura

Città d'arte
Cosa vedere a Napoli in due giorni

Cosa vedere a Napoli in due giorni

Siti storici
Le catacombe di Napoli

Le catacombe di Napoli

Borghi
Procida

Procida: l’isola incantata di case acquerello e mare turchese

UNESCO
941237456

Alla scoperta dell'Area archeologica di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata

Arte e cultura
Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

UNESCO
614626686

Costiera Amalfitana, un ipnotico affaccio sul mare blu cobalto

UNESCO
Il Cilento, tra spiagge incontaminate, natura selvaggia e borghi accoglienti

Il Cilento, tra spiagge incontaminate, natura selvaggia e borghi accoglienti

UNESCO
L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

Città d'arte
Procida, la cultura non isola

Procida, la cultura non isola

Enogastronomia
storia del pomodoro san marzano campania

La regione Campania attraverso la pizza di Gino Sorbillo

Natura
Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Siti storici
Bagni della Regina Giovanna

Ai Bagni della regina Giovanna per un tuffo in un angolo di paradiso

Enogastronomia
napoli-pizza-una-lunga-storia-d-amore

Napoli e la pizza, una lunga storia d’amore

Divertimento
Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Isole
I sentieri di Ischia

I sentieri di Ischia

Mare
4 motivi per scegliere la costiera amalfitana d inverno

La Costiera Amalfitana d’inverno: 4 eccellenti motivi per sceglierla

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.