Venezia, un museo a cielo aperto dalla tradizione millenaria.

Perdersi nell' intreccio labirintico di calli e canali, ammirare i palazzi sontuosi affacciati sul Canal Grande, restare senza fiato in Piazza San Marco, l’architettura veneziana esercita su chiunque un fascino ipnotico. Qui l’incontro di stili diversi ha dato vita a contaminazioni straordinarie. Il richiamo all’arte bizantina e al gotico, le influenze rinascimentali, quelle barocche o del Settecento sono ovunque e ovunque magnificamente reinterpretate.  Il volto unico di questa stupefacente città sull’acqua è quello di un museo a cielo aperto che trasformerà il tuo soggiorno in un viaggio nel tempo e nella storia.

Sei pronto? Ecco  almeno 5 luoghi che dovresti visitare.

La Torre dell'Orologio


Torre dell'orologio
SHARE

L'emblema di Venezia in un capolavoro di ingegneria. 

Uno dei simboli di Piazza San Marco, la Torre dei Mori è tra le costruzioni più originali dell’architettura veneziana del primo Rinascimento. Il suo grande orologio astronomico, in oro e smalto blu, da più di cinquecento anni segna lo scorrere del tempo. La sommità della Torre ospita una campana e due giganteschi automi in bronzo, chiamati Mori che ad ogni ora, in successione, battono le ore. Quello di destra, il vecchio, contraddistinto dalla barba, suona con due minuti di anticipo, simbolo del tempo che è trascorso. Il Moro a sinistra, il giovane, ribatte due minuti dopo, segnando il tempo che deve ancora venire. Un capolavoro di ingegneria a cielo aperto che non puoi non visitare se passi per Venezia.

Scala Contarini del Bovolo


Scala Contarini del Bovolo
SHARE

Gioiello dall’architettura singolare

In una corte nascosta nel sestiere di San Marco, emerge con la sua straordinaria bellezza Scala Contarini del Bovolo, la scala a chiocciola più imponente di Venezia, alta 28 metri, dal cui romantico belvedere si ammirano le cupole della Basilica di San Marco, della Basilica della Salute oltre a una visuale mozzafiato sui tetti e i campanili dell'intera città. Questo gioiello architettonico fa parte del Palazzo Contarini del Bovolo e oltre alla sua magnifica scala, ospita grandi opere della collezione d'arte veneziana dal ‘500 al ‘700 appartenenti al patrimonio storico artistico dell’IRE.

Palazzo Ducale


Palazzo Ducale
SHARE

Arte storia e cultura veneziana

Palazzo Ducale è l'edificio simbolo di Venezia e scrigno di opere tra le più belle al mondo. Questo luogo è testimonianza della storia politica e dell'arte della città: dalle prigioni, da dove Giacomo Casanova riuscì a fuggire, con gli Itinerari segreti e il Ponte dei Sospiri, alla maestosa sala del Maggior Consiglio con il grande dipinto del Paradiso del Tintoretto, alla Sala dello Scrutinio con il dipinto della Battaglia di Lepanto. Tra i musei più visitati in Italia, la visita a Palazzo Ducale è un lungo e affascinante viaggio nella storia millenaria di Venezia. Il suo biglietto comprende l’entrata al Museo Correr, al Museo Archeologico e alla Biblioteca Marciana. E’ possibile acquistare i biglietti d’ingresso e prenotare visite private al museo direttamente online.

Basilica di San Marco

Il simbolo di Venezia

Emblema della città di Venezia, maestosa, suggestiva e appariscente, la Basilica di San Marco viene visitata ogni anno da moltissimi turisti provenienti da tutto il mondo. Simbolo della città, è in top list tra i luoghi che si visitano se si passa per Venezia. Questa affascinante architettura è un mix di stili: romanico-bizantino e gotico ed è caratterizzata dalla presenza di 5 meravigliose cupole che richiamano per struttura, quelle tipiche delle moschee. Mosaici bizantini dorati rivestono l’interno della basilica e fanno da cornice ad opere e oggetti preziosi di immenso valore. Affreschi, rifiniture in marmo e dettagli in bronzo rendono la Basilica di San Marco un’architettura sontuosa e ricca, tipico esempio dello stile di Venezia. 

Labirinto di Borges | Vatican Chapel


Labirinto di Borges
SHARE

Un’esperienza mistica tra natura e architettura

Meditativi e spirituali sono i tesori custoditi sull'Isola di San Giorgio Maggiore dalla Fondazione Giorgio Cini. Un bosco suggestivo ospita le Vatican Chapels, 11 affascinanti installazioni realizzate da 10 architetti internazionali in occasione della Biennale Architettura 2018. Per ognuna di esse il compositore Antonio Fresa ha prodotto una colonna sonora, fruibile attraverso l’audioguida, con lo scopo di creare un’esperienza immersiva nella bellezza della natura e delle sue architetture. Altro tesoro è il Labirinto di Borges, un percorso metafisico in cui perdersi circondati da 3000 piante di specie diverse. Realizzato in omaggio allo scrittore argentino è stato selezionato tra i parchi più belli d’Italia.

Potrebbe interessarti anche: