Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Enogastronomia

Veneto

Riviera del Brenta Doc: una passeggiata sullo sfondo di vigneti e ville patrizie

Un paesaggio romantico, punteggiato di dimore patrizie, giardini storici e parchi monumentali contraddistingue la Riviera del Brenta, che si estende lungo le rive del Naviglio del Brenta, nella zona compresa tra le province di Padova e Venezia.

1. Il luogo di villeggiatura preferito dai nobili veneziani

Vi sembrerà di camminare nella storia, in quest’oasi di verde e di pace. Sarà un po’ come immergersi nei luoghi di villeggiatura scelti dai signori veneziani.
Fra il 1500 e il 1600, infatti, elessero questa zona come territorio di vacanze e relax e fecero costruire circa 80 ville patrizie, che ancora oggi si rispecchiano nel corso d’acqua.
Luoghi che hanno ispirato scrittori, pittori e artisti. 

3. La coltivazione della vite

Tra le sontuose sale delle loro abitazioni, i signori sorseggiavano del gran vino, portando la produzione a un livello importante, anche a livello di qualità, sfruttando vitigni sempre più prestigiosi.
Le feste organizzate dai Dogi potevano contare sulle migliori etichette del tempo.
La Riviera del Brenta rappresentava un ambiente esclusivo dove ostentare ricchezza e originalità nell’abbigliamento, nelle proprietà e, soprattutto, nelle vivande.
Nel Settecento, le campagne del Brenta diventarono una specie di sobborgo altolocato della Serenissima Repubblica di Venezia e il Naviglio del Brenta, rappresentò una sorta di ideale prosecuzione del Canal Grande. 

4. Riviera del Brenta DOC

Il vino di queste parti ha fatto passi da gigante ed è notevolmente cresciuto in qualità e in varietà: parliamo della Riviera del Brenta DOC, una denominazione di origine controllata che produce bianchi (anche in versione frizzante), rossi (anche in versione rosato e novello), spumanti. È terra di Merlot, Cabernet, Raboso, Refosco, Refosco dal peduncolo rosso, Pinot bianco, Pinot grigio, Chardonnay, Tai.

Vi consigliamo di dedicare una tappa a Dolo, località al centro della Riviera e paesino suggestivo, detto il “borgo immortalato da Canaletto”. Dista pochi chilometri da Venezia, vanta un centro storico prezioso e ha una storia interessante: di fatto, è il luogo da cui la “colonizzazione nobiliare” del Brenta ebbe inizio.