Vacanze “stellate” sulla neve: le Alpi

Starlight Room 360, Cortina - Photo by: © giuseppe ghedina

Potrebbe interessarti anche:

Starlightroom Dolomites, Rifugio Col Gallina - Photo by: Manaz Productions
SHARE

Cortina d’Ampezzo è tra le mete più desiderate del versante dolomitico bellunese. Oltre alla vita sulle piste, qui c’è tutto un mondo da scoprire e nel quale immergersi, tra antiche tradizioni e incontri ravvicinati col jet set internazionale. Tra tutte le esperienze possibili, la più romantica è quella offerta da un pernottamento nella Starlight Room Dolomites del Rifugio Col Gallina, una location unica nel suo genere, realizzata da artigiani locali in legno di abete, di larice e vetro. Una capsula avveniristica, poggiata in una valle appartata nel cuore delle Dolomiti, ecosostenibile (si alimenta con pannelli solari ed è al 100% in materiali naturali) con pareti e soffitto in vetro. Sarebbe già il massimo, ma non è tutto: la Starlight poggia su una base rotante che ti consente di cambiare continuamente punto di vista. Seguendo cime innevate o costellazioni. Per completare la descrizione, dobbiamo aggiungere che il piccolo spazio si presenta con interni in classico stile ampezzano, è diviso in zona lettura/relax e zona notte ed ha un piccolo bagno. Si raggiunge grazie al personale del rifugio, che accompagna gli ospiti in fuoristrada d’estate e in motoslitta d’inverno. Chicca finale: la cena e la colazione servite in camera! Ti stai già immaginando sotto le coperte e... sotto le stelle? Allora sogni d'oro.

San Cassiano in Badia. Photo by: Mau47 / Shutterstock.com
SHARE

Per restare in tema stellare, puoi regalarti un pranzo dallo chef Norbert Niederkofler, a San Cassiano in Badia, in Alto Adige che ha ottenuto tre stelle Michelin proprio celebrando la sua filosofia “Cook The Mountain”: nei suoi piatti finiscono esclusivamente prodotti locali e stagionali capaci di restituire col gusto la bellezza ed il carattere della montagna. Il ristorante in cui opera è uno dei 13 - su 371 ristoranti stellati - ad aver ottenuto da Michelin la stella verde, riconoscimento all'impegno nella sostenibilità. Pochi tavoli nella sala principale, un tavolo dello chef nella cucina stessa ed un tavolo romantico vicino al caminetto. Pranzo, cena, masterclass, degustazione: cosa stimola la tua fantasia? E il tuo appetito? 

Valbruna
SHARE

Le Alpi, nel tratto friulano, regalano scenari da... "post" (ha più senso dire "da cartolina"?) che non si possono perdere. Ad esempio, per smaltire le calorie di un pranzo regale, puoi avventurarti in una suggestiva faggeta ricoperta di neve, dove c'è un percorso - da fare con le ciaspole o in fat-bike - alla portata di tutti! Lo scenario è la conca delle Roncjade, sempre baciata dal sole, luogo ideale per respirare a pieni polmoni. Una segnaletica dedicata ti consentirà di scegliere il tratto che corrisponde alle tue capacità: il percorso è lungo circa 6 chilometri, ma è composto da "anelli" più corti, praticabili anche dai meno esperti. Magicamente il sole invernale tramonta dietro la linea del Monte Cavallo, e arriva la notte. Nel periodo natalizio questo significa che è tempo della "Advent Pur", una passeggiata sotto le stelle attraverso la pianura di Valbruna, tra alberi innevati e piccole baite, accompagnati da musica tradizionale. Se il Natale deve ancora arrivare, troverai una cassetta postale in cui depositare la lista dei desideri per il panciuto dispensatore di regali vestito di rosso! Suggerimento: chiedi un nuovo viaggio in Italia!