Milano, la città dei teatri

Milano, seconda città più grande d'Italia per numero di abitanti e “Porta del mediterraneo verso l'Europa”, è una delle metropoli più conosciute a livello internazionale. Famosa per il suo stile, per la moda, per la cultura, e per la sua importanza economica, attrae ogni anno tantissimi visitatori interessati alle novità delle passerelle e del design.

Milano ha un'antica e importante tradizione culturale: il teatro. I suoi palcoscenici sono da decenni, e alcuni da secoli, la ribalta dei grandi classici lirici e operistici, casa dei più grandi artisti italiani e fonte d'ispirazione per tutte le avanguardie. Sparsi per la città i teatri milanesi trovano il loro centro a Brera - zona di cultura e vita notturna per eccellenza - mettendo in scena più di 300 spettacoli all'anno, dal teatro classico a quello contemporaneo fino al cabaret.

La Scala di Milano


Teatro La Scala
SHARE

Regina di tutti i teatri è considerata La Scala di Milano, uno dei teatri dell'opera più importanti al mondo. A partire dalla sua inaugurazione nel 1778 furono presentati qui numerosi spettacoli di opera lirica tra cui le prime di alcuni classici come il Nabucco di Verdi (1842), Madame Butterfly e la Turandot di Puccini (rispettivamente nel 1904 e 1924), e Il Turco in Italia di Giocchino Rossini (1814). Il suo palcoscenico è stato calcato da artisti ineguagliati come Luciano Pavarotti, Placido Domingo, Diana Damrau e Cecilia Bartoli e da direttori di orchestra di fama internazionale come Claudio Abbado e Riccardo Muti. Vicino all'attrazione più importante della città, il Duomo, il Teatro della Scala è situato su una delle piazze più eleganti e visitate della città, Piazza della Scala, in una posizione centrale che rispecchia perfettamente l'importanza culturale del teatro.

Scopri di più: teatroallascala.org

Piccolo Teatro Strehler


Piccolo Teatro Strehler
SHARE

Questo teatro, anche chiamato Il Piccolo, fu fondato nel 1947 da Paolo Grassi e Giorgo Strehler e divenne il primo teatro stabile d'Italia e teatro Europeo nel 1991. Fu inaugurato con L'albergo dei Poveri di Maxim Gorki, uno spettacolo che lo avrebbe caratterizzato e che, a differenza della tradizione teatrale italiana, voleva come protagonisti le grandi idee e i grandi problemi invece che i grandi nomi dello spettacolo. Vi furono presentate quindi opere di Goldoni, Tchechow e Bertolt Brecht, una scelta invariata nel tempo e che ha fatto del Piccolo un punto di riferimento per gli intellettuali italiani e stranieri. Vi fu fondata anche una rinomata scuola di teatro. Importante anche per il suo carattere di luogo d'arte è la sua posizione, all'interno del quartiere notturno e hipster di Milano nelle vicinanze di parco Sempione, del Castello Sforzesco e della Triennale di Milano. 

Scopri di più: piccoloteatro.org

Altri teatri di Milano

Altri teatri delle Città del Duomo sono il Teatro Sala Fontana, nella splendida cornice dei chiostri bramanteschi di Santa Maria Fontana, il Teatro Manzoni, fondato nel 1850 e con un interno simile a quello di un museo e il Teatro degli Arcimboldi, che accolse gli spettacoli della scala durante il restauro e che dal 2006 è considerato casa del Cabaret per le trasmissioni televisive che vengono registrate al suo interno.

La tradizione teatrale milanese non si ferma però ai grandi teatri di fama internazionale, ma aggiunge al proprio tesoro culturale numerose istituzioni e iniziative teatrali più piccole.

Approfondimenti:

Potrebbe interessarti anche: