COVID-19

Stai programmando un viaggio in Italia? Consulta le nostre raccomandazioni e i nostri consigli per organizzare la tua prossima vacanza e viverla in sicurezza.

Prima di Partire

Misure valide fino al 31 gennaio 2022.

L’Italia applica misure di prevenzione sanitaria sui viaggiatori in ingresso, che variano in base al Paese di provenienza. Di seguito trovi le disposizioni da seguire per entrare in Italia.

Paesi UE, Spazio Schengen, Andorra, Principato di Monaco

I viaggiatori provenienti da questi Paesi possono entrare in Italia senza obbligo di quarantena, a condizione di:

  1. Compilare il Passenger Locator Form prima dell'ingresso in Italia. Se non possiedi strumenti tecnologici adeguati, puoi scaricare la versione cartacea del Passenger Locator Form.
  2. Presentare all’arrivo l’EU Digital COVID Certificate. Chi non è cittadino UE può presentare una certificazione verde COVID-19, cartacea o digitale, rilasciata dalle autorità sanitarie del proprio Paese a seguito di una vaccinazione riconosciuta dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA) o di avvenuta guarigione da COVID-19.
  3. Presentare un documento che attesti di essersi sottoposti a test molecolare con risultato negativo nelle 48 ore antecedenti l'ingresso in Italia, o a un test antigenico con risultato negativo nelle 24 ore antecedenti l'ingresso in Italia.

Chi, all’ingresso in Italia, non presenta questa documentazione, può entrare comunque ma dovrà sottoporsi a isolamento fiduciario per 5 giorni e informare il Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio (consulta la pagina: COVID-19 Numeri verdi e informazioni regionali). Al termine dei 5 giorni di isolamento, dovrà effettuare un ulteriore test molecolare o antigenico.

Se, nei 14 giorni precedenti all’ingresso in Italia, hai soggiornato in un Paese diverso da quelli citati in questa sezione, potresti essere sottoposto a restrizioni aggiuntive. Per informazioni sul tuo viaggio visita viaggiaresicuri.it.

Altri Paesi da cui è possibile entrare in Italia senza obbligo di isolamento fiduciario

Misure valide per i viaggiatori provenienti da Arabia Saudita, Argentina, Australia, Bahrein, Canada, Cile, Colombia, Emirati Arabi Uniti, Giappone, Indonesia, Israele, Kuwait, Nuova Zelanda, Perù, Qatar, Repubblica di Corea, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord (compresi Gibilterra, Isola di Man, Isole del Canale e basi britanniche nell'isola di Cipro ed esclusi i territori non appartenenti al continente europeo), Ruanda, Stati Uniti d'America, Uruguay, Taiwan, Regioni amministrative speciali di Hong Kong e di Macao. Chi ha soggiornato o transitato in uno di questi Paesi nei 14 giorni precedenti l’ingresso in Italia deve:

  1. Compilare il Passenger Locator Form prima dell'ingresso in Italia. Se non possiedi strumenti tecnologici adeguati, puoi scaricare la versione cartacea del Passenger Locator Form.
  2. Presentare all’arrivo la certificazione verde COVID-19, o una certificazione rilasciata dall’autorità sanitaria del proprio Paese, che attesti la vaccinazione completa anti-COVID-19, eseguita da almeno 14 giorni, tramite un vaccino riconosciuto dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA). I viaggiatori provenienti da Canada, Giappone e Stati Uniti d'America, possono, in alternativa, presentare la certificazione verde COVID-19 di avvenuta guarigione o una certificazione di avvenuta guarigione rilasciata dalle autorità sanitarie competenti.
  3. Presentare un documento che attesti di essersi sottoposti a test molecolare con risultato negativo nelle 72 ore antecedenti l'ingresso in Italia, o a un test antigenico con risultato negativo nelle 24 ore antecedenti l'ingresso in Italia. Il termine del test molecolare è ridotto a 48 ore per i viaggiatori provenienti dal Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord.

Le certificazioni verdi devono essere redatte in lingua italiana, inglese, francese o spagnola, e possono essere presentate in formato digitale o cartaceo.

Chi, all’ingresso in Italia, non presenta questa documentazione, può entrare comunque ma dovrà sottoporsi a isolamento fiduciario per 5 giorni e informare il Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio (consulta la pagina: COVID-19 Numeri verdi e informazioni regionali). Al termine dei 5 giorni di isolamento, dovrà effettuare un ulteriore test molecolare o antigenico.

Se, nei 14 giorni precedenti all’ingresso in Italia, hai soggiornato in un Paese diverso da quelli citati in questa sezione, potresti essere sottoposto a restrizioni aggiuntive. Per informazioni sul tuo viaggio visita viaggiaresicuri.it.

Paesi dai quali è vietato entrare in Italia

Sono vietati l’ingresso e il transito in Italia alle persone che nei 14 giorni precedenti hanno soggiornato o transitato in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Malawi, Mozambico, Namibia, Eswatini.

Fanno eccezione i cittadini italiani che hanno la residenza anagrafica in Italia da prima del 26 novembre 2021. Queste persone possono entrare in Italia insieme ai figli minori, al coniuge o al partner di unione civile, a condizione che non manifestino sintomi da COVID-19 e di osservare i seguenti obblighi:

  1. Compilare il Passenger Locator Form prima dell'ingresso in Italia. Se non possiedi strumenti tecnologici adeguati, puoi scaricare la versione cartacea del Passenger Locator Form.
  2. Presentare all’imbarco un documento che attesti di essersi sottoposti a test molecolare condotto con tampone ed effettuato nelle 72 ore precedenti l’arrivo in Italia, con esito negativo.
  3. Sottoporsi, all’arrivo, a un ulteriore test molecolare o antigenico per mezzo di tampone e rimanere in isolamento fino a che non si riceve il risultato del test.
  4. Mettersi in isolamento fiduciario per dieci giorni presso l’indirizzo indicato nel Passenger Locator Form.
  5. Sottoporsi a un nuovo test molecolare o antigenico al termine del periodo di isolamento.

Paesi non inclusi nelle liste precedenti

Ai viaggiatori provenienti da tutti gli altri Paesi non è consentito entrare in Italia, tranne che per alcune motivazioni specifiche:

  1. lavoro
  2. salute
  3. studio
  4. assoluta urgenza
  5. rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza

Esenzioni dal tampone per bambini e minori

I bambini al di sotto dei 6 anni non sono obbligati a presentare il risultato negativo di un test molecolare o antigenico all’ingresso in Italia, ma dovranno rispettare l’obbligo di isolamento quando previsto.

I minori di 18 anni sono esentati dall’obbligo di isolamento (ove previsto) solo nel caso in cui siano accompagnati da un genitore in possesso di certificazione vaccinale o di guarigione.

Approfondimenti e link utili

Scopri con pochi click le condizioni di ingresso in Italia dal tuo Paese su viaggiaresicuri.it. Ti verrà richiesto di indicare:

  1. Paese di provenienza
  2. Paese/i in cui hai transitato negli ultimi 14 giorni
  3. Possesso di cittadinanza UE o di un Paese dell’Area Schengen
  4. Possesso di residenza anagrafica in Italia come soggiornante di lungo periodo o parentela con un soggiornante di lungo periodo con residenza in Italia

Al termine del processo saprai se ci sono restrizioni in atto per i viaggi in Italia dal tuo Paese, la documentazione che dovrai presentare e le condizioni che saranno applicate al tuo arrivo.

Il Ministero della Salute ha attivato un numero utile per rispondere alle domande dei cittadini sul nuovo Coronavirus. Il servizio è attivo 24 ore su 24, tutti i giorni.

I viaggiatori possono contattare il Ministero della Salute ai seguenti numeri:

  1. dall’Italia numero gratuito 1500
  2. dall’estero ai numeri +39 0232008345 - +39 0283905385

Per maggiori informazioni, visita la pagina web del Ministero della Salute dedicata ai viaggiatori.

Per garantire la sicurezza di residenti e turisti il Governo italiano ha introdotto una classificazione delle regioni basata sui colori bianco (rischio minimo), giallo, arancione e rosso (rischio massimo).

A ciascun colore corrispondono diverse misure di prevenzione che regolano la possibilità di movimento sul territorio regionale, lo spostamento fra regioni, l’apertura delle attività commerciali, di ristorazione e dei luoghi della cultura.

Sulla base della situazione locale, le regioni italiane possono introdurre ulteriori misure, valide solo sul proprio territorio, che si aggiungono alle disposizioni nazionali.

Per maggiori informazioni ti consigliamo di visitare il sito web della regione o delle regioni che vuoi visitare:

  1. Abruzzo
  2. Alto Adige
  3. Basilicata
  4. Campania
  5. Calabria
  6. Emilia Romagna
  7. Friuli Venezia Giulia
  8. Lazio
  9. Liguria
  10. Lombardia
  11. Marche
  12. Molise
  13. Piemonte
  14. Puglia
  15. Sicilia
  16. Sardegna
  17. Toscana
  18. Trentino
  19. Umbria
  20. Valle d'Aosta
  21. Veneto

La certificazione verde per spostamenti, servizi, attività ricreative

Dal 6 dicembre al 15 gennaio, in Italia sono riconosciuti due tipi di certificazione verde COVID-19:

  1. Green Pass Base: attesta l’avvenuta vaccinazione, la guarigione da COVID-19 o il risultato negativo di un tampone molecolare o antigenico
  2. Green Pass Rafforzato: attesta esclusivamente l’avvenuta vaccinazione o la guarigione da COVID-19

Il Green Pass (Base o Rafforzato) è richiesto solo ai maggiori di 12 anni.

Per accedere ad alcune attività e servizi, è necessario essere in possesso di Green Pass Rafforzato; in altri casi, è sufficiente il Green Pass Base. Esistono infine attività o servizi a cui possibile accedere anche senza Green Pass. Consulta la tabella contenuta nella sezione DISPOSIZIONI GENERALI per maggiori informazioni.

I certificati rilasciati dalle autorità sanitarie di Canada, Giappone, Israele, Regno Unito, Stati Uniti sono considerati equivalenti all'EU Digital COVID Certificate e pertanto consentono l'accesso a tutti i servizi e le attività per i quali in Italia è richiesto il Green Pass.

La certificazione verde per viaggiare

La certificazione verde rilasciata dalle autorità italiane è valida come EU Digital COVID Certificate e rende più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell'Unione europea e dell’area Schengen.

La certificazione contiene un QR Code che ne verifica autenticità e validità. Il documento attesta una delle seguenti condizioni:

  1. vaccinazione contro il COVID-19
  2. esito negativo di un test antigenico o molecolare
  3. guarigione dal COVID-19

Puoi mostrare la Certificazione verde nel suo formato digitale all’operatore che ne deve verificare la validità direttamente dal tuo smartphone. La versione digitale può essere salvata su un dispositivo mobile. I cittadini possono inoltre richiedere una versione cartacea. Entrambe le versioni disporranno di un codice QR contenente le informazioni essenziali e di una firma digitale per garantire l'autenticità del certificato.

L’EU Digital COVID Certificate è valido in tutti i Paesi UE e dell’area Schengen. Per maggiori informazioni, visita la pagina web ufficiale dell’EU Digital COVID Certificate.

Validità della certificazione

La certificazione di vaccinazione ha validità di nove mesi dal completamento del ciclo vaccinale o dalla somministrazione della dose di richiamo. La certificazione viene rilasciata anche dopo la prima dose; in questo caso, è valida a partire dal 15° giorno dopo la somministrazione e fino alla data prevista per la somministrazione della seconda dose.

La certificazione di avvenuta guarigione ha una validità di sei mesi.

La certificazione di negatività al COVID-19 è valida per 48 ore dall’ora del prelievo in caso di test antigenico rapido, di 72 ore in caso di test molecolare.

Informazioni e link utili

La Certificazione verde COVID-19 può essere visualizzata, scaricata e stampata su diversi canali digitali:

  1. sul sito dedicato www.dgc.gov.it
  2. sul sito del Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale
  3. sull’App Immuni
  4. sull’App IO

Se hai difficoltà ad accedere a questi mezzi, puoi recuperare la certificazione verde COVID-19 in formato cartaceo o digitale attraverso la tua tessera sanitaria rivolgendoti al medico di medicina generale, al pediatra, a una farmacia.

Per tutte le informazioni:

  1. www.dgc.gov.it
  2. Numero Verde della App Immuni 800.91.24.91, attivo tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20

I passeggeri dei voli COVID-tested, autorizzati dal Ministero della Salute, possono entrare in Italia senza osservare gli obblighi di sorveglianza sanitaria e di isolamento fiduciario.

I passeggeri di voli “COVID-tested” sono tenuti a:

  1. consegnare al vettore all'atto dell'imbarco, e al personale addetto ai controlli, la certificazione attestante il risultato negativo del test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone non oltre le 48 ore precedenti all'imbarco
  2. compilare il Passenger Locator Form da esibire prima dell'imbarco
  3. effettuare nuovamente test molecolare (RT PCR) o antigenico per mezzo di tampone all’arrivo all’aeroporto di destinazione

Per ulteriori informazioni e per conoscere le tratte su cui operano i voli COVID-tested, consulta il sito del Ministero della Salute.

Disposizioni generali

Ultimo Aggiornamento: 24 gennaio 2022

Per garantire la sicurezza di residenti e turisti il Governo italiano ha introdotto una classificazione delle regioni basata sui colori bianco (rischio minimo), giallo, arancione e rosso (rischio massimo). A ciascun colore corrispondono diverse misure di prevenzione che regolano la possibilità di movimento sul territorio regionale, lo spostamento fra regioni, l’apertura delle attività commerciali, di ristorazione e dei luoghi della cultura.

Per informazioni riguardanti i singoli servizi consulta la tabella sottostante:



Spostamento fra Regioni Consentito solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute, rientro presso la propria residenza/domicilio/abitazione. Consentita anche ai soggetti muniti delle certificazioni verdi COVID-19.
Spostamento all'interno del Comune o della Regione Consentito all’interno del Comune solo per motivi di lavoro, salute o per comprovata urgenza.
Alberghi e strutture ricettive Aperti
Il servizio di ristorazione all'interno della struttura ricettiva è sempre disponibile per gli ospiti, senza limiti di orario.
Ristoranti Chiusi.
E' consentito solo l'asporto fino alle 22.00 e la consegna a domicilio senza limiti di orario
Bar, Pasticcerie, Gelaterie Aperti dalle 5.00 alle 18.00 solo per l'asporto.
Vietato consumare cibi o bevande all'interno o all'esterno del locale.
Musei e luoghi della cultura Chiusi
Ville e Parchi Aperti per attività fisica e motoria
Teatri e Cinema Chiusi
Eventi sportivi Non accessibili al pubblico
Discoteche Chiuse
Negozi Chiusi
Aperti solo negozi di beni necessari (per esempio alimentari, farmacie, parafarmacie, tabaccai, edicole, librerie)
Centri Commerciali Chiusi
Aperti solo negozi di beni necessari (per esempio alimentari, farmacie, parafarmacie, tabaccai, edicole, librerie)
Luoghi di culto Aperti
Uso della mascherina

L'uso della mascherina è obbligatorio sia all'aperto che al chiuso.

Mezzi di trasporto pubblico locale

Per salire sui mezzi di trasporto pubblico locale e regionale (autobus, metro, ecc.) è necessario essere in possesso del Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni). A bordo è obbligatorio indossare una mascherina FFP2.

Taxi

È consentito salire su taxi e servizi NCC fino a 9 posti anche senza Green Pass.

Mezzi di trasporto di media e lunga percorrenza

I maggiori di 12 anni devono presentare il Green Pass Rafforzato per spostamenti:

  1. in aereo
  2. tra regioni diverse su navi e traghetti
  3. su treni ad Alta Velocità, Intercity, Intercity Notte, Interregionali, Regionali
  4. tra regioni diverse su pullman

A bordo è obbligatorio indossare una mascherina FFP2.

Per gli spostamenti da e verso aree bianche, gialle o rosse la Certificazione è obbligatoria anche quando si viaggia con un mezzo privato.

Spostamenti con mezzo proprio all'interno del Comune o della Regione

Nessuna limitazione agli spostamenti all’interno del proprio Comune.

Gli spostamenti verso altri Comuni nella propria Regione sono consentiti solo per lavoro, necessità, salute o per servizi non sospesi ma non disponibili nel proprio Comune.

È consentito inoltre spostarsi da Comuni di massimo 5.000 abitanti verso altri Comuni entro i 30 km di distanza, ma non verso i capoluoghi di provincia.

Spostamenti con mezzo proprio verso altre Regioni

Consentiti solo per lavoro, necessità, salute o per servizi non sospesi ma non disponibili nel proprio Comune.

Alberghi e strutture ricettive

Le strutture ricettive sono aperte, nel rispetto del distanziamento interpersonale, dei protocolli e delle linee guida adottati per prevenire o ridurre il rischio di contagio.

Per alloggiare nelle strutture ricettive è necessario essere in possesso del Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni).

Ristoranti

Aperti

Il consumo al tavolo, sia all’aperto che al chiuso, è consentito solo a chi possiede il Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni).

Bar, pasticcerie, gelaterie

Aperti

Il consumo al banco, al tavolo all’aperto e al tavolo al chiuso è consentito solo a chi possiede il Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni).

Negozi

Aperti

Centri commerciali

Aperti

Nei giorni festivi e prefestivi l’accesso ai negozi nei centri commerciali è consentito solo a chi possiede il Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni).

È sempre consentito l’accesso anche senza Green Pass nei negozi di alimentari, nelle edicole, nelle librerie, nelle farmacie e nei negozi di tabacchi.

Musei e luoghi della cultura

Aperti

I maggiori di 12 anni possono accedere solo con il Green Pass Rafforzato.

Teatri, cinema e sale concerto

Sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e live-club sono aperti.

È consentito assistere agli spettacoli al chiuso solo a chi è in possesso del Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni). È obbligatorio indossare una mascherina FFP2.

Concerti ed eventi all’aperto

Sono vietati tutti gli eventi che comportino assembramenti all’aperto.

Piste da sci e impianti di risalita

Aperte

Le persone maggiori di 12 anni devono mostrare il Green Pass Rafforzato per accedere agli impianti di risalita nelle stazioni sciistiche.

Ville e Parchi

Aperti

Eventi sportivi

Gli eventi sportivi sono aperti al pubblico, con una capienza massima del 50% all’aperto e del 35% al chiuso.

I maggiori di 12 anni possono assistere agli eventi solo se in possesso del Green Pass Rafforzato.

È obbligatorio indossare una mascherina FFP2. È vietato il consumo di cibi e bevande al chiuso.

Palestre, piscine, centri natatori

Aperti

Le persone maggiori di 12 anni devono essere in possesso di un Green Pass Rafforzato per praticare attività sportiva, sia all’aperto che al chiuso, e per accedere agli spogliatoi.

Centri termali e centri benessere

Aperti

I maggiori di 12 anni possono accedere solo con il Green Pass Rafforzato. Fanno eccezione i livelli essenziali di assistenza e le attività riabilitative o terapeutiche.

Parchi tematici e di divertimento

Aperti

I maggiori di 12 anni possono accedere solo con il Green Pass Rafforzato.

Sagre e fiere

I maggiori di 12 anni possono partecipare solo con il Green Pass Rafforzato.

Convegni e congressi

La partecipazione è consentita solo a chi possiede il Green Pass Rafforzato.

Discoteche

Chiuse

Luoghi di culto Aperti
Feste e cerimonie

Per partecipare a feste organizzate per le celebrazioni di matrimoni e altre cerimonie civili o religiose è necessario essere in possesso del Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni).

Sono vietate le feste e le cerimonie che comportino assembramenti all’aperto.

Sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò

Aperti

È obbligatorio presentare il Green Pass Rafforzato per l’ingresso.

Uso della mascherina

L'uso della mascherina è obbligatorio sia all'aperto che al chiuso.

Spostamento all'interno del Comune o della Regione Nessuna limitazione
Mezzi di trasporto pubblico locale

Per salire sui mezzi di trasporto pubblico locale e regionale (autobus, metro, ecc.) è necessario essere in possesso del Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni). A bordo è obbligatorio indossare una mascherina FFP2.

Taxi

È consentito salire su taxi e servizi NCC fino a 9 posti anche senza Green Pass.

Mezzi di trasporto di media e lunga percorrenza

I maggiori di 12 anni devono presentare il Green Pass Rafforzato per spostamenti:

• in aereo

• tra regioni diverse su navi e traghetti

• su treni ad Alta Velocità, Intercity, Intercity Notte, Interregionali, Regionali

• tra regioni diverse su pullman

A bordo è obbligatorio indossare una mascherina FFP2.

Per gli spostamenti da e verso aree arancioni o rosse la Certificazione è obbligatoria anche quando si viaggia con un mezzo privato.

Alberghi e strutture ricettive

Le strutture ricettive sono aperte, nel rispetto del distanziamento interpersonale, dei protocolli e delle linee guida adottati per prevenire o ridurre il rischio di contagio.

Per alloggiare nelle strutture ricettive è necessario essere in possesso del Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni).

Ristoranti

Aperti

Il consumo al tavolo, sia all’aperto che al chiuso, è consentito solo a chi possiede il Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni).

Bar, pasticcerie, gelaterie

Aperti

Il consumo al banco, al tavolo all’aperto e al tavolo al chiuso è consentito solo a chi possiede il Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni).

Negozi

Aperti

Centri Commerciali

Aperti

Musei e luoghi della cultura

Aperti

I maggiori di 12 anni possono accedere solo con il Green Pass Rafforzato.

Teatri, cinema e sale concerto

Sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e live-club sono aperti.

È consentito assistere agli spettacoli al chiuso solo a chi è in possesso del Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni). È obbligatorio indossare una mascherina FFP2.

Concerti ed eventi all’aperto

Sono vietati tutti gli eventi che comportino assembramenti all’aperto.

Piste da sci e impianti di risalita

Aperte

Le persone maggiori di 12 anni devono mostrare il Green Pass Rafforzato per accedere agli impianti di risalita nelle stazioni sciistiche.

Ville e Parchi Aperti
Eventi sportivi

Gli eventi sportivi sono aperti al pubblico, con una capienza massima del 50% all’aperto e del 35% al chiuso.

I maggiori di 12 anni possono assistere agli eventi solo se in possesso del Green Pass Rafforzato.

È obbligatorio indossare una mascherina FFP2. È vietato il consumo di cibi e bevande al chiuso.

Palestre, piscine, centri natatori

Aperti

Le persone maggiori di 12 anni devono essere in possesso di un Green Pass Rafforzato per praticare attività sportiva, sia all’aperto che al chiuso, e per accedere agli spogliatoi.

Centri termali e centri benessere

Aperti

I maggiori di 12 anni possono accedere solo con il Green Pass Rafforzato. Fanno eccezione i livelli essenziali di assistenza e le attività riabilitative o terapeutiche.

Parchi tematici e di divertimento

Aperti

I maggiori di 12 anni possono accedere solo con il Green Pass Rafforzato.

Sagre e fiere

I maggiori di 12 anni possono partecipare solo con il Green Pass Rafforzato.

Convegni e congressi

La partecipazione è consentita solo a chi possiede il Green Pass Rafforzato.

Discoteche

Chiuse

Luoghi di culto Aperti
Feste e cerimonie

Per partecipare a feste organizzate per le celebrazioni di matrimoni e altre cerimonie civili o religiose è necessario essere in possesso del Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni).

Sono vietate le feste e le cerimonie che comportino assembramenti all’aperto.

Sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò

Aperti

È obbligatorio presentare il Green Pass Rafforzato per l’ingresso.

Uso della mascherina

L'uso della mascherina è obbligatorio sia all'aperto che al chiuso.

Spostamento all'interno del Comune o della Regione

Nessuna limitazione

Mezzi di trasporto pubblico locale

Per salire sui mezzi di trasporto pubblico locale e regionale (autobus, metro, ecc.) è necessario essere in possesso del Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni). A bordo è obbligatorio indossare una mascherina FFP2.

Taxi

È consentito salire su taxi e servizi NCC fino a 9 posti anche senza Green Pass.

Mezzi di trasporto di media e lunga percorrenza

I maggiori di 12 anni devono presentare il Green Pass Rafforzato per spostamenti:

  1. in aereo
  2. tra regioni diverse su navi e traghetti
  3. su treni ad Alta Velocità, Intercity, Intercity Notte, Interregionali, Regionali
  4. tra regioni diverse su pullman

A bordo è obbligatorio indossare una mascherina FFP2.

Per gli spostamenti da e verso aree arancioni o rosse la Certificazione è obbligatoria anche quando si viaggia con un mezzo privato.

Alberghi e strutture ricettive

Le strutture ricettive sono aperte, nel rispetto del distanziamento interpersonale, dei protocolli e delle linee guida adottati per prevenire o ridurre il rischio di contagio.

Per alloggiare nelle strutture ricettive è necessario essere in possesso del Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni).

Ristoranti

Aperti

Il consumo al tavolo, sia all’aperto che al chiuso, è consentito solo a chi possiede il Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni).

Bar, pasticcerie, gelaterie

Aperti

Il consumo al banco, al tavolo all’aperto e al tavolo al chiuso è consentito solo a chi possiede il Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni).

Negozi Aperti
Centri Commerciali Aperti
Musei e luoghi della cultura

Aperti

I maggiori di 12 anni possono accedere solo con il Green Pass Rafforzato.

Teatri, cinema e sale concerto

Sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e live-club sono aperti.

È consentito assistere agli spettacoli al chiuso solo a chi è in possesso del Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni). È obbligatorio indossare una mascherina FFP2.

Concerti ed eventi all'aperto

Sono vietati tutti gli eventi che comportino assembramenti all’aperto.

Piste da sci e impianti di risalita

Aperte

Le persone maggiori di 12 anni devono mostrare il Green Pass Rafforzato per accedere agli impianti di risalita nelle stazioni sciistiche.

Ville e Parchi Aperti
Eventi sportivi

Gli eventi sportivi sono aperti al pubblico, con una capienza massima del 50% all’aperto e del 35% al chiuso.

I maggiori di 12 anni possono assistere agli eventi solo se in possesso del Green Pass Rafforzato.

È obbligatorio indossare una mascherina FFP2. È vietato il consumo di cibi e bevande al chiuso.

Palestre, piscine, centri natatori

Aperti

Le persone maggiori di 12 anni devono essere in possesso di un Green Pass Rafforzato per praticare attività sportiva, sia all’aperto che al chiuso, e per accedere agli spogliatoi.

Centri termali e centri benessere

Aperti

I maggiori di 12 anni possono accedere solo con il Green Pass Rafforzato. Fanno eccezione i livelli essenziali di assistenza e le attività riabilitative o terapeutiche.

Parchi tematici e di divertimento

Aperti

I maggiori di 12 anni possono accedere solo con il Green Pass Rafforzato.

Sagre e fiere

I maggiori di 12 anni possono partecipare solo con il Green Pass Rafforzato.

Convegni e congressi

La partecipazione è consentita solo a chi possiede il Green Pass Rafforzato.

Discoteche

Chiuse

Luoghi di culto Aperti
Feste e cerimonie

Per partecipare a feste organizzate per le celebrazioni di matrimoni e altre cerimonie civili o religiose è necessario essere in possesso del Green Pass Rafforzato (richiesto solo ai maggiori di 12 anni).

Sono vietate le feste e le cerimonie che comportino assembramenti all’aperto.

Sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò

Aperti

È obbligatorio presentare il Green Pass Rafforzato per l’ingresso.

Abruzzo: arancione
Basilicata: bianco
Calabria: giallo
Campania: giallo
Emilia Romagna: giallo
Friuli Venezia Giulia: arancione
Lazio: giallo
Liguria: giallo
Lombardia: giallo
Marche: giallo
Molise: bianco
Piemonte: arancione
Puglia: giallo
Sardegna: giallo
Sicilia: arancione
Toscana: giallo
Trentino: giallo
Umbria: bianco
Valle d'Aosta: arancione
Veneto: giallo
Alto Adige: giallo

Durante il tuo soggiorno in Italia

In tutta Italia, presta attenzione a poche regole base. Indossa la mascherina al chiuso e portala con te all'aperto, per poterla indossare in tutte quelle situazioni in cui non è possibile rispettare la distanza di sicurezza. In alcune regioni, può essere obbligatorio indossare sempre la mascherina anche all'aperto (vedi mappa sopra).

Non sono tenuti a indossare la mascherina:

  1. bambini di età inferiore a 6 anni
  2. persone con disabilità e i loro accompagnatori se la mascherina rende impossibile la comunicazione tra accompagnatore e persona con disabilità

Mantieni sempre la distanza di sicurezza di un metro dalle altre persone e ricordati di lavare spesso le mani o, se non ti è possibile, di igienizzarle con i gel igienizzanti a base di alcool. Troverai un dispenser di gel igienizzante all’ingresso di negozi, ristoranti ed altri esercizi commerciali.

  • Munirsi di una assicurazione di viaggio è sempre consigliabile, per garantirsi la copertura economica in caso di ritardo/cancellazione di voli e non trovarsi esposti in caso di problemi di salute: valuta anche questa opzione mentre programmi la tua visita nel nostro paese.
  • Prima di effettuare la prenotazione richiedi quali sono le condizioni poste in essere dalle imprese turistiche che hai scelto (es. hotel). In questo modo saprai in anticipo cosa accadrà in caso di eventuali nuove restrizioni dovute al Covid.
  • Nelle operazioni di pagamento, quando è possibile, scegli l’uso di carte di credito, bancomat o app sul cellulare rispetto al denaro contante: le modalità di pagamento contactless rendono quasi nulle le occasioni di contatto e limitano i rischi.
  • Quando possibile, utilizza le versione elettronica dei biglietti o dei vaucher. In questo modo ridurrai le occasioni di contatto dovute al passaggio di fogli di mano in mano (e in più rispetti l’ambiente).
  • Prenota in anticipo: per garantire la sicurezza dei propri ospiti e dei propri clienti i luoghi della cultura e i servizi commerciali come i ristoranti, consentono l’ingresso contemporaneo di un numero limitato di persone.Prenotare in anticipo ti consentirà di vivere la tua esperienza in modo intimo e sicuro.