Salta il menu

Museo Civico Garibaldino E Risorgimentale

Panoramica

Per celebrare il cinquantenario dell’Unità d’Italia, nel 1911 furono raccolti i reperti relative alla epopea risorgimentale e garibaldina, i quali costituirono il nucleo principale del Museo, già istituito per delibera consiliare l’otto novembre 1870 con lo scopo di riunire gli interessanti ritrovamenti archeologici distribuiti nel territorio. Questi oggetti furono all’inizio esposti nel Teatro Garibaldi, ma a partire dal 2003 la raccolta è stata trasferita nell’ex Convento degli Alcantarini, un edificio demaniale precedentemente adibito a Carcere Minorile. Il museo testimonia la storia di questa città procedendo da dove la narrazione si interrompe nel Museo Archeologico dell’antica Capua, in una continuità temporale che copre tremila anni. La Sala del Risorgimento espone reperti relativi ai primi moti di rivolta e ai conseguenti processi, mentre nella Sala della Battaglia del Volturno sono esposte bandiere di combattimento, autografi di Garibaldi e alcune armi utilizzate nella battaglia del primo ottobre 1860 con l’esercito borbonico. Vi è anche una collezione di minerali e fossili, fotografie e cartoline d’epoca, e opere di artisti locali, come Antonio Sicurezza e Zacarias Cerezo. Una sezione è dedicata a Nicola Salzillo, scultore di opere religiose lignee, nato a Capua nel XVII secolo, che raggiunse fama in Spagna, padre di Francisco, rinomato esponente del barocco spagnolo. Infine, il Museo comprende anche la chiesa conventuale degli Alcantarini, sul cui altare si può ammirare un dipinto di Luca Giordano, e il cimitero sottostante, con sepolture a seduta.

Museo Civico Garibaldino E Risorgimentale
Piazza Andrea Angiulli, 7, 81055 Santa Maria Capua Vetere CE, Italia

Ti potrebbe interessare

Spiritualità
Campania, una via Francigena ricca di storia

Campania, una via Francigena ricca di storia

Tour e esperienze
reggia di caserta vista dall'alto

Napoli-Caserta, un viaggio da re

UNESCO
La Reggia di Caserta, sontuoso trionfo del barocco italiano

La Reggia di Caserta, sontuoso trionfo del barocco italiano

Arte e cultura
Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Città d'arte
Castel dell'Ovo - Napoli, Campania

Napoli, incantevole città di mare e cultura

Città d'arte
Cosa vedere a Napoli in due giorni

Cosa vedere a Napoli in due giorni

Siti storici
Le catacombe di Napoli

Le catacombe di Napoli

Città d'arte
Procida, la cultura non isola

Procida, la cultura non isola

Borghi
Procida

Procida: l’isola incantata di case acquerello e mare turchese

UNESCO
941237456

Alla scoperta dell'Area archeologica di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata

UNESCO
L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

UNESCO
Il Cilento, tra spiagge incontaminate, natura selvaggia e borghi accoglienti

Il Cilento, tra spiagge incontaminate, natura selvaggia e borghi accoglienti

UNESCO
614626686

Costiera Amalfitana, un ipnotico affaccio sul mare blu cobalto

Isole
Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Enogastronomia
storia del pomodoro san marzano campania

La regione Campania attraverso la pizza di Gino Sorbillo

Natura
Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Siti storici
Bagni della Regina Giovanna

Ai Bagni della regina Giovanna per un tuffo in un angolo di paradiso

Enogastronomia
napoli-pizza-una-lunga-storia-d-amore

Napoli e la pizza, una lunga storia d’amore

Divertimento
Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Isole
I sentieri di Ischia

I sentieri di Ischia

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.