A passeggio per Firenze, tra arte moderna, moda e artigianato

Sono davvero infiniti i motivi per visitare Firenze: una mèta unica, che da secoli affascina viaggiatori di ogni dove, con le sue molteplici bellezze ed il suo fascino assoluto. L’arte classica, i mille riferimenti storici, Ponte Vecchio. Se poi ami l’arte moderna e l'artigianato resterai sorpreso, non solo dalle opportunità che la culla del Rinascimento riserva ai suoi ospiti, ma dal mix - difficile da trovare altrove - di classico e contemporaneo.

Spedale delle Leopoldine, sede del Museo Novecento. Photo by: bumihills/Shutterstock.com
SHARE

Questo perché le opere di artisti del XX e XXI secolo sono spesso ospitate in strutture e palazzi storici di Firenze. Il Museo Novecento, con la sua collezione permanente, le mostre e i cicli espositivi che si susseguono, ti aspetta nell’antico Spedale delle Leopoldine di piazza Santa Maria Novella. 

Poco distante, sempre in centro storico, troverai il Museo Marino Marini, dedicato a uno dei più grandi scultori del Novecento italiano, ospitato nell'ex Chiesa di S. Pancrazio, tra via della Vigna Nuova e piazza Santa Maria Novella, risalente a prima dell’anno Mille e sconsacrata nel 1809. Qui sono conservate oltre 180 opere di Marini tra sculture, dipinti, incisioni e disegni.

Palazzo Pitti, sede della Galleria della moda e del costume. Photo by: jan kranendonk / Shutterstock.com
SHARE

Insomma, oltre al David e alle altre icone fiorentine, c’è davvero molto da scoprire. Arte e moda hanno un legame profondo, indissolubile, che a Firenze produce risultati eccellenti. Non a caso l’unico museo in Italia dedicato alla storia del costume e della moda, dove puoi vedere abiti di Valentino, Giorgio Armani, Gianni Versace e Yves Saint Laurent, oltre a molti altri, è la Galleria della moda e del costume. La sua collezione conta oltre 6.000 pezzi tra abiti e accessori di ogni epoca, costumi teatrali. E una vera perla: il manto di corte blu cobalto con i nodi dei Savoia dorati appartenuto a Donna Franca Florio. 

Palazzo Spini Feroni, sede del Museo Salvatore Ferragamo. Photo by: simona flamigni / Shutterstock.com
SHARE

Sempre sul filo della moda, a Firenze trovi anche il Museo Salvatore Ferragamo, nel sontuoso Palazzo Spini Feroni (con oltre 10.000 modelli di calzature della celebre casa toscana) in via de’ Tornabuoni; a Palazzo Vecchio c’è invece il Museo Gucci.

Tornando alla possibilità di conoscere l’arte contemporanea nella città simbolo dell’arte classica e rinascimentale, una tappa da non mancare è la Manifattura Tabacchi, spazio che sorge su un ex complesso industriale di 6 ettari di estensione dove sorgono ben 16 edifici in cui sono ospitate residenze d’artista, mostre e retrospettive, ed una bottega di libri vecchi, nuovi o rigenerati. 

Ad accorciare la distanza tra Arte e Moda, quando si è in giro per Firenze, sono le tante botteghe artigiane in cui ogni giorno prendono vita altre forme d’arte, nel mondo della pelletteria, dell’oreficeria, del taglio e cucito. Bisogna aggirarsi nei quartieri di Santo Spirito, San Niccolò e San Frediano, o vicino a Ponte Vecchio e Santa Maria Novella. Oppure spingersi in Oltrarno. Oltre alla semplice conoscenza, sono molte le occasioni per partecipare a corsi ed esperienze anche per neofiti. Potrai studiare i sapienti movimenti di artigiani apprezzati nel mondo. Ad esempio potrai stampare un’acquaforte originale con il torchio calcografico, l’inchiostro e la carta di cotone, come usava nelle botteghe di 400 anni fa... 

Potrebbe interessarti anche: