Sei in Home / Scopri l'Italia / Veneto / Verona

Verona

  • Descrizione
  • Cosa vedere
  • Cosa fare
  • Cosa assaggiare

La provincia di Verona è situata nella parte sud occidentale della regione Veneto, a ridosso della sponda orientale del Lago di Garda, noto per la bellezza del suo paesaggio con verdi colline, dolci rilievi, piccole e grandi spiagge. A completare questo splendido dipinto, piccoli borghi con caratteristiche case colorate e magnifiche ville, simbolo di un’antica e raffinata prosperità. 
Numerosi sono anche i castelli, le torri, gli eremi, i monasteri, i santuari e le antiche pievi romaniche sparsi su tutto il territorio veronese, testimonianze di notevole interesse artistico e storico.

Nella parte più a nord, la Lessinia, con il suo Parco Regionale, e il Monte Baldo segnano il passaggio dalla pianura padana all’area alpina: un incantevole sfondo naturale per praticare trekking ed escursioni tra boschi di faggio, praterie, oliveti, vigneti e frutteti. Un ambiente di eccezionale valore che ha fatto meritare al Baldo l’appellativo di Hortus Europae - giardino d’Italia e d’Europa.

Nel cuore della provincia veronese, si trova la Valpolicella, terra di storia e di sapori dove, nonostante le tante ville storiche, la tradizione vinicola domina su tutto come vero elemento caratterizzante del territorio. Qui si producono pregiati vini conosciuti in tutto il mondo e raffinati secondo tecniche particolari ed uniche in Italia.
Più a sud si trova la zona del Basso Veronese, un mondo a sé, con i suoi ritmi lenti, i luoghi silenziosi, i colori mutevoli, una dimensione di vita ormai quasi dimenticata che ti accoglie con la stessa generosità dei suoi abitanti.

 

Un viaggio nella storia, nella natura o lungo le strade del gusto e degli antichi sapori, una vacanza all’insegna dello sport, un itinerario alla scoperta degli antichi luoghi di fede: la scelta che questa terra offre è davvero ampia e in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza.

Punto di partenza Verona, con la sua storica Arena, simbolo della città, per grandezza il terzo anfiteatro romano d’Italia, che d’estate si trasforma nel palcoscenico di grandi spettacoli, concerti e stagioni liriche. Ma Verona è famosa nel mondo anche per essere la città degli innamorati. Qui, infatti, sorge la casa di Giulietta, con il celebre balcone, che rievoca la travagliata storia d’amore raccontata dal grande Shakespeare.
Sito UNESCO dal 2000, Verona è uno splendido esempio di integrazione urbanistica, architettonica e artistica dei diversi periodi storici che si sono succeduti nell’arco di 2000 anni. 
Piazza Erbe ne è la massima espressione: architetture dell’epoca romana, medioevale e rinascimentale armoniosamente integrate a quelle dell’epoca scaligera e dei palazzi ottocenteschi. 
A poca distanza Piazza dei Signori, il salotto di Verona, altro esempio di perfetta stratificazione storica ornata dal monumento dedicato a Dante Alighieri.

Nei pressi dell’Adige si trovano altri grandi opere dell’epoca romana e scaligera, probabilmente i due periodi storici che hanno segnato maggiormente la storia di questa città: la fortezza di Castelvecchio, oggi sede del Museo di Arte Moderna, il Ponte Scaligero, mirabile esempio di architettura medievale, e le Arche Scaligere, superbe opere sepolcrali costruite per le salme dei Signori di Verona. 
Sull’altra sponda del fiume si possono ammirare i resti del Teatro Romano dove oggi, come nel passato, si svolgono importanti manifestazioni teatrali come il Festival Shakespeariano e il Verona Jazz Festival. 
Dal Teatro si accede al Museo Archeologico che espone elementi scultorei e decorativi ed un’ampia oggettistica risalenti al periodo della dominazione romana. Poco distante Giardino Giusti, uno dei più bei giardini all’italiana del Rinascimento, un esempio di arte paesaggistica talmente bello da essere stato dichiarato monumento nazionale.

Tra gli edifici religiosi di maggior pregio per l’aspetto artistico e architettonico, meritano una visita il Duomo, recentemente restaurato per riportare all’antico splendore i superbi affreschi e le superficie marmoree che decorano gli interni, la Basilica di San Zeno Maggiore, chiesa romanica ricca di importanti opere pittoriche e scultoree, e la Basilica di San Fermo Maggiore composta da due costruzioni romaniche sovrapposte poi modificate nella parte superiore.

Il territorio veronese è costellato di tesori d'arte, ne sono un esempio le sontuose ville e gli imponenti castelli che si incontrano lungo le rive venete del lago di Garda, dove si trova Villa Albertini una delle più sontuose abitazioni medievali circondata da un ampio parco con viali alberati, cascate, fontane e grotte, o nella pianura veronese, ricca di testimonianze dell’epoca scaligera come i castelli di Bevilacqua e di Villafranca solo per citarne alcuni, e nella Valpolicella con le sue ville Palladiane, simbolo della dominazione della Serenissima, molte delle quali oggi sede di importanti aziende vinicole.
Una cammino a ritroso nel tempo che attraversa paesaggi ricchi di fascino e di suggestive atmosfere. La natura è stata molto generosa con questo lembo di terra e i capolavori che si incontrano visitando la Lessinia lo dimostrano. 
Il ponte di Veja è uno di questi: una monumentale opera naturale di origine preistorica formatasi a seguito del crollo di una grotta. Le sue dimensioni, più di 50 metri di arcata e circa 29 di altezza, lo rendono il ponte naturale più grande d’Europa. 

Continuando il viaggio nella preistoria, arriviamo a Bolca, un giacimento di fossili unico al mondo dal quale sono stati estratti migliaia di reperti in ottimo stato di conservazione, oggi esposti in molti Musei di Storia Naturale italiani e stranieri. Altra tappa da non perdere è la Grotta di Monte Capriolo, un itinerario sotterraneo di 200 metri attraverso bellissime stalagmiti, stalattiti e colate di calcite bianca.

Spostandoci sulle rive settentrionali del Garda, si entra nel meraviglio paesaggio del Monte Baldo, raggiungibile grazie ad una modernissima funivia, unica al mondo, dotata di una cabina rotante che offre la possibilità di ammirare uno spettacolo mozzafiato a 360°! Luogo ideale d’estate, quando si trasforma in un immenso e coloratissimo giardino, con orchidee, gigli rossi, stelle alpine, anemoni e peonie, e d’inverno quando il candore della neve ricopre ogni cosa trasformando questi spazi in un immenso parco di divertimenti per gli sport invernali.
Gli splendidi paesaggi del Basso Veronese consentono agli amanti degli scenari fluviali di intraprendere suggestive passeggiate lungo i percorsi naturalistici disegnati dai tanti corsi d’acqua.

 

Windsurf, kitesurf, vela, pesca sportiva, immersioni subacquee, canottaggio, sci nautico: tanti modi di divertirsi sulle acque limpide del più grande lago italiano. Ma il Garda offre tante opportunità anche a chi ama la terra ferma.
Molteplici gli itinerari da esplorare in mountain bike, a cavallo o a piedi addentrandosi nelle verdi vallate o sui sentieri dei monti circostanti.

Arrampicate sulle parete rocciose della Lessinia e del Monte Baldo o sulle falesie a picco sul lago, voli in deltaplano parapendio sopra le meraviglie di queste terre: chi ama l’avventura qui troverà tutto il necessario per provare emozioni forti. E d’inverno, una candida e soffice coltre di neve diventerà la palestra ideale per lo sci alpino, lo sci di fondo, lo snowboard e le escursioni con le “ciaspole”.

Se, invece, preferite attività più rilassanti le tante aree naturalistiche sparse per il territorio saranno la meta ideale per gli appassionati di birdwatching che potranno osservare e fotografare diversi e rari esemplari di flora e fauna.
Ampie distese verdi accoglieranno gli amanti del golf, una delle discipline sportive più in voga del momento, che in questi luoghi trova l’ambientazione perfetta grazie al clima mite, alla purezza dell’aria ed ai meravigliosi paesaggi circostanti.
E per i più piccoli, ma non solo, la provincia di Verona ospita un’infinita gamma di parchi di divertimento dove trascorre alcune ore in totale spensieratezza: Gardaland con le sue tante spettacolari attrazioni, il Parco Giardino Sigurtà, un paradiso terrestre di 600.000 mq considerato uno dei giardini più straordinari del mondo; e poi il Parco Cavour con il “Movieland Park”, il primo Parco divertimenti in Italia dedicato al mondo del cinema e degli effetti speciali, all’interno del quale c’è il famoso “Caneva World” Parco Acquatico.

"Dio aveva fatto soltanto l’acqua, ma l’uomo ha fatto il vino” scrisse Victor Hugo e noi possiamo aggiungere che Verona ha creato Vinitaly, la più importante manifestazione dedicata alla produzione enologica, un evento da non perdere per chi ama deliziare il proprio palato gustando il nettare degli dei.
E non poteva essere che Verona a ospitarla, terra del Soave, del Valpolicella, dell’Amarone e del Recioto, ma anche di una ricercata gastronomia resa ancora più prelibata se gustata con gli eccellenti vini veronesi. Un viaggio sulle Strade del Vino alla ricerca degli antichi sapori, immersi in una natura meravigliosa, sarà un’esperienza difficile da dimenticare.

La tradizione vinicola veronese, rinomata nel mondo, è accompagnata da una eccellente gastronomia, basata su piatti semplici ma raffinati, rigorosamente realizzati con prodotti di alta qualità.

Tra i piatti caratteristici si distinguono il manzo bollito condito con una particolare salsa pepata, fatta di pane, midollo e parmigiano (pearà), la polenta pastissada, gli gnocchi e la pasta e fagioli, le carni di anatra faraona con la salsa peverada.

Molte le pietanze a base di pesce grazie alla presenza del lago.
Tra i dolci spicca, fra tutti, il famoso pandoro, che insieme al panettone milanese costituisce un’istituzione delle tavole italiane nel periodo natalizio.

Tra i migliori prodotti tipici del Veronese, si segnalano l’olio, gli asparagi, le castagne, il tartufo, i formaggi e i tortellini di Valeggio sul Mincio, molti dei quali “celebrati” nelle molte sagre che, ogni anno, si festeggiano nella provincia.