Sei in Home / Scopri l'Italia / Umbria / Assisi

Assisi

Uno dei borghi più famosi d’Italia è Assisi, Patrimonio Mondiale UNESCO ma, soprattutto, terra dell’uomo che rinunciò a tutti i suoi averi per dedicare la sua vita ad aiutare i bisognosi: San Francesco.
Ed a lui è dedicata la splendida Basilica, uno degli emblemi della cristianità, situata sul monte Subasio dal quale domina l’intera vallata. Oltre a essere un forte richiamo per milioni di fedeli, la Basilica è anche un complesso monumentale di grande spessore artistico.Assisi Basilica San FrancescoLa Basilica di Assisi si compone di due chiese sovrapposte e da una cripta con la tomba del Santo. 
La Basilica Inferiore, con un doppio portale d’ingresso, presenta una facciata sobria arricchita da un rosone e da un mosaico. Gli interni sono decorati dagli affreschi dei più importanti pittori del 1200 e del 1300, da Cimabue a Giotto, dai Lorenzetti a Simone Martini. La luce filtrata attraverso le splendide vetrate di Giovanni di Bonino e Puccio Capanna crea un’atmosfera molto suggestiva.
Nella Chiesa Superiore si può ammirare il ciclo della vita di S. Francesco, opera del grande Giotto, le Storie del Vecchio e del Nuovo Testamento che ricoprono l’intera navata ed altre splendidi affreschi firmati dal Cimabue e dal Torriti.

Altro personaggio che ha segnato profondamente questi luoghi è Santa Chiara alla quale è dedicata l’omonima Basilica con la facciata realizzata con pietra bianca e rosa e divisa in tre sezioni da cornici orizzontali. Interessanti gli affreschi interni e le spoglie della Santa visibili nella cripta attraverso una vetrata.

All’altro santo di Assisi – San Ruffino – è dedicata la Cattedrale, ricostruita su progetto di Giovanni da Gubbio. La facciata romanica presenta tre splendidi portali e, nella parte mediana, un rosone circondato dai simboli dei Quattro Evangelisti. 
A Galeazzo Alessi si deve la ristrutturazione interna a tre navate. Opere del Carlone, di Giovanni Antonio Grecolini e del Giorgetti decorano gli interni.
Infine, di grande interesse è anche il tempio della Minerva, uno degli edifici romani meglio conservati, trasformato nella chiesa di Santa Maria.