Sei in Home / Scopri l'Italia / Toscana / Firenze

Firenze

  • Descrizione
  • Cosa vedere
  • Cosa fare
  • Cosa assaggiare

La provincia di Firenze, culla del Rinascimento e della lingua italiana, si estende in una zona dal fascino intramontabile, come il Mugello, la Montagna Fiorentina, il Valdarno, una parte del Chianti e l’Empolese Valdelsa,  che presentano diverse caratteristiche ambientali e paesaggistiche.
Al centro, in una conca attraversata dall’Arno, risplende la magnifica città di Firenze, una delle più belle d’Europa, carica di scorci stupefacenti e di capolavori artistici realizzati dai più grandi maestri dell’Umanesimo e del Rinascimento, personaggi che hanno impresso il loro indelebile segno nell’ambito dell’architettura e dell’arte di tutti i tempi: da Giotto a Brunelleschi, da Michelangelo a Vasari, da Michelozzo a Leon Battista Alberti, solo per citarne alcuni. 

Firenze, unanimemente riconosciuta culla del Rinascimento, richiama ogni anno folle di turisti italiani e stranieri per ammirare le sue meravigliose chiese, i sontuosi palazzi e i musei che la rendono unica al mondo. Il fascino della città si estende anche al suo territorio, a cominciare dai colli che la circondano dove sorgono luoghi unici come il borgo di Fiesole o la Certosa del Galluzzo
Tutt’intorno si estendono incantevoli territori con straordinari paesaggi come il Chianti dove si possono seguire numerosi percorsi all’insegna dell’arte e dell’enogastronomia e le altre aree, dal Mugello al Valdarno, che riservano una grande varietà di sorprese: antichi castelli, pievi e ville. 
Ovunque, centri storici e tesori d’arte rendono unico il territorio provinciale, creando un connubio perfetto tra natura e cultura. Ogni singolo borgo, con i suoi aspetti particolari, è una realtà da scoprire: Empoli con il suo ricco patrimonio culturale racchiuso nella cinta muraria del Quattrocento, Sesto Fiorentino con la famosa tomba etrusca La MontagnolaImpruneta, con la sua produzione di terracotta o ancora Borgo San Lorenzo con i resti di fortificazioni trecentesche e una magnifica pieve, Castelfiorentino e Barberino Val d’Elsa, solo per citarne qualcuno.
Il territorio di Firenze è sorprendente per gli innumerevoli itinerari che possono essere percorsi nella cornice di incantevoli paesaggi. 

Eccellenza del territorio è Firenze, la splendida città d’arte riconosciuta dall’UNESCO sito patrimonio dell’umanità per la ricchezza e la bellezza dei suoi monumenti. 

Ricco di fascino, il centro storico non finisce mai di incantare con i suoi innumerevoli capolavori d’arte, i marmi colorati delle chiese e le architetture che rievocano lo splendore passato e il ruolo svolto da Firenze nello sviluppo della cultura e dell’arte rinascimentale. Cuore della città e polo religioso storico, Piazza del Duomo riunisce un complesso monumentale di estremo valore: il Duomo o Cattedrale di Santa Maria del Fiore, ricco di opere d’arte e sormontato dalla maestosa cupola del Brunelleschi, il Battistero di San Giovanni, magnifico esempio di romanico fiorentino e il Campanile di Giotto, un capolavoro di architettura gotica fiorentina. Completa la scenografia della Piazza la magnifica Loggia del Bigallo. Dietro al Duomo si trova il magnifico Museo dell’Opera di Santa Maria del Fiore dove poter ammirare una preziosa raccolta di opere provenienti dalla Cattedrale, dal Battistero e dal Campanile. 

Il polo storico della vita civile è Piazza della Signoria che ospita la trecentesca Loggia della Signoria o dei Lanzi, ornata con famose sculture, la Fontana di Nettuno e il Palazzo della Signoria o Palazzo Vecchio, uno dei monumenti-simbolo della città davanti al quale sorgono alcune statue tra cui una copia del famoso David di Michelangelo (l’originale è esposto alla Galleria dell’Accademia). 
La Piazza è costeggiata dalla maestosa Galleria degli Uffizi, sede di uno dei musei più importanti e famosi del mondo che include opere di BotticelliMichelangeloLeonardo da Vinci e molti altri grandi artisti: un viaggio tra i capolavori dell’arte da non perdere. Elemento architettonico di particolare rilievo della Galleria degli Uffizi è il Corridoio Vasariano, un ardito percorso sopraelevato, progettato dal Vasari alla metà del Cinquecento che collega la struttura con Palazzo Vecchio e con Palazzo Pitti. 

Attraverso l’antico e suggestivo Ponte Vecchio, disseminato di storiche botteghe orafe, si raggiunge il quartiere di Oltrarno dove sorgono altri importanti capolavori civili e religiosi, a cominciare dalla piccola Chiesa di Santa Felicita che conserva, tra l’altro, alcuni affreschi del Pontorno. Di particolare rilievo è Piazza Santo Spirito dove si innalzano il cinquecentesco Palazzo Guadagni e la magnifica Basilica di Santo Spirito, completamente ricoperta di decorazioni rinascimentali con il Cenacolo di Santo Spirito, antico refettorio del convento, riccamente affrescato. 
Poco più avanti si apre la scenografica piazza dominata da Palazzo Pitti, l’imponente e sfarzoso palazzo che fu residenza dei Medici, degli Asburgo-Lorena e di Vittorio Emanuele II nel breve periodo in cui Firenze fu capitale. Il meraviglioso parco del Palazzo, il Giardino di Boboli, che si estende lungo l’omonima collina, è un grandioso giardino all’italiana che fonde armoniosamente elementi naturali con architetture, statue e fontane.

Oltre alla città di Firenze, merita una visita anche il suo territorio che rivela innumerevoli attrattive naturalistiche e testimonianze di storia e arte. Un sito di particolare interesse religioso e artistico situato negli immediati dintorni della città è la Certosa del Galluzzo nota anche come Certosa di Firenze, uno storico complesso architettonico arroccato su un monte che tra l’altro ospita importanti opere d’arte e affreschi del Pontormo
Una località di particolare rilievo dell’area fiorentina è Fiesole, che dall’alto di un colle offre un magnifico panorama sulla città. Il borgo unisce alla bellezza del paesaggio un notevole patrimonio culturale tra cui reperti etruschi e notevoli resti di epoca romana. 
Altro centro di particolare interesse archeologico è Sesto Fiorentino dove è stata rinvenuta la tomba etrusca La Montagnola, monumento di grande valore e in ottimo stato di conservazione. 
Particolarmente ricco di testimonianze artistiche è il Mugello che conserva spettacolari architetture come la pieve di Sant’Agata a Scarperia, il massiccio Castello di Trebbio e Villa Medicea di Cafaggiolo, luogo prediletto da Lorenzo il Magnifico per la caccia. Il centro principale dell’area è Borgo San Lorenzo. Nel vicino paese di Barberino di Mugello è possibile ammirare un notevole patrimonio artistico: dall’imponente Castello dei Cattani al Palazzo Pretorio
Altri centri ricchi di fascino sono Empoli con la Collegiata di Sant’Andrea che costituisce un magnifico esempio di romanico fiorentino e Certaldo, il paese natale dello scrittore Giovanni Boccaccio, che custodisce  il trecentesco Palazzo Pretorio e la Casa di Boccaccio con una biblioteca specializzata sul Decameron.
 Diversi luoghi conservano ricordi e testimonianze di arti e personaggi originari di questa terra: lungo le colline del Montalbano, tra vigneti e oliveti sorge Vinci, paese natale di  Leonardo che ospita, all’interno dell’antico castello, il singolare Museo Leonardiano con una ricca esposizione di strumenti e modelli realizzati su progetti e disegni del grande genio. 
Incisa Valdarno è possibile visitare la Casa del Petrarca dove il poeta trascorse la sua fanciullezza, mentre a Vicchio si trova la Casa di Giotto, dimora natale dell’artista trasformata in un museo ricco di documentazioni. 
Numerose sono ancora i borghi caratteristici, così come le testimonianze di arte religiosa  e i castelli che rendono preziosa questa terra, tutta da scoprire. Da Barberino Val d’Elsa a Greve in Chianti, il fascino del Chianti è legato ai piccoli borghi dall’aspetto medievale immersi in paesaggi agricoli, dominati da vigneti e dal famoso vino.

Le aree verdi che circondano Firenze, in particolare il Parco delle Cascine, il Parco dell’Albereta e Villa Favard offrono l’opportunità di passeggiare a contatto con la natura e magari di praticare sport seguendo i percorsi attrezzati. 
Le colline coperte di boschi e la fitta vegetazione che caratterizzano il territorio sono lo scenario ideale per escursioni in ambienti incontaminati con possibilità di trekking a tutti i livelli, percorsi in bicicletta o a cavallo. Un percorso di particolare valore naturalistico è quello tra i calanchi che caratterizzano l’area di Castelfranco di Sopra

Altro itinerario particolare è il Sentiero escursionistico delle burraie, che si snoda nel territorio di Pontassieve, sopra l’abitato di Santa Brigida e che conduce alla scoperta di antiche burraie, strutture in pietra  simili a cascine, che un tempo venivano utilizzate per la lavorazione del burro. 
Altro singolare escursione naturalistica è nel Padule di Fucecchio, ambiente umido abitato da colonie di aironi e specie acquatiche: un vero e proprio paradiso per il birdwatching. 

Firenze e i piccoli borghi offrono anche l’opportunità di dedicarsi allo shopping: dagli oggetti di artigianato locale a quelli dell’arte orafa, ai prodotti di alta moda. 
In tutto il territorio, e particolarmente in Chianti, infiniti sono anche i percorsi enogastronomici che conducono alla scoperta di vigneti, cantine e aziende dove poter degustare le specialità e gli ottimi vini locali. 

Il calendario del territorio è ricco di manifestazioni da non perdere, a cominciare dalla tradizionale festa fiorentina della “Rificolona”, corteo cittadino e sfilata di imbarcazioni lungo l’Arno (settembre). 
Sempre a Firenze, la domenica di Pasqua avviene il caratteristico rito dello scoppio del carro, sul piazzale davanti al Duomo. Un altro appuntamento che merita di essere apprezzato di persona è la Cavalcata dei Magi, il solenne corteo in costume che percorre il centro cittadino il 6 gennaio. 

Numerosi sono gli eventi folcloristici, tra cui il Palio delle Contrade di Fucecchio (giugno). Montelupo Fiorentino, specializzata nella produzione di terracotta, ospita ogni anno nel mese di giugno la Festa Internazionale della Terracotta, che vede trasformare il centro storico in un laboratorio all’aperto. 
Tra gli eventi culturali spicca la famosa Estate Fiesolana, con rappresentazioni nello splendido scenario del teatro romano mentre Firenze è sede di svariate iniziative tra cui la Mostra mercato internazionale dell’artigianato (aprile-maggio). 
Numerose sono anche le manifestazioni gastronomiche tra cui la sagra della finocchiona a Vaglia Bivigliano dove, tra balli e musica, si gusta il famoso insaccato.
Numerose sono anche le manifestazioni gastronomiche tra cui la Rassegna del Chianti Classico a Greve in Chianti (che si tiene ogni anno in settembre), la Rassegna dell'olio extravergine di oliva di Reggello (nei mesi di novembre e dicembre) e la “Boccaccesca”, festa di prodotti e piaceri del gusto a Certaldo Alto (nel mese di ottobre). Tra gli eventi più importanti il Festival del Maggio Musicale Fiorentino, il più antico e prestigioso festival musicale d’Europa insieme a Salisburgo e Bayreuth, di alto prestigio internazionale, che si svolge ogni anno fra maggio e giugno. 

La cucina tradizionale, di origine contadina, si basa su ingredienti semplici come il pane, l’olio d’oliva e le verdure che danno origine a vere e proprie specialità. 
Gli antipasti tipici sono costituiti da affettati, tra cui la rinomata finocchiona, sanguinacci e i crostini con fegatini di pollo e milza di vitello

Tra i primi, ampio spazio hanno le pappardelle al sugo di lepre, la panzanella, vari tipi di zuppe e minestre, in particolare la pappa al pomodoro e la ribollita
Il secondo più caratteristico è la famosa bistecca alla fiorentina: carne di bue di buona qualità, cotta sulla brace e poi condita con olio di oliva, sale e pepe; molto diffusi anche i bolliti, la cacciagione e il maiale, specialmente l’arista e i fegatelli che vengono cotti allo spiedo, avvolti nella retina. 
Altre specialità locali sono la trippa al sugo e panini con il “lampredotto”, un particolare tipo di trippa, che si possono acquistare per strada in piccoli chioschi. 
Tra i contorni spiccano i fagioli bolliti o cotti all’uccelletto, le cipolline in agrodolce e gli spinaci

Fra i dolci spiccano il tradizionale castagnaccio, fatto con farina di castagne; la schiacciata alla fiorentina e i famosi cantucci.
Eccellenti i vini tra cui il Chianti Classico DOCG, Pomino DOC, Bianco dell'Empolese DOC, Colli dell'Etruria Centrale DOC, Toscana IGT, Vin Santo DOC.