Sei in Home / Scopri l'Italia / Toscana

Toscana

  • Cosa vedere
  • Cosa fare
  • Cosa assaggiare
  • Info Utili

La Toscana è uno scrigno di tesori storici unici al mondo: è ricca di città d’arte e piccoli borghi pittoreschi dal patrimonio culturale immenso, ma è straordinaria anche per i suoi panorami ammalianti fatti di campagne bucoliche e dolci colline. A tutto questo si aggiungono le sue magnifiche isole e gli splendidi litorali, i suoi parchi protetti e, non da ultima, la sua cucina, semplice e dai sapori genuini, e i suoi vini, tra i migliori al mondo: i motivi per visitare la Toscana sono davvero moltissimi.

 

Firenze

Firenze

 

Cosa non perdere durante un viaggio in Toscana? Tanto per cominciare queste 10 località:

 

1. Firenze: culla del Rinascimento e della lingua italiana, è un vero e proprio museo a cielo aperto che custodisce opere dal valore inestimabile

 

2. Siena: una delle più affascinanti città medievali in Italia, è conosciuta in tutto il mondo per il suo storico Palio

 

3. Pisa: con i suoi tesori dell’architettura romanica e gotica è una tappa imperdibile di un tour attraverso le città d’arte della Toscana

 

4. San Gimignano: con le sue alte torri e i suoi vicoli suggestivi, è un piccolo gioiello che mantiene intatta l’atmosfera medievale

 

5. Val d’Orcia: ampia e caratterizzata da clivi sinuosi punteggiati di cipressi e vigneti, è il posto ideale dove immergersi nella bellezza

 

6. Chianti: tra piccoli borghi e abbazie solitarie, le colline del Chianti sono un invito a rilassarsi e dedicarsi alla buona tavola e al buon vino

 

7. Maremma: tra campagne selvagge, terme, spiagge e testimonianze etrusche, la Maremma offre notevoli spunti di interesse

 

8. Garfagnana: a ridosso delle Alpi Apuane, tra fortezze medievali e borghi caratteristici, è la zona più verde e incontaminata della Toscana

 

9. Golfo di Baratti: sul tratto litoraneo tra Livorno e Grosseto, avvolto in una pineta di natura incontaminata, custodisce spiagge meravigliose

 

10. Isola d’Elba: spiagge incantevoli e mare limpidissimo, insieme alle altre isole dell’Arcipelago Toscano è tappa obbligata per gli amanti del mare

 

Un viaggio in Toscana permette di toccare con mano monumenti e luoghi di valore inestimabile, i luoghi simbolo di Firenze - la Cupola del Brunelleschi, il Campanile di Giotto, il Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Vecchio -, la famosa Torre Pendente, nella città di Pisa, e la scenografica Piazza del Campo, in centro a Siena, dove ogni anno si tiene il celebre Palio di Siena, che attira turisti da tutto il mondo. A poca distanza da Siena, si trovano alcuni dei luoghi più caratteristici della regione: l’antico borgo di Monteriggioni, sulla sommità di una collina, interamente circondato da mura medievali, e, a Chiusdino, l’Abbazia di San Galgano, un eremo in rovina che conserva una misteriosa spada nella roccia.

La Toscana offre infinite opportunità di intrattenimento, per ogni gusto e per ogni esigenza: sa accontentare chi desidera una vacanza rilassata, ma anche chi vuole un soggiorno all’insegna dello sport, delle attività all’aria aperta o chi vuole seguire percorsi del gusto.

 

Palio di Siena

Palio di Siena

 

Tante sono le attività che è possibile praticare nella natura: dalle Alpi Apuane al Parco della Maremma, dalla Garfagnana al Casentino, è possibile dedicarsi al trekking lungo sentieri sia per esperti sia per principianti. Chi ama le escursioni a piedi può ripercorrere il viaggio dei pellegrini verso Roma lungo la Via Francigena, tra monasteri, viste panoramiche e borghi pittoreschi. Chi cerca qualcosa di diverso può cimentarsi nei percorsi geologici del Parco Archeo-Minerario di San Silvestro, o andare sulle tracce dei cavatori lungo il Sentiero del Marmo, nelle Alpi Apuane.

 

Se amate la bicicletta avrete l’imbarazzo della scelta: moltissimi sono gli itinerari adatti sia a bici da corsa sia a mountain-bike lungo strade poco trafficate che si snodano in paesaggi spettacolari. Chi cerca un’esperienza fuori dall’ordinario può optare per un volo in mongolfiera sopra la Val D’Orcia, oppure scoprire la Toscana in modo slow, a bordo di vecchi treni a vapore con tour nel Mugello, in Val D’Orcia e in Garfagnana, oppure fare tour in Vespa o a bordo di un’esclusiva Ferrari.

 

Sul mare non mancano le possibilità per dedicarsi agli sport acquatici: lungo la costa toscana è possibile praticare vela, fare immersioni o andare in surf; è anche possibile dedicarsi al rafting lungo l’Arno e lungo il corso del Serchia, in provincia di Lucca, mentre i più avventurosi possono lanciarsi in emozionanti discese di hydrospeed lungo il fiume Lima, sull’Appennino pistoiese e a Bagni di Lucca, nella Garfagnana. La Toscana è una regione molto amata anche da chi pratica golf: gli appassionati del green trovano campi entusiasmanti in campagna, vicino a Firenze, Prato, Pisa e Montecatini, ma anche sulla costa, a Punta Ala, in Maremma, sull’Argentario e in Versilia.

 

Chi invece cerca relax e benessere può scegliere una delle tante località termali della Toscana: come Saturnia, in Maremma, dove si trovano un rinomato parco termale e le Cascate del Mulino, acque termali all’aperto che sgorgano naturalmente calde in un contesto paesaggistico meraviglioso; Montecatini, storica località di villeggiatura del turismo termale, ma anche Rapolano, Sorano, Chianciano, San Casciano dei Bagni e le terme naturali di Bagni San Filippo.

 

La Toscana è la destinazione per eccellenza per tutti gli amanti della tavola e del buon vino: si possono seguire i percorsi eno-gastronomici delle Strade del Vino, che si snodano in tutta la regione, dai Colli Fiorentini al Chianti passando per la Costa degli Etruschi. Lungo il percorso ci si può fermare presso cantine e agriturismi dove fare assaggi e degustazioni. Ovunque nella regione è inoltre possibile scoprire la gustosa cucina toscana e le sue ricette tradizionali partecipando a corsi e cooking class.

 

Amate la vita notturna? Potete scegliere i famosi locali e discoteche della Versilia, da Forte dei Marmi a Viareggio, ma anche di località come Porto Ercole e Porto Santo Stefano, nell’Argentario. Tappa fondamentale per chi ama lo shopping sono le boutique di Firenze e Siena, e i diversi outlet di moda e marchi di lusso della Toscana - come The Mall Luxury Outlet, il Barberino Designer Outlet e il Valdichiana Outlet Village - e le numerose botteghe artigianali della regione, dove acquistare prodotti interamente fatti a mano, come il cuoio fiorentino, gli oggetti in alabastro di Volterra, la lana del Casentino, la ceramica di Montelupo Fiorentino e i manufatti in vetro di Colle Val d'Elsa.

 

Per quanto riguarda il calendario degli eventi, gli appuntamenti immancabili durante il corso dell’anno sono quelli con la celebre rievocazione storica del Palio di Siena (ogni anno il 2 luglio e il 16 agosto), il Carnevale di Viareggio con i suoi famosi carri allegorici di cartapesta, l’Eroica, manifestazione cicloturistica non competitiva con biciclette da corsa d’epoca che si tiene nel Chianti la prima domenica di ottobre, lo Scoppio del Carro, una tradizione popolare che si rinnova ogni anno la domenica di Pasqua a Firenze. A Lucca, tra ottobre e novembre, si svolge Lucca Comics & Games, fiera internazionale dedicata al fumetto; ad Arezzo due volte all’anno (a giugno e settembre) si svolge la Giostra del Saracino, un torneo equestre di origine medievale, mentre ogni primo weekend del mese Piazza Grande e le vie del centro storico ospitano la Fiera Antiquaria di Arezzo, la più antica e grande d’Italia.

 

 

La Toscana vanta una forte tradizione culinaria fatta di ricette semplici e sapori genuini con tante specialità diverse da zona a zona: ogni angolo della Toscana è una sorpresa gastronomica!

 

Bistecca alla fiorentina

Bistecca alla fiorentina

 

Un pasto tipico toscano da tradizione inizia con un antipasto di crostini neri, ovvero pane “sciocco” toscano, senza sale, spalmato con un paté a base di fegatini di pollo, acciughe e capperi, oppure con un tagliere di salumi locali, come la finocchiona, tipico insaccato senese insaporito dal finocchietto selvatico, il lardo di colonnata, lardo di maiale specialità delle Alpi Apuane, salame e prosciutto toscano, oppure ancora con del Pecorino di Pienza, magari abbinato a pere e noci o a una marmellata di fichi.

 

L’offerta dei primi piatti in Toscana è davvero molto ampia: sempre molto apprezzati sono i pici (dei grossi spaghetti fatti a mano tipici del sud della Toscana) da gustare con cacio e pepe oppure all’aglione, con aglio nella varietà Aglione della Val di Chiana, così come le pappardelle al sugo di cinghiale, un piatto robusto e saporito tradizionale della Maremma. Tipiche della zona di Firenze sono invece la ribollita, una gustosa zuppa a base di pane raffermo, verdure e legumi, e la pappa al pomodoro, un piatto povero preparato con pane raffermo toscano, pomodoro e aromi.

 

La scelta dei secondi non è meno ricca: simbolo della cucina toscana per eccellenza è la bistecca alla fiorentina, succulenta carne di vitellone o di scottona - possibilmente di carne chianina, una razza bovina tipica della Val di Chiana – da cuocere alla brace o alla griglia. Un piatto storico toscano è invece il peposo dell'Impruneta, uno stufato di manzo cotto a lungo nel vino Chianti e insaporito dal pepe, caratteristico della zona di Firenze. Chi invece preferisce il pesce apprezzerà sicuramente il cacciucco, piatto locale della costa tra Livorno e Viareggio: è una zuppa preparata con diverse qualità di pesce, crostacei, molluschi e salsa di pomodoro che viene adagiata su fette di pane abbrustolito. Non lasciatevi invece ingannare dal tonno del Chianti: nonostante il nome, si tratta di un’antica ricetta toscana a base di carne di maiale, erbe e olio d’oliva (non è pesce ma è comunque un piatto squisito).

 

Un pasto tipicamente toscano si conclude magnificamente con uno dei tanti dolci della regione: ad esempio con i classici cantucci, dei biscottini con le mandorle da inzuppare nel Vin Santo, un vino liquoroso locale, oppure con il castagnaccio, una torta di farina di castagne insaporita da noci, pinoli, uvetta e rosmarino; oppure ancora con il panforte, originario di Siena, a base di mandorle e frutta candita, o la sua variante speziata, arricchita con cacao in polvere, melone candito e pepe: il pan pepato.

 

Per un pasto veloce o per uno spuntino, in Toscana non mancano le specialità da gustare al momento, in strada: lo street food toscano più famoso è il lampredotto, ovvero interiora di bovino, ingrediente principale del panino tradizionale fiorentino. Molto diffuso è anche il panino con la porchetta, da gustare con pane, oppure focaccia o schiacciata; un po’ ovunque in Toscana si trovano anche gli scagliozzi, dei pezzetti di polenta fritta, la torta di ceci, che ha diversi nomi a seconda della zona (si chiama “cecina” a Pisa, semplicemente “torta” a Livorno) e i brigidini, delle sfoglie all’anice originari del Pistoiese ma diffusi in tutta la regione.

AEREO

 

È possibile raggiungere la Toscana in aereo tramite gli scali di Firenze e di Pisa.

 

Il principale aeroporto della regione è l’Aeroporto internazionale di Pisa-San Giusto, che ha collegamenti con le maggiori città europee. L’aeroporto si trova a pochi chilometri dal centro città: il centro è raggiungibile comodamente con Pisa Mover, lo shuttle che collega l’aeroporto con la stazione ferroviaria di Pisa Centrale. Dall’aeroporto di Pisa ci sono collegamenti in pullman per Firenze (via Montecatini - Pistoia – Prato), e per Lucca e Viareggio/Pietrasanta con il servizio Vaibus.

 

Anche l’Aeroporto internazionale di Firenze-Peretola ha collegamenti con le principali città europee. Il centro di Firenze è raggiungibile in pochi minuti con la linea T2 della rete tranviaria di Firenze e con gli autobus del servizio Vola in Bus. Il servizio FlyBus collega invece l’aeroporto con Prato, Montecatini Terme, e con l'Aeroporto di Pisa (via Prato-Pistoia-Montecatini).

 

TRENO

 

I treni ad alta velocità di Trenitalia e Italo Treno collegano la stazione ferroviaria di Firenze-Santa Maria Novella (la stazione principale di Firenze) con Milano, Torino, Roma, Verona, Bologna, Napoli, Venezia, Salerno. Da Firenze, con treni regionali diretti di Trenitalia, è possibile raggiungere Pisa, Siena, Lucca, Arezzo, Livorno, Viareggio e Montecatini Terme. La società Trasporto Ferroviario Toscano gestisce i collegamenti in treno all’interno della provincia di Arezzo.

 

BUS

 

Sono diverse le compagnie di bus che assicurano i collegamenti all’interno della regione. La maggior parte di queste società gravitano intorno alla stazione di Firenze Santa Maria Novella e agli aeroporti di Firenze e di Pisa:

 

BusItalia: gestisce i collegamenti Vola in bus tra l’aeroporto di Firenze e il centro città, oltre a servire il trasporto pubblico locale nelle zone di Firenze, Arezzo, Siena, Mugello, Valdisieve, Casentino e Valdarno


ACV Bus: serve venti comuni della provincia di Firenze (Bagno a Ripoli, Barberino Val d’Elsa, Calenzano, Campi Bisenzio, Certaldo, Fiesole, Figline e Incisa Valdarno, Firenze, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Montespertoli, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’Arno, S. Casciano Val di Pesa, Scandicci, Sesto Fiorentino, Tavarnelle Val di Pesa), Poggibonsi (in provincia di Siena), e cinque comuni in provincia di Arezzo (Montevarchi, S. Giovanni Valdarno, Terranuova Bracciolini, Bucine, Pian di Scò).

 

FlyBus: gestisce i collegamenti tra l’aeroporto di Firenze e Prato, Montecatini Terme e l'Aeroporto di Pisa (via Prato-Pistoia-Montecatini) oltre a cinque comuni della provincia di Siena (Montevarchi, S. Giovanni Valdarno, Terranuova Bracciolini, Bucine, Pian di Scò).

 

AMV: gestisce i collegamenti nell’area del Mugello e della Valdisieve, tra Firenze, Prato e Barberino del Mugello.

 

CAP: gestisce i collegamenti tra Prato, il Mugello, Siena e il Chianti

 

COPIT/BluBus: gestisce i collegamenti tra Pistoia, Pescia e Collodi

 

CPT Bus: gestisce i collegamenti tra Pisa, Pontedera e Volterra

 

Vai Bus: gestisce i collegamenti tra Lucca e la Versilia

 

PiùBus: gestisce i collegamenti tra Empoli, Montespertoli, Fucecchio, Certaldo, Castelfiorentino, Montaione, Vinci, Cerreto Guidi

 

Tiemme: gestisce i collegamenti tra Siena, San Gimignano, Grosseto, Arezzo

 

ATL: gestisce i trasporti a Livorno, Rosignano e Cecina e all’Isola d’Elba

 

Etruria: gestisce i collegamenti tra Arezzo, alcuni comuni del Casentino e della Val di Chiana