Sei in Home / Scopri l'Italia / Sardegna / Villaggio nuragico di Barumini

Villaggio nuragico di Barumini

Il complesso nuragico di Barumini è il più importante sito archeologico della Sardegna e si trova nei pressi di Barumini, in provincia di Medio Campidano.
Riconosciuto dall’UNESCO quale sito patrimonio dell’umanità, “Su Nuraxi” di Barumini è l’esempio più completo e meglio conservato di nuraghe e al tempo stesso testimonia un uso innovativo e fantasioso dei materiali e delle tecniche disponibili, da parte di una comunità preistorica.complesso nuragico BaruminiIl villaggio di Barumini con il suo nuraghe “Su Nuraxi” dimostra che questo territorio è stato abitato fin dall’età del Bronzo. I nuraghi erano torri difensive a forma di tronco di cono realizzate con grossi macigni a secco, dotate di sale interne. Nel caso del villaggio di Barumini, il nuraghe è posto all’interno di un recinto costituito da torri più piccole, collegate da muri massicci.

Intorno a queste costruzioni principali si trovava il villaggio con piccole case a pianta circolare. Si possono trovare anche altri ambienti destinati a specifiche attività domestiche o rituali. Le capanne del villaggio nuragico risalgono al VII-VI sec. a.C., quando il territorio era sotto la dominazione punica e romana.

La cortina muraria esterna, invece, è ancora più antica e presuppone l’insediamento di altre popolazioni nell'età del Ferro (tra il nono e l’ottavo secolo a.C.). Questa cortina è essa stessa una modifica ad un antemurale (ossia un muro di prima difesa) che ingloba il più antico settore del villaggio risalente addirittura all’età del Bronzo, tra i secc. XI e X a.C..

La particolarità di Barumini è che si può visitare non soltanto una semplice torre di avvistamento, seppur antichissima, ma si può anche passeggiare tra i resti di un intero villaggio di migliaia di anni fa.