Sei in Home / Scopri l'Italia / Piemonte / Asti

Asti

  • Descrizione
  • Cosa vedere
  • Cosa fare
  • Cosa assaggiare

La provincia di Asti è situata nel cuore del Piemonte e a sud confina con la Liguria. 
Il territorio, prevalentemente collinare, si estende nel Monferrato e in una piccola area delle Langhe, la Langa Astigiana; al centro è attraversato dal fiume Tanaro.
L’alternanza di dolci rilievi e valli crea paesaggi di singolare bellezza, con distese di vigneti che si perdono a vista d’occhio e che offrono uno spettacolo unico di cromatismi e sfumature. 

L’Astigiano è, per eccellenza, la terra del vino e la patria dell’Asti Spumante Docg, conosciuto ed esportato in tutto il mondo. Se le colline rivelano panorami meravigliosi, di estremo valore sono anche le diverse aree protette come il Parco Naturale di Rocchetta Tanaro, la Riserva Naturale Speciale delle Valli Andona, Botto e Grande o ancora la singolare Oasi WWF - Forteto della Luja, che comprende uno splendido tratto di Langa, situato sulle sponde del torrente Luja.

In questi meravigliosi scenari naturali sorgono accoglienti cittadine come Canelli, Nizza Monferrato e San Damiano d’Asti o piccoli ma suggestivi borghi medioevali arroccati sulle colline come Moncalvo, Costigliole e Roccaverano.
Lungo l’antico percorso della Via Francigena sono ancora oggi visibili pievi e abbazie medievali di grande fascino mentre il centro storico di Asti testimonia, con i suoi monumenti, il periodo di massimo splendore vissuto dal libero Comune tra nei secc. XI-XIV.
Gli eventi folcloristici, la cucina locale basata su ricette della tradizione e i prodotti tipici sono ulteriori sorprese che questa meravigliosa terra riserva ai suoi visitatori. 

Ricco di storia, tradizioni e testimonianze artistiche, l’Astigiano è una terra da scoprire in tutti i suoi aspetti.
Prima tappa nel percorso di visita è Asti, una tra le città d’arte più importanti del Piemonte e patria del poeta e tragediografo del Settecento, Vittorio Alfieri.
Affascinante e caratteristico è il centro storico, in cui si apre la triangolare Piazza Alfieri, dove si svolge il famoso Palio cittadino. 
Tra le architetture di maggiore pregio si distinguono palazzi nobiliaritorri e antiche chiese tra cui la magnifica cattedrale gotica.

Nella parte settentrionale del territorio si può seguire un itinerario particolarmente suggestivo sulle tracce dell’antica via Francigena e scoprire paesi caratteristici come Cortazzone con la chiesetta romanica, Montechiaro con la pieve dei Santi Nazario e Celso, Passerano Marmorito con il suo castello e Cocconato
Ricche di fascino sono anche le chiese medievali immerse nella campagna astigiana, come la pieve di San Lorenzo a Montiglio e l’abbazia di Santa Maria di Vezzolano ad Albugnano, uno dei migliori esempi di stile romanico in Piemonte.
Su tutto il territorio spiccano imponenti castelli, antiche dimore della nobiltà locale, tra cui il castello di Costigliole in cui si svolgeva “l’asta del barbera”. Di particolare rilievo è anche il maestoso castello Gancia – visibile solo dall’esterno- che domina Canelli, località rinomata per la produzione dell’Asti Spumante.

In questa terra dedita alla viticoltura e alla produzione vinicola, meritano una visita i musei centrati sulle attività rurali: il Museo Arti e mestieri di un tempo nello splendido castello di Cisterna d’Asti e il Museo Bersano delle Contadinerie e delle Stampe antiche a Nizza Monferrato.
Una località di forte richiamo religioso è Castelnuovo Don Bosco dove ha sede il Colle don Bosco, con la casa natale di San Giovanni Bosco e il moderno Santuario, meta di pellegrinaggi da tutto il mondo.

Sia le aree incontaminate che quelle coltivate dell’astigiano offrono la possibilità di vivere una vacanza a contatto diretto con la natura.
Le strade del vino consentono di passeggiare o seguire percorsi di trekking o bike tra le colline coperte di vigneti con soste nelle cantine e nelle aziende agricole per una degustazione dei vini e dei prodotti tipici. 
I parchi e le riserve naturali propongono percorsi - a piedi, in bicicletta o a cavallo - nella natura selvaggia, tra una ricca e rigogliosa vegetazione e panorami mozzafiato, magari dedicandosi anche al birdwatching.

Gli appassionati del golf possono dedicarsi al loro sport preferito in due magnifiche aree verdi nei dintorni di Asti.
Per una vacanza all’insegna del benessere, si può raggiungere il Centro Termale di Agliano, che offre cure mediche e trattamenti sfruttando acque sulfuree dalle rinomate proprietà terapeutiche. 
Ad Asti e nel suo territorio, numerosi sono ogni anno gli appuntamenti da non perdere tra feste folcloristiche e religiose, rassegne di tipo gastronomico e altro: il tradizionale Palio di Asti, l’appuntamento più atteso dell’anno con corteo storico in costume medievale, la festa patronale di San Secondo ad Asti, la rievocazione storica dell’assedio di Canelli, il concorso enologico Douja d'Or.
Il prodotto tipico di eccellenza, il tartufo, è protagonista delle due Fiere Nazionali che si tengono annualmente a Moncalvo e a Montechiaro e delle Fiere Regionali di Asti, Montiglio Monferrato e Canelli. 
Innumerevoli sagre sono dedicate alla promozione di altre specialità locali: dalle nocciole ai vini, ai prelibati formaggi.
 Tra le manifestazioni fieristiche ricordiamo il Festival delle Sagre, grandiosa manifestazione enogastronomica che riesce a trasformare la città di Asti nel più grande ristorante a cielo aperto d’Italia grazie al lavoro di più di quaranta Pro-loco che propongono, ai numerosissimi visitatori, gustosi piatti tipici da abbinare ai preziosi vini locali.

Prodotto principe dell’astigiano è il tartufo, una vera prelibatezza che rende unici anche i piatti più semplici.
Tra gli ortaggi tipici, spiccano il cardo gobbo di Nizza Monferrato e il peperone quadrato di Asti; entrambi sono considerati ingredienti fondamentali per la bagna caoda.
L’astigiano è una terra rinomata per i suoi formaggi, tra cui la robiola di Roccaverano e di Cocconato.
Piatti tipici del territorio sono gli agnolotti, gli gnocchi di patate alla monferrina, la ciotola di trifulau, composta da fonduta di formaggio, polenta e una spolverata di tartufo, il gran bollito misto piemontese e naturalmente la bagna caoda.

Tra i dolci tipici si segnalano gli amaretti di Mombaruzzo, i canestrelli, i finocchini di Refrancore e le torte di nocciole.
L’astigiano è rinomato per la produzione di vini di altissima qualità: dai vini bianchi agli spumanti brut tra cui il Cortese, il Piemonte Chardonnay, il Moscato di Asti e, naturalmente, l’Asti Spumante Docg. 
Notevoli i vini rossi come il Barbera d’Asti, il Barbera del Monferrato, il Dolcetto d’Asti, fino al Brachetto d’Acqui e il Piemonte Brachetto; numerose anche le produzioni di grappe e distillati.