Sei in Home / Scopri l'Italia / Lombardia

Lombardia

  • Cosa vedere
  • Cosa fare
  • Cosa assaggiare
  • Info utili

All’interno del suo ampio territorio il paesaggio si declina in infinite varianti: la Lombardia spazia dalle Alpi alla campagna, dalle città d’arte ai piccoli borghi ricchi di storia, in quella che è la grande regione italiana dei laghi (se ne contano più di quindici). La Lombardia è anche la destinazione perfetta per chi cerca una vacanza dinamica e coinvolgente, in cui non annoiarsi mai.

 

Duomo di Milano

Duomo di Milano

 

Da dove cominciare la scoperta della Lombardia? Soprattutto da questi dieci luoghi favolosi:

 

1. Milano: capoluogo della regione, città modernissima ed eclettica, è capace di sorprendere sempre grazie al suo fitto calendario di eventi culturali, ai suoi itinerari storici e ai tesori artistici

 

2. Bergamo: il suo affascinante borgo medievale è protetto da mura del XVI e XVII secolo – Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco – e adagiato sui colli, in posizione scenografica

 

3. Le Orobie: una catena montuosa di aree protette e riserve naturali che si estende dal Lago di Como alla Valtellina e alla Val Camonica, tra rifugi, percorsi escursionistici e attività sportive

 

4. Mantova: è uno dei principali centri del Rinascimento italiano, incastonata in uno scenario suggestivo e abbracciata su tre lati da laghi all’interno di un’area naturale protetta

 

5. Sirmione: perla del Lago di Garda, il suo romantico borgo racchiuso nella penisola omonima è noto per i suoi resti romani e per le sue acque termali

 

6. Lago di Como: terzo lago italiano per estensione, il suo scenario incantevole attira da secoli artisti, poeti e personaggi illustri

 

7. Franciacorta: in zona collinare tra Brescia e il Lago d’Iseo, è una nota zona vitivinicola che lega la sua storia alla produzione di un vino spumante DOCG molto apprezzato

 

8. Valtellina: paradiso per gli amanti dell’outdoor, la valle offre infinite opportunità per una vacanza in montagna che combini sport, benessere, cultura e buona cucina

 

9. Monte Isola: è l’isola lacustre più grande dell’Europa meridionale, una montagna verde punteggiata di borghi al centro del lago d’Iseo

 

10. Pavia e la sua Certosa: città dalle origini antiche, ha un’eredità storica importante fatta di grandi monumenti, prima fra tutti la sua Certosa, un complesso religioso appena fuori città.

 

In Lombardia si contano quasi 500 musei e oltre un milione di beni culturali: tra questi il famoso affresco dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, il Torrazzo medievale di Cremona, con i suoi 112 metri il campanile storico più alto d’Italia, e il Teatro alla Scala di Milano, inaugurato nel 1778 e tra i più celebri al mondo per la musica lirica. La Lombardia è inoltre la regione italiana che custodisce il maggiore numero di siti Patrimonio dell’Unesco: tra questi, oltre alle Mura Venete di Bergamo, anche Mantova e Sabbioneta, il parco delle incisioni rupestri della Valle Camonica, il Villaggio operaio di Crespi d'Adda, il Sacro Monte della Beata Vergine del Soccorso e il Sacro Monte di Varese, e la Ferrovia Retica, che collega Tirano, in Valtellina, con Sankt Moritz, in Svizzera.

Dai laghi alla montagna, dalla campagna alle città d’arte, in tutta la Lombardia non mancano le occasioni di divertimento e svago, per una vacanza dinamica e divertente, legata allo sport, al benessere, alla cultura o all’enogastronomia.

 

Sirmione

Sirmione

 

Gli amanti della natura possono scegliere tra un ampio ventaglio di attività da praticare in ogni stagione: in montagna sono numerosi e di varia difficoltà e lunghezza i sentieri escursionistici, e numerosi i rifugi che offrono accoglienza. Percorsi di trekking particolarmente scenografici sono ad esempio il Sentiero delle Orobie, 160 km che si snodano all’interno del Parco delle Orobie Bergamasche, oppure i tanti percorsi nel Parco Nazionale dello Stelvio, l’Alta via dell'Adamello (per escursionisti esperti), le alte vie della Valtellina, come la Gran Via delle Orobie, 130 km in totale, e l’Alta Via della Valmalenco, di 110 km, per escursionisti esperti, o la Via dei Terrazzamenti, un itinerario ciclo-pedonale di 70 km attraverso borghi e vigneti, da Morbegno a Tirano. Si possono fare anche emozionanti camminate vista lago, ad esempio lungo il Sentiero del Viandante, un percorso di 45 km lungo la sponda orientale del Lago di Como, oppure la Via dell’Alto Lario, nell’Alto Lario occidentale. Chi vuole praticare l’arrampicata può scegliere la Val di Mello, nella bassa Valtellina, le cime dell’Adamello oppure una delle falesie del Lago di Como o del Lago di Garda. La Valtellina è il posto ideale anche dove praticare rafting, hydrospeed e kayak; il Lago di Garda, il Lago d’Idro e la Val di Ledro per il canyoning.

 

Chi invece ama spostarsi in bicicletta, trova in Lombardia tante occasioni di cicloturismo: tra i tanti percorsi da fare c’è il Sentiero Valtellina, 114 km da Bormio a Colico, sul Lago di Como; la Pista Ciclabile del Mincio, che collega Peschiera del Garda con la città di Mantova costeggiando il corso del fiume Mincio; la Ciclopista del Garda, a picco sulle rive del lago da Limone a Riva del Garda; la Ciclabile dell’Adda, percorribile da Lecco fino a Milano, lungo le sponde del fiume Adda, e la Ciclovia della Valle Brembana, da Bergamo fino alla alta Val Brembana.

 

In inverno gli appassionati di sci e snowboard possono contare su impianti sciistici moderni e ben attrezzati che garantiscono un innevamento perfetto: tra i centri maggiori, il comprensorio di Ponte di Legno-Tonale (41 piste, 28 impianti di risalita, 100 km in totale), dell’Aprica (22 piste, 22 impianti di risalita, 50 km in totale), Livigno (78 piste, 32 impianti di risalita, 115 km in totale), Bormio (18 piste, 15 impianti di risalita, 50 km in totale), Madesimo (30 piste, 12 impianti di risalita, 37 km in totale) e Montecampione (20 piste, 11 impianti di risalita, 30 km in totale). Numerosi sono anche gli itinerari per ciaspole e le piste di pattinaggio oltre alla possibilità di fare gite in motoslitta con cena in rifugio o gite in elicottero. In Valle Camonica e in Alta Valtellina è anche possibile sperimentare lo sled-dog, ovvero uscite con slitte trainate da cani siberiani.

 

Sui maggiori laghi lombardi è possibile dedicarsi a diversi sport acquatici: il Lago di Garda, il Lago di Como, il Lago Maggiore e il Lago d’Iseo sono la cornice ideale per la vela, per il windsurf e il kitesurf ma anche per sci nautico, canoa, immersioni, wakeboard e stand up paddle.

 

La Lombardia vanta alcuni degli stabilimenti termali più scenografici e noti d’Italia: a partire dalle Terme di Bormio, in Valtellina, già citate al tempo degli antichi romani, alle Terme di Sirmione, sul Lago di Garda, dalle Terme di San Pellegrino in Val Brembana alle Terme di Boario in Valcamonica.

 

Ricca di monasteri, abbazie e memorie storiche, la regione è una meta apprezzata anche per il turismo religioso: luoghi imperdibili sono il Sacro Monte di Varese, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, l’Abbazia di Chiaravalle, la Certosa di Pavia, o l’Abbazia di San Benedetto in Polirone. La zona meridionale della Lombardia, tra Pavia e Lodi, è attraversata dalla Via Francigena, oltre ad altri percorsi interessanti come il Cammino di Sant’Agostino e il Cammino di San Colombano, nel Mantovano.

 

Dulcis in fundo, sono molti gli itinerari del gusto all’interno della regione: la Strada del Franciacorta, tra Brescia e il Lago d’Iseo, la Strada vino e sapori Oltrepò Pavese, nel Pavese, la Strada dei Vini e dei Sapori della Valtellina, la Strada dei Vini e dei Sapori Mantovani, la Strada dei Vini e dei Sapori della Valcalepio e la Strada del Vino e dei Sapori del Garda invitano a indugiare tra vigneti e aziende agricole dove fermarsi per degustazioni di vino, visite alle cantine e dove assaggiare le specialità più tipiche della regione.

La cucina della Lombardia è ricca e variegata, dai sapori forti e rustici che ben si adattano ad affrontare inverni rigidi e a raccontare del legame stretto con la natura e il proprio territorio. Ricette tramandate di generazione in generazione rivivono attraverso rivisitazioni moderne ma rispettose della tradizione.

 

Risotto alla milanese

Risotto alla milanese

 

Il viaggio alla scoperta della buona tavola della Lombardia può cominciare al meglio con un gustoso tagliere di salumi e formaggi locali: tra i tanti salumi tipici ci sono la bresaola della Valtellina, il salame di Milano (detto anche crespone), il Salame d’Oca di Mortara IGP o la coppa mantovana; in fatto di formaggi la scelta è davvero ampissima: in Lombardia nascono alcune delle eccellenze italiane, come il Grana Padano DOP, il Gorgonzola, il Bitto Storico, il Salva Cremasco, il Taleggio, il Formai de Mut DOP e lo Stracchino delle Valli Orobiche.

 

Per la scelta dei primi piatti famosi sono i pizzoccheri della Valtellina, una pasta preparata con farina di grano saraceno e condita con patate, verza, formaggio e burro fuso, i casoncelli, tipici della zona di Bergamo e di Brescia, dei ravioli con un ripieno che cambia da zona a zona, i tortelli di zucca tradizionali del mantovano, e i risotti, come il classico risotto alla milanese, con lo zafferano, oppure il risotto alla zucca mantovana.

 

Tra i secondi, piatto classico della regione è la cassœula, carne di maiale cucinata con le verze, la cotoletta alla Milanese, rigorosamente con l’osso, il bollito con la mostarda, tipico della zona del Cremonese, e tanti altri piatti di carne come brasati e stufati da accompagnare con la polenta o della gustosa polenta taragna (ottima anche da sola o con i funghi). Un soggiorno sul lago è invece l’occasione giusta per gustare il pesce di lago, come il coregone, la tinca o il salmerino.

 

Per concludere, da provare è la torta Sbrisolona di Mantova, a base di mandorle, gli amaretti di Saronno, il Torrone di Cremona, la Bisciola della Valtellina, un pane dolce arricchito con frutta secca, la Veneziana, un impasto lievitato ricoperto di granella di zucchero, un dolce tipico milanese come il dolce natalizio per eccellenza: il Panettone.

 

Tra i vini lombardi di eccellenza, una menzione speciale va allo spumante Franciacorta, ai vini della Valtellina (tra i più prelibati l’Inferno, lo Sforzato, il Valtellina Superiore), al Lugana del Lago di Garda, ai vini dell’Oltrepò Pavese (tra cui in primis l’Oltrepò Pavese Metodo classico, il Barbera, il Bonarda), al Moscato di Scanzo e al Lambrusco Mantovano.

AEREO

 

La Lombardia ha tre scali principali: l’Aeroporto di Milano-Malpensa, l’Aeroporto di Milano-Orio al Serio e l’Aeroporto di Milano-Linate.

 

L’Aeroporto di Milano Malpensa è un aeroporto intercontinentale che si trova in provincia di Varese, a 50 km da Milano. Il treno Malpensa Express effettua collegamenti diretti tra l’aeroporto e le principali stazioni ferroviarie di Milano. Diverse compagnie effettuano collegamenti in bus con il centro di Milano, gli altri aeroporti di Milano e altre città:

 

Terravision: effettua collegamenti in bus per la stazione di Milano Centrale

 

Malpensa Bus Express: effettua collegamenti in bus per la stazione di Milano Centrale, per Fiera Milanocity e Rho Fiera

 

Malpensa Shuttle: effettua collegamenti in bus per la stazione di Milano Centrale, per Fiera Milanocity, Rho Fiera e l’Aeroporto di Milano Linate

 

Orio Shuttle: effettua collegamenti in bus per Monza, l’Aeroporto Internazionale di Milano-Orio al Serio e Bergamo

 

Flixbus: effettua collegamenti tra l’Aeroporto di Malpensa e diverse località in Italia e in altri paesi europei

 

L’Aeroporto Internazionale di Milano-Orio al Serio si trova a 5 km da Bergamo. Il centro di Bergamo è raggiungibile con il servizio urbano di ATB; diverse compagnie effettuano collegamenti in pullman con Milano, gli aeroporti milanesi e altre località:

 

Autostradale: effettua collegamenti con la stazione centrale di Milano, la stazione di Milano Lambrate, Brescia e Fiera Milano Rho

 

Orio Shuttle: effettua collegamenti con la stazione centrale di Milano, Monza, l’Aeroporto di Milano Malpensa e Fiera Milano Rho

 

Terravision: effettua collegamenti con la stazione centrale di Milano e con Cologno Monzese

 

Bus Center: effettua collegamenti con Parma, Reggio Emilia, Firenze, Roma, Caserta, Avellino, Benevento, Napoli, Salerno

 

Fly Sky Shuttle: effettua collegamenti con Paganella, Pinzolo, Campiglio, Folgarida, San Martino di Castrozza, Primiero, Val di Fassa, Val di Fiemme, Val di Sole, Passo del Tonale, Valle dell’Adige, Alpe Cimbra, Monte Bondone

 

Flixbus: effettua collegamenti con diverse località in Italia e in altri paesi europei

 

L’Aeroporto Internazionale di Milano Linate è l’aeroporto più vicino a Milano, a circa 8 km dal centro città. Diverse compagnie effettuano collegamenti in pullman con Milano, gli altri aeroporti milanesi e altre località:

 

Airpullman: effettua collegamenti con Monza

 

Autoservizi Botti: effettua collegamenti con Pavia

 

Airshuttle Nord: effettua collegamenti con Brescia

 

Flixbus: effettua collegamenti con Bergamo, l’Aeroporto di Milano-Orio al Serio, Bologna, Siena, Bolzano, Genova e Nizza

 

Silvestri Autoservizi: effettua collegamenti con Livigno, Valdidentro e Bormio

 

TRENO

 

I treni ad alta velocità di Trenitalia e Italo Treno collegano le stazioni di Milano Centrale e Milano Porta Garibaldi con tutte le principali città italiane (Torino, Venezia, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari), oltre che con Parigi, Monaco di Baviera, Vienna e il Ticino. I treni locali della linea di Trenord effettuano collegamenti diretti con tutte le città lombarde (Bergamo, Como, Brescia, Lecco, Lodi, Pavia, Sondrio, Monza, Cremona, Varese). Il Treno Blu delle Ferrovie Turistiche Italiane in primavera e in autunno organizza viaggi con treni storici e turistici verso il Lago d’Iseo.