Sei in Home / Scopri l'Italia / Friuli Venezia Giulia

Friuli Venezia Giulia

  • Descrizione
  • Cosa vedere
  • Cosa fare
  • Cosa assaggiare

Il Friuli Venezia Giulia è la regione situata nell’estremità nord-orientale dell’Italia, al confine con la Slovenia e l’Austria. Affacciata sul mare Adriatico e circondata da alte montagne, il Friuli Venezia Giulia racchiude tanti diversi paesaggi. Impressionante è l’altopiano del Carso, formato da nuda roccia battuta dal vento, dove l’erosione del suolo ha dato vita a una serie di grotte, cavità e “risorgive”.

Spettacolari sono i panorami di alta montagna delle Dolomiti Orientali, della Carnia e delle Alpi Giulie, tra laghi, vallate e aree protette. Dal confine con il Veneto a Monfalcone, la costa è orlata di  lagune e presenta lunghe spiagge sabbiose, dove sorgono varie località turistiche tra cui la rinomata Lignano Sabbiadoro. Da Monfalcone a Trieste la costa è invece rocciosa.

Alla grande varietà dei paesaggi corrisponde un patrimonio culturale  altrettanto ricco e variegato, determinato da una storia complessa e dalla confluenza, in questa terra, di diverse  popolazioni. Per questo motivo il Friuli Venezia Giulia si presenta come un piccolo universo in cui si fondono tante diverse tradizioni: è la “terra dei contrasti”.

Le province del Friuli Venezia Giulia sono: Trieste (capoluogo), GoriziaPordenoneUdine.

Tra le eccellenze del Friuli Venezia Giulia spicca l’antica città di Aquileia, che fu uno dei più importanti centri dell’impero romano. Dichiarata dall’UNESCO  Patrimonio dell’Umanità, Aquileia è ricca di testimonianze come il foro, i resti del porto fluviale e la Basilica, uno dei più alti esempi di arte paleocristiana.

Monumento naturale di singolare valore sono le Dolomiti, altro sito UNESCO, che offrono  scenari e colori di estrema suggestione sia d’inverno che d’estate: specchi d’acqua cristallini, cime innevate e vallate rigogliose. Dall’altopiano del Carso al mare, Trieste è una città tutta da scoprire: gli storici caffè, i palazzi neoclassici lungo il Canal Grande e gli altri monumenti rivelano il fascino di questa città mitteleuropea e il suo glorioso passato.

Altra meta da non perdere è Gorizia, dal carattere spiccatamente cosmopolita, con il castello medievale che racconta secoli di storia. Ricca di fascino è anche  Udine, dominata dall’antico castello e impreziosita dalle opere di Giambattista Tiepolo. E, infine, merita una visita Pordenone, con  i suoi antichi palazzi e il caratteristico Corso dai lunghi portici.

Ancora molte città e numerosi piccoli  borghi arricchiscono con la loro arte e le loro tradizioni la regione, come Grado, caratteristica per il suo centro storico veneziano, il piccolo borgo di San Daniele che conserva nella chiesa di Sant’Antonio gli affreschi più pregevoli della regione e Cividale del Friuli,  cittadina storica e sede del primo ducato longobardo in Italia.

Gli ambienti incontaminati del Friuli Venezia Giulia offrono mille occasioni per una vacanza indimenticabile all’insegna dell’attività fisica, del benessere e del divertimento. Dalle Dolomiti alle Prealpi e Alpi Carniche, la montagna friulana è la meta ideale per gli appassionati degli sport invernali: sci, snowboard, arrampicata, pattinaggio sul ghiaccio e trekking. Rinomate località sciistiche  come Tarvisio, Piancavallo, Sauris, Sella Nevea offrono ai visitatori chilometri di piste e moderne attrezzature tra suggestivi massicci rocciosi e incantevoli panorami.

Dalla laguna di Grado a Lignano Sabbiadoro, il litorale sabbioso e il mare limpido consentono di trascorrere soggiorni di relax tra emozionanti partite di beach volley, sci nautico, windsurf, vela, lunghe pedalate e giochi d’acqua in divertenti parchi acquatici. Si può seguire, poi, con serate all’insegna dello svago e della mondanità in discoteche, locali e ristoranti.

Ampia è la scelta dei campi da golf su tutto il territorio, nella cornice di magnifici paesaggi. Le diverse aree protette rivelano maestosi scenari e bellissimi ambienti in cui passeggiare e fare percorsi naturalistici, di trekking o mountain bike: dalla Riserva della Valle Cavanata, adatta anche al birdwatching a quella marina di Miraramare adatta al seawatching, dal Parco Naturale delle Dolomiti, regno dell’alpinismo e dell’arrampicata, alle colline carniche ideali anche per percorsi a cavallo.

Numerosi sono ancora i percorsi alla scoperta di ambienti incontaminati come l'aspro promontorio del Carso tra rocce calcaree e grotte, le sponde del Tagliamento e di altri fiumi o la Carnia, dove l’aspetto naturalistico si fonde con quello storico, tra resti di fortini, gallerie e altre testimonianze del primo conflitto mondiale.

Per una vacanza rigenerante all’insegna di salutebenessere e bellezza si possono raggiungere i rinomati centri termali, tra cui le storiche Terme di Grado o quelle di Lignano Riviera, con trattamenti basati sull’acqua marina.
Dalle montagne al mare, i percorsi alla scoperta del vino e della buona tavola attraversano tutta la regione tra distese di vigneti e aziende agricole dove assaggiare  specialità e prodotti tipici, tra cui il famoso prosciutto di San Daniele o il formaggio di Montasio.

Sono numerosi gli eventi in tutte le stagioni dell'anno: manifestazioni culturali come il Pordenonlegge, feste religiose caratteristiche come El Pardòn di Barbana, innumerevoli rassegne e sagre enogastronomiche, tra cui Sapori di Carnia a Raveo, Friuli Doc a Udine o Aria di Festa a San Daniele.

La cucina del Friuli Venezia Giulia risente dell’influenza della cultura slava, mitteleuropea e veneta. Si basa principalmente su ricette semplici e sulla genuinità degli ingredienti: carne, latticini, insaccati e legumi con cui vengono creati saporite specialità.
Piatti caratteristici sono la polenta, la porcina, composta di carni di maiale lessate e di insaccati serviti con crauti e senape, zuppe e minestre di verdure e legumi.

Il prodotto tipico per eccellenza è il prosciutto di San Daniele, conosciuto ed esportato in tutto il mondo, seguito dal formaggio di Montasio e dal prosciutto affumicato di Sauris. Tra gli insaccati spiccano i salami, le soppresse, le salsicce e il musèt con la brovada, cioè il cotechino servito con rape inacidite nella vinaccia.

Il dolce regionale più diffuso è la gubana, un involucro di pasta ripieno di frutta secca. Squisiti sono anche gli strudel e le torte alla frutta. E' molto ricca la produzione di vini di alta qualità, sia rossi che bianchi da abbinare ai gustosi piatti della tradizione friulana, tra cui il Picolit, Refosco, il Terrano, la Malvasia, il Tocai, la Rebula.


Il Friuli Venezia Giulia è rinomato, infine, anche per la produzione di distillati, tra cui le grappe, da quelle tradizionali a quelle aromatizzate.