Sei in Home / Scopri l'Italia / Campania

Campania

  • Descrizione
  • Cosa vedere
  • Cosa fare
  • Cosa assaggiare

La dolcezza del clima, la bellezza delle coste, la ricchezza dell’arte e della storia, l’amore per la cucina rendono la Campania una terra tutta da vivere.
La Campania, situata nel'Italia meridionale, si estende lungo il versante del mar Tirreno, dalla foce del Garigliano al Golfo di Policastro.
Un viaggio che inizia dal mare, re incontrastato, con il suoi colori intensi, le coste ricche di baie, insenature e pareti rocciose, le isole del Golfo di Napoli CapriIschia Procida, veri capolavori della natura. 
Questa regione è caratterizzata da una dalla ricca vegetazione mediterranea in cui sono incastonati paesi ricchi di storia, d'arte e di tradizioni, dove trascorrere un soggiorno indimenticabile.

E come dimenticare il monumento della natura che domina imponente questa terra? Il Vesuvio, cupo e misterioso, amato per la sua bellezza e temuto per la sua potenza. E poi Napoli, conosciuta nel mondo per l’intensità e la passione della sua musica che, come la città, mescola aspetti colti e popolari, sacri e profani, gioiosi e malinconici.
E adagiata su una terrazza di tufo a strapiombo sul mare, Sorrento. In questo scorcio di paradiso, coste frastagliate e inaccessibili si alternano a piccole e nascoste spiagge che danno vita ad un paesaggio unico. Qui l’opera dell’uomo è stata grandiosa. Le zone più impervie oggi sono trasformate da una serie di terrazzamenti digradanti verso il mare, utilizzati per coltivare agrumi, ulivi e viti. Sono i giardini dai quali esalano gli inebrianti profumi di aranci, limoni e zagare.
Musica, mare, divertimento e natura, ma anche storia e cultura.
Visitare luoghi come PaestumErcolano, Pompei e Torre AnnunziataCertosa di Padula o la Reggia di Caserta sarà un'esperienza indimenticabile, fuori dal tempo.

Le province sono: Napoli (capoluogo), CasertaBeneventoAvellino e Salerno.

Chi sceglie di trascorrere le sue vacanze in Campania avrà l’imbarazzo della scelta fra le tante opportunità che offre ma, indubbiamente, i cinque siti dichiarati Patrimonio Mondiale dell’UNESCO sono le mete da non perdere.
Napoli colpisce il visitatore per la sua vivacità, per gli splendidi colori del mare ma anche per la sua storia che riaffiora in ogni angolo del centro antico, il più grande d’Europa, un autentico museo a cielo aperto.
Ovunque si guardi, si scorgono scorci ricchi di fascino, tabernacoli, chiese e obelischi barocchi. Si incontrano le antiche arti manuali, da quella dei presepi (San Gregorio Armeno) a quella incomparabile dei maestri liutai, fino ad arrivare all’antico Borgo degli Orefici. Infiniti sono gli itinerari che si possono seguire scegliendo una visita ai castelli, ai musei,  alle ville e ai palazzi storici o un tour fra le tante chiese che custodiscono capolavori scultorei e pittorici di enorme valore.

Per l’eccezionalità dei reperti ed il loro stato di conservazione, l’UNESCO ha posto sotto la sua tutela l’Area Archeologica di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata, che nel 79 d.c., furono completamente distrutte dal Vesuvio. La lava vulcanica segnò la loro distruzione ma, allo stesso tempo, ne ha consentito l'eccezionale conservazione fino ai nostri giorni.

Un paesaggio unico al mondo lo offre la Costiera Amalfitanabaie, insenature e pittoreschi paesini che, in un miracolo di equilibrio, restano abbarbicati alla montagna. L’azzurro del mare, il verde della macchia mediterranea, i colori e le linee delle piccole case, si fondono perfettamente fra loro creando uno dei più bei percorsi della costa italiana. SorrentoAmalfiRavelloVietri sul Mare e Positano sono alcune delle preziose perle che compongono la collana di piccoli borghi (12 in tutto) della costiera. Dei piccoli presepi viventi, con i loro antichi vicoli, archi e piazzette, che affascinano per l’atmosfera, i suoni e i profumi che emanano.

La Reggia di Caserta, altro sito UNESCO, è un autentico capolavoro di arte e architettura e un  prezioso contenitore di capolavori. Visitando il suo interno si rimane incantati dal continuo susseguirsi di opere d’arte, stucchi, bassorilievi, affreschi, sculture e pavimenti a intarsio. Un’opera di proporzioni colossali: quattro cortili, 1200 stanze, più di 30 imponenti scalinate tra cui il famoso Scalone d’Onore con 116 scalini, ed un immenso splendido parco come cornice.

Archeologia, natura e tradizioni, i tre elementi distintivi del Parco nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, con i siti archeologici di Paestum e Velia e la Certosa di Padula, crocevia di culture e popoli fin dalla preistoria. 
Testimonianza preziosa del passato di questa terra, è Paestum che vanta i tre templi greci meglio conservati al mondo: il Tempio di Era, il più antico, il Tempio di Nettuno, il più grande, e il Tempio di Cerere, in realtà dedicato alla dea Athena. 
Sulle coste del cilento, nel 540 a.C., sbarcarono i Focesi, fondatori di Elea (oggi Velia), antica città famosa per aver ospitato grandi uomini di pensiero come Parmenide. Da non perdere una visita alla Certosa di San Lorenzo, meglio conosciuta come Certosa di Padula, uno dei più grandi monasteri del mondo.
Un paesaggio di rara bellezza plasmato dal vento, dal mare e dall’uomo: questo offrono Capri e Ischia, luoghi dove la giornata è dedicata al relax e la notte al divertimento più sfrenato. 

La Campania offre un’infinità di modi per vivere e scoprire la bellezza della sua terra, una perfetta armonia tra storianaturaculturafolklore e sapori genuini.
Luoghi dove trascorrere le proprie vacanze all’insegna della cultura, dello sport e del divertimento ma, soprattutto, dove rigenerarsi e ritrovare l’equilibrio psico-fisico facendosi coccolare in uno dei tanti stabilimenti termali.
Quando si parla di terme vengono subito alla mente i parchi termali di Ischia, una delle perle del Golfo di Napoli, che grazie alle sue origini vulcaniche vanta uno dei maggiori patrimoni idro-termali del mondo. Moderni e attrezzati centri benessere offrono un’ampia gamma di trattamenti curativi ed estetici per ritrovare la forma migliore, immersi nel paesaggio incantato di questa meravigliosa isola.
Nel magnifico scenario del Golfo di Napoli, oltre a Ischia, si trova uno dei luoghi più famosi al mondo, Capri, la regina della vita mondana e del lusso, punto di incontro di personalità politiche, personaggi del jet set e divi del cinema. Una passeggiata nella sua mitica piazzetta è una tappa obbligata per arrivare al cuore di questo luogo ricco di fascino e di mistero.

Le meraviglie di questa isola sono tante e tanti sono i modi per ammirarle: noleggiando i famosi e confortevoli gozzi, prenotando un tour in elicottero che sorvolerà l’intera Baia di Napoli e le zone di Ercolano e Pompei oppure, per chi vuole rimanere a terra, prenotando una visita guidata per conoscere i luoghi più belli e gli aneddoti più curiosi.
Il mare è sicuramente l’attrattiva principale della Campania, ma anche l’entroterra merita uno sguardo attento. Sentieri antichi, alcuni risalenti a 2000 anni fa, permettono di entrare nel cuore del Parchi Nazionali e Regionali che custodiscono, in un contesto naturalistico d’eccezione, tanti reperti della storia passata. 

E in una terra baciata dal sole e dal mare non potevano mancare eccellenti produzioni vinicole, apprezzate a livello internazionale. Un’ampia gamma di vini, di grande pregio e dal sapore più o meno intenso, potranno essere assaporati dagli amanti del “sangue di Bacco” percorrendo una delle Strade del Vino, dove natura, tradizione e gusto saranno gli accompagnatori d’eccezione. 
Tradizioni antiche che ritroviamo nelle tante sagre e manifestazioni organizzate in tutto il territorio della Campania, che ospita anche eventi culturali di portata internazionale.
Nello scenario incantato della Costiera Amalfitana, ogni anno, si organizza il Ravello Festival, appuntamento imperdibile per chi vuole lasciarsi conquistare dal fascino della grande musica eseguita in uno scenario di incomparabile suggestione.

È una cucina allegra e solare, quella campana, famosa soprattutto per i prodotti tipici della sua terra. Grazie al sole, questa terra può vantare i pomodori più succosi e gustosi del mondo che condiscono molti piatti locali fra cui troviamo anche la famosa pizza napoletana ed il calzone. È oramai passato alla leggenda quel pizzaiolo che inventò, in onore di Margherita di Savoia, una pizza tricolore condita con pomodoro, mozzarella e basilico che ancora oggi sopravvive con il tradizionale nome di “pizza Margherita”. 

Napoli è anche la patria degli spaghetti. I condimenti sono numerosi e tutti molto gustosi, ma l’importante è la cottura a regola d’arte ed in questo i napoletani sono dei veri maestri.

Altro fiore all’occhiello di questa regione è la produzione casearia, con la famosa mozzarella di bufala campana DOP, magistralmente prodotta nelle zone di Mondragone, Battipaglia, Capua ed Eboli.

I dolci più rappresentativi sono certamente la pastiera napoletana, le fragranti sfogliatelle di ricotta, il babà intriso di liquore e la rinfrescante Delizia al limone.

Il limoncello di Sorrento e i vini campani, dal Taurasi all’Aglianico passando per Greco di TufoAsprino d’AversaLacrima ChristiFiano e Solopaca, accompagnano meravigliosamente una cena con i piatti della cucina napoletana, magari gustata su una terrazza affacciata sul mare, a lume di candela, con una bella canzone napoletana in sottofondo.