Sei in Home / Scopri l'Italia / Basilicata / Area archeologica di Metaponto

Area archeologica di Metaponto

Fondata da coloni greci nel VII sec. a.C., Metaponto fu un ricco e fiorente centro della Magna Grecia che, tra l'altro, ospitò Pitagora.
La rinomata località turistica della costa Jonica custodisce oggi interessanti testimonianze di questo importante passato.
Nell’area archeologica si possono ammirare le cosiddette tavole palatine, colonne superstiti di un tempio greco del VI secolo a. C., dedicato alla dea Hera.
Tra i resti dell’antica città si distinguono anche i resti del tempio dorico di Apollo Licio, con grandi colonne monolitiche e le rovine del teatro del IV secolo a.C.
Il Museo Archeologico Nazionale di Metaponto è il luogo migliore dove comprendere l’evoluzione storica dell’area dall’età del bronzo fino all’avvento dei romani, con un’attenzione particolare alla nascita e alla crescita della colonia greca fra le foci dei fiumi Bradano e Basento.
Testimonianze storiche e artistiche di rilievo sono costituite dai numerosi reperti rinvenuti nel corso degli scavi della città magno-greca.