Sei in Home / Notizie /  Tra mito e realtà. I Calabresi che fecero l'unità d'Italia. Risorgimento in rosa

Tra mito e realtà. I Calabresi che fecero l'unità d'Italia. Risorgimento in rosa

31.03.2011 - 30.04.2011

Catanzaro, dal 31 Marzo al 30 Aprile 2011 - Si inaugura a Catanzaro, presso l'Università degli studi Magna Graecia, il prossimo appuntamento...

Si inaugura a Catanzaro, presso l'Università degli studi Magna Graecia, il prossimo appuntamento della mostra itinerante Tra mito e realtà, curata dalla Soprintendenza Archivistica per la Calabria. Il sottotitolo di questo appuntamento del percorso espositivo è Risorgimento in rosa. Una nuova sezione della mostra, infatti, illustra,  il contributo delle figure femminili alla causa risorgimenatale della Calabria. La mostra itinerante, organizzata in occasione delle Celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, è allestita nelle sedi simbolo del percorso unitario calabrese. Propone una vasta rassegna di documenti d’archivio, bandi, lettere, proclami, telegrammi, avvisi, dal 1817 al 1900 che illustrano i sentimenti, le ambizioni, le aspirazioni, le strategie politiche e il fattivo contributo dato dalle città delle varie province calabresi all’unificazione politica del Regno. L’esposizione è articolata in quattro sezioni che ripercorrono le vicende risorgimentali calabresi e le imprese dei Mille intrecciandole agli eventi storici italiani ed internazionali dal 1847 al 1861. Alla capacità evocativa dei documenti, hanno contribuito l’Archivio di Stato di Catania, Cosenza e Napoli, il fondo Plutino e l’Archivio Storico del Comune di Reggio Calabria. Sono pagine ricche di memoria che vengono portate alla luce per far rivivere un periodo storico animato da grandi ideali e da un forte senso di identità, e delle storie dei personaggi senza distinzione tra martiri e tiranni, eroi ed oppressori. Le comunità calabresi, in un processo di osmosi, sono state capaci di recepire e diffondere l’azione riformatrice del movimento rivoluzionario calabrese che culminò nello sbarco di Garibaldi, il 19 agosto 1860, nella contrada “Rumbolo” di Melito. È un racconto continuo ed articolato delle attività dei patrioti risorgimentali calabresi tra il 1844 e il 1848, finalizzate a rovesciare il regime borbonico, e anche una testiomonianza del deciso inasprimento delle misure di polizia da parte di Ferdinando II,

per sedare i tumulti, che finirono con il sovrastare nettamente ogni altro compito di governo civile.

Informazioni utili

Sito Web: www.archivi.beniculturali.it/SARC/
Email: sa-cal@beniculturali.it
Telefono: 096529910

Biglietteria
Orario apertura: ore 9 -13; 15 - 18

Prenotazioni
Sito web: www.archivi.beniculturali.it/SARC/

Come arrivare

Città: Catanzaro
Indirizzo: Viale Europa (località Germaneto)
Provincia: Catanzaro (CZ)
Regione: Calabria
Email: sa-cal@beniculturali.it
Sito Web: www.archivi.beniculturali.it/SARC/